Vanessa Bryant fa il suo debutto con il nuovo tatuaggio “Mambacita” in onore della figlia Gianna

| |

Più di un anno dopo la morte di Kobe Bryant e della figlia Gianna, Vanessa Bryant ha rivelato un nuovo tatuaggio il 23 marzo, in onore del giocatore di basket 13enne.

Vanessa Bryant continua a rendere omaggio alla sua defunta figlia Gianna “Gigi” Bryant e marito Kobe Bryant, in seguito alla loro tragica morte in un incidente in elicottero nel gennaio del 2020. Martedì sera, l’orgogliosa mamma, 38 anni, ha mostrato il suo nuovo tatuaggio a inchiostro “stile vato” con la parola “Mambacita” sul braccio. “Mambacita” è un play off della personalità della mentalità “Mamba” di Kobe ed è stato tramandato a Gianna per le sue abilità d’élite sul campo da basket.

Vanessa si è rivolta a Instagram Stories per documentare il processo del suo nuovo tatuaggio, che ha rivelato che ci sono volute “8 ore per decidere il carattere”. Ha spiegato quel tatuatore Nikko Hurtado, che le ha fatto una visita a domicilio, utilizza solo “aghi singoli” per la sua opera d’arte a causa della scelta del carattere. La nuova opera d’arte “Mambacita” di Vanessa include anche un cuore sulla “i” e una farfalla alla fine della parola – un’emoji che usa spesso mentre parla della figlia defunta.

(LR) Vanessa Bryant, Kobe Bryant, Natalia Bryant, Gianna Bryant alla prima mondiale di A Wrinkle in Time all’El Capitan Theatre di Los Angeles, CA, il 26 febbraio 2018 (Photo credit: Shutterstock)

Il 26 gennaio Vanessa ha ricordato Gigi e Kobe nel primo anniversario della loro morte. A quel tempo, ha condiviso una lettera sincera a Instagram che ha ricevuto da una delle migliori amiche di Gianna, Aubrey Callaghan. Vanessa – che è anche la mamma delle figlie Natalia, 18, Bianka, 4 e Capri (20 mesi).

Kobe, Gianna e altri sette – compreso Sarah e Payton Chester, Christina Mauser, John Altobelli, sua moglie Keri Altobelli e la loro figlia, Alyssa Altobelli – è morto in un incidente in elicottero a Calabasas, in California, mentre si recava a una partita di basket giovanile. Il pilota, Ara Zobayan morì anche nello schianto.

Nei giorni precedenti l’anniversario di un anno dalla morte di Kobe e Gianna, Vanessa si è rivolta a Instagram per condividere dettagli emotivi sulla sua esperienza personale con il dolore nell’ultimo anno. “Lasciami essere reale: il dolore è un ammasso di emozioni incasinate”, ha scritto in una nota su Instagram Stories il 15 gennaio.

“Un giorno, nel momento in cui stai ridendo e il giorno dopo non hai voglia di essere vivo. Voglio dire questo per le persone che lottano con il dolore e la perdita straziante. Trova la tua ragione per vivere “, ha esortato Vanessa, ammettendo,” So che è difficile. Guardo le mie figlie e cerco di far passare quel sentimento per loro. La morte è garantita, ma vivere il resto della giornata no. Trova la tua ragione. “

Quest’anno, Kobe avrebbe compiuto 43 anni ad agosto e Gigi avrebbe festeggiato il suo 15 ° compleanno a maggio. I nostri pensieri sono alla famiglia Bryant e alle famiglie che hanno perso i propri cari nell’incidente mortale.

Precedente

Cast di ‘The Office’ Allora e oggi: guarda John Krasinski, Steve Carell e altri 16 anni dopo

Chris Evans rivela uno scorcio raro sui tatuaggi sul petto in un’intervista virtuale e i fan si stanno scatenando

Successivo

Lascia un commento