Qualcomm colpisce: Apple rimuove dal mercato iPhone 7 e 8 in Germania

Qualcomm colpisce: Apple rimuove dal mercato iPhone 7 e 8 in Germania

Secondo una corte tedesca, Apple ha infranto i brevetti di Qualcomm riguardanti le tecnologie per il risparmio energetico utilizzate su selezionati smartphone. In seguito all’ingiunzione preliminare, l’azienda di Cupertino ha rimosso dal mercato tedesco iPhone 7 e iPhone 8.

iPhone 7

L’ingiunzione di Qualcomm ha bloccato la vendita in Germania dei modelli di iPhone che infrangono i suoi brevetti. Apple ha ovviamente fatto ricorso, ma per il momento ha dovuto agire rimuovendo i citati smartphone dal mercato.

Consultando la versione tedesca del sito del colosso di Cupertino si nota subito l’assenza di iPhone 7 e iPhone 8:

Gli iPhone in questione, ovviamente, non sono disponibili nemmeno negli store fisici dell’azienda. Il blocco riguarda anche i rivenditori di terze parti, quindi catene di negozi di elettronica e così via.

In un comunicato, Apple ha dichiarato che il verdetto non è altro che un ulteriore disperato tentativo di Qualcomm di distogliere l’attenzione dal vero problema tra le due parti.

La campagna di Qualcomm è un disperato tentativo di distogliere l’attenzione dal vero problema tra le nostre aziende. Le loro tattiche, nelle aule di tribunale e negli affari quotidiani, stanno danneggiando l’innovazione e i consumatori. Qualcomm insiste sul chiedere spropositate commissioni sulla base di lavori che loro non hanno compiuto, e per il suo comportamento è ora al centro di indagini di governi di tutto il mondo. Ovviamente ci opponiamo al verdetto e faremo sicuramente ricorso. Tutti i modelli di iPhone restano disponibili per i clienti in 4,300 negozi sul territorio tedesco. Durante il periodo del ricorso, iPhone 7 e iPhone 8 non saranno disponibili all’acquisto nei 15 Apple Store in Germania. iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR continueranno ad essere disponibili in tutti i nostri negozi.

In sua difesa Qualcomm ha dichiarato che “le sue innovazioni sono il cuore di ogni iPhone” e che le accuse di Apple sulle “false royalties” richieste non corrispondono alla realtà.

Qualcomm ha tentato un’ingiunzione simile anche negli Stai Uniti, senza però ottenere successo, e in Cina, dove una corte ha decretato il bando sull’importazione di alcuni modelli di iPhone per la violazione dei brevetti.