Tiger King 2: tutto da sapere sul sequel del documentario virale in arrivo su Netflix

| |

Dopo che “Tiger King” ha affascinato il pubblico all’inizio della pandemia di COVID-19, Netflix ha annunciato che una serie sequel è in arrivo!

Rallegratevi tutti voi bei gatti e gattini! Netflix ha annunciato un sequel della sua serie di docu virali Tiger King: omicidio, caos e follia arriverà presto sulla piattaforma di streaming in un video di giovedì 23 settembre. Un teaser per la prossima programmazione sul crimine lo ha rivelato Re Tigre 2 sta arrivando con altri thriller freschi come Bad Vegan, non fidarti di nessuno: la caccia al cripto re, e Il truffatore di Tinder. Prima che tu ti raggiunga Joe esotico, 58, e la banda, ecco tutto ciò che devi sapere Re Tigre 2.

“Tiger King 2” arriverà su Netflix entro la fine dell’anno! (Collezione Everett)

Il trailer

È difficile dedurre cosa accadrà esattamente nella serie sequel, basata sul brevissimo teaser di Netflix. La clip mostra alcuni volti familiari e accenni allo scandalo tipo che potrebbe emergere nella stagione 2. C’è un busto che indossa uno di di Carole Baskin, 60, iconiche corone di fiori. Ci sono video di turisti che giocano con i cuccioli di tigre, una clip di Carole che cammina lungo un corridoio in blazer, un cartellone che offre una ricompensa per chiunque sappia chi ha ucciso l’ex marito di Carole Don Lewis, e ovviamente Joe dietro le sbarre. C’è anche una clip di Jeff Lowe, 56, in fase di intervista, la polizia sembra entrare in uno degli zoo e un jet Joe Exotic che si prepara per il decollo. Il trailer termina con un ritratto di Joe dietro il busto e le parole “La verità è incredibile” lampeggiano sullo schermo.

Carole Baskin non tornerà

Carole Baskin ha chiarito che non è interessata a prendere parte al sequel. (Collezione Everett)

La fondatrice di Big Cat Rescue non è stata timida per il fatto che non era soddisfatta del risultato dell’originale re tigre. Carole ha spiegato che pensava che la serie avrebbe messo in evidenza il modo in cui gli animali vengono maltrattati in un’intervista del dicembre 2020 con Il guardiano, ma invece ha ricevuto telefonate moleste dopo la messa in onda del documentario. “Ogni volta che rispondevo al telefono, c’era qualcuno che urlava minacce e diceva che volevano uccidermi, volevano uccidere la mia famiglia, volevano uccidere i gatti. Le nostre vite sono state solo un inferno per i primi tre mesi”, il primo Ballando con le stelle ha detto il concorrente.

Con l’annuncio del sequel, Carole ha chiarito di non essere interessata a partecipare. ” [Director and producer] Rebecca Chaiklin ha detto che voleva “pulire l’aria” su quello che mi hanno fatto in re tigre. Le ho detto di perdere il mio numero”, ha detto Volpe Affari di giovedì. “Non c’è spiegazione per un tale tradimento e una falsa rappresentazione”.

Joe Exotic è ancora in prigione

Nonostante le numerose richieste di grazia presidenziale, l’ex proprietario dello Zoo GW, il cui vero nome è Joseph Maldonado-Passage, è ancora in prigione per aver tentato di assumere un sicario per uccidere Carole. Dopo essere stato originariamente condannato a 22-27 anni di carcere nel gennaio 2020, Joe è stato nuovamente condannato nel luglio 2021, dove un tribunale ha ordinato che la sua condanna cadesse tra 17,5 e 22 anni, tramite L’Associated Press. A peggiorare le cose per Joe, suo marito Passaggio di Dillon, 26, ha annunciato che aveva in programma di divorziare dal criminale condannato nel marzo 2021. “Non è stata una decisione facile da prendere, ma io e Joe capiamo entrambi che questa situazione non è giusta per nessuno di noi. È qualcosa che nessuno di noi si aspettava, ma lo affronteremo giorno per giorno”, ha scritto Dillon in un post su Instagram.

Le tigri sono state sequestrate dai federali

Jeff Lowe, che ha rilevato lo zoo dopo Joe Exotic, è stato arrestato a luglio per guida in stato di ebbrezza (Everett Collection)

Joe non è l’unico re tigre soggetto che ha affrontato problemi legali. Jeff Lowe, che è subentrato come proprietario del Tiger King Park dopo Joe, ha avuto uno scontro con il governo degli Stati Uniti nel maggio 2021, che ha visto il Dipartimento di Giustizia sequestrare 68 grandi felini dallo zoo, tra cui tigri, leoni, ibridi leone-tigre, e un giaguaro. Il sequestro è stato “a seguito di un mandato di perquisizione e sequestro autorizzato dal giudice, per violazioni in corso dell’Endangered Species Act (ESA)”, tramite un Comunicato stampa del Dipartimento di Giustizia. Jeff e sua moglie Lauren sono stati anche arrestati a giugno per DUI, via Le persone.

Un ex guardiano dello zoo è morto

Da quando re tigre è diventato una sensazione, ex guardiano dello zoo Erik Cowie sfortunatamente è morto il 7 settembre all’età di 53 anni. Sebbene la sua causa di morte non sia nota, è stato scoperto che aveva bevuto eccessivamente e una grande bottiglia di vodka è stata trovata sulla scena della sua morte, secondo TMZ. Joe ha pianto la perdita di Erik in un post su Instagram. “Ho fatto tutto il possibile per aiutarlo e salvarlo da se stesso e lui si è rivolto a me per la fama. E soldi. Ci sono un paio di altri diretti lungo lo stesso percorso. RIP Erik”, ha scritto in a didascalia. Erik potrebbe ancora apparire nel sequel, perché il sequel è stato girato nel 2020 e all’inizio del 2021, secondo CNN.

Quando inizia la stagione 2?

Anche se non è stata fissata una data di uscita, Netflix twittato che lo spettacolo “ritornerà quest’anno” e “promette tanto caos e follia quanto la stagione 1!” È certamente eccitante che lo spettacolo ritorni, dato l’impatto che ha avuto quando è stato presentato per la prima volta, tra cui ispirare un gruppo di celebrità a indossare re tigre-costumi a tema per Halloween.

Precedente

L’abito per l’inaugurazione virale di Bernie Sanders si trasforma in un costume di Halloween “sexy”

La star di “Messa di mezzanotte” Kate Siegel prende in giro il viaggio di Erin: lei è “l’eroe riluttante all’inizio”

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies