Pamela Anderson: “Ad Hollywood ti promettono grandi ruoli se fai determinate cose, io ho detto no”

Icona sexy degli anni ’90, le sue curve hanno fatto sognare milioni di telespettatori che hanno seguito le sue avventure in Baywatch, serie cult che l’ha resa protagonista e lanciata ufficialmente nel mondo dello show-biz. Pamela Anderson sarà ospite di Silvia Toffanin a Verissimo nella puntata di sabato 12 gennaio, dove ripercorrerà il suo passato ma soprattutto la sua vita oggi.

La Anderson parla innanzitutto del suo corpo e degli interventi apportati in passato:

Siamo tutti un po’ insicuri del nostro corpo, soprattutto le ragazze. Spero di non essere diventata un modello solo per il mio fisico ma devo dire che quando sono arrivata a Los Angeles tutti facevano interventi al seno e ho deciso di farlo anche io

Poi è arrivato il ripensamento:

Quando mi sono trasferita definitivamente in California ho cambiato idea di nuovo e ora mi sento molto a mio agio col mio corpoLa mia immagine dopo Playboy poteva far pensare che io fossi una ragazza un po’ facile, invece proprio lì ho incontrato alcune delle persone più interessanti della mia vita, i miei mentori. Per me è stata una sorta di università, è stato un ambiente che mi ha dato molto. Hugh Heffner era l’ultimo gentleman rimasto al mondo.

Si apre anche un capitolo sul sul movimento #metoo e sul caso Weinstein che diverso tempo fa ha tenuto banco nelle cronache mondane hollywoodiane. Ad oggi il produttore cinematografico rischia l’ergastolo:

Ha commesso degli abusi con molte donne e questa cosa avrà delle conseguenze. L’ho incontrato solo una volta, brevemente.

Nella vita di Pamela c’è un uomo amato e che risponde al nome di Julian Assange,  fondatore di Wikileaks che da alcuni anni vive nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra:

Sono andata a trovarlo in passato, adesso non accettano più visite. È in isolamento da circa 8 mesi, non può andare su Internet ed è bloccato lì. Non credo stia benissimo, soffre molto per questa situazione, soprattutto per la sua salute. Ritengo che abbia fatto una cosa giusta, ha rivelato dei crimini di guerra e per questo ora si trova in questa situazione. C’è anche il rischio dell’estradizione, per il momento non c’è soluzione: gli auguro il meglio e spero che il Regno Unito gli dia protezione. Il pubblico lo sostiene perché è una persona fantastica e anche molto divertente e curiosa. È sempre stato un combattente, un avvocato della giustizia sociale.

Ad oggi il lato sentimentale è riempito dal calciatore francese Campione del Mondo in carica: Adil Rami:

Sono fortunata. Lui è molto generoso ma adesso non ce l’ho perché ho appena finito uno spettacolo danzante dove dovevo usare molto le mani, il mio partner mi faceva girare parecchio e ho dovuto togliere tutti gli anelli.

E sulla possibilità di un matrimonio con il suo uomo, la Anderson conclude: “Non posso rispondere, chiedilo a lui. Provaci e vediamo cosa ti dice”.

prosegui la lettura

Pamela Anderson: “Ad Hollywood ti promettono grandi ruoli se fai determinate cose, io ho detto no” pubblicato su Gossipblog.it 10 gennaio 2019 23:13.