TI e Tiny vengono indagati dalla polizia di Los Angeles per aggressioni sessuali e accuse di droga

| |

Altre due donne hanno accusato TI e sua moglie, “Tiny”, di drogarle e di averle aggredite sessualmente. Sebbene la coppia abbia negato le accuse, la polizia di Los Angeles ha ora aperto un’indagine sulle accuse.

TI (Clifford Joseph Harris Jr.) e sua moglie Tameka “Tiny” Harris sono oggetto di un’indagine del Dipartimento di Polizia di Los Angeles sulle accuse di aver drogato e aggredito sessualmente una donna nel 2005. Un portavoce della polizia di Los Angeles ha confermato con HollywoodLife che c’è una “indagine attiva” su TI, 40 anni, e sua moglie, Tiny, 45 anni. Le accuse furono pubblicate per la prima volta da Il Bestia quotidiana, che riferisce anche che un’altra donna, Rachelle Jenks, ha presentato un rapporto con accuse simili contro la coppia al dipartimento di polizia di Las Vegas. Sia TI che Tiny hanno negato le accuse.

I dettagli sulla prima presunta aggressione sono stati raccolti in un rapporto da due detective della polizia di Los Angeles, secondo The Daily Beast, che afferma di aver esaminato i documenti. L’accusatrice, la cui identità è mantenuta anonima, dice di aver incontrato TI e Tiny in una discoteca. Secondo quanto riferito, ha bevuto due drink prima di accettare un sorso di Tiny’s Patron (tequila). L’accusatore sostiene che T.I. e Tiny invitò lei e altre donne a tornare nella loro stanza d’albergo. Alla fine, la notte è finita al punto in cui era stato riferito solo a TI, Tiny e l’accusatore. Fu allora che Tiny avrebbe suggerito di andare in bagno per “rinfrescarsi”. Una volta dentro, Tiny avrebbe rimosso i vestiti della vittima prima che lei e TI, ora entrambi nudi, si unissero a lei nella doccia.

In seguito, secondo quanto riferito, i tre dicono sul letto dell’hotel. Fu allora che la donna affermò di aver iniziato a sentirsi male quando TI avrebbe inserito le dita dei piedi nella sua vagina. L’accusatrice afferma di aver detto “no” a TI, prima di precipitarsi in bagno a vomitare. L’accusatrice afferma che il suo ultimo ricordo del presunto incidente era seduto sul divano prima di svegliarsi il giorno seguente con “la sua vagina molto dolorante e aveva una sensazione di bruciore / prurito”.

La donna di Las Vegas, Rachelle Jenks, afferma che Tiny le si è avvicinata nell’agosto 2010 mentre stava usando il bagno dell’aeroporto internazionale McCarran di Las Vegas, secondo The Daily Beast, che afferma di aver ottenuto una copia del rapporto LVPD. Dopo aver accettato di uscire con la coppia più tardi quella sera, Jenks afferma di averli incontrati nella loro stanza all’hotel veneziano. Jenks afferma che Tiny le ha offerto un colpo di Patron, che presumibilmente l’ha fatta venire le vertigini. Jenks afferma che, sebbene sia stata confusa dallo sparo, ha accettato l’MDMA da TI, e poi ha tentato di togliersi i vestiti. Jenks afferma di aver detto di no perché “era troppo aggressivo e si muoveva troppo velocemente”, secondo il rapporto.

TI e Tiny alla prima del film Gangster Squad nel 2013 (Stewart Cook / Shutterstock)

Più tardi nella notte, Jenks afferma che si stava verificando un’orgia nella stanza e Tiny le avrebbe chiesto di fare sesso orale su di lei. TI avrebbe avuto rapporti vaginali con Jenks. Afferma di credere di essere stata drogata dallo sparo di Patron, per The Daily Beaste poiché Jenks era sotto l’influenza, non era in grado di acconsentire adeguatamente al sesso. Afferma anche che TI l’ha portata a Los Angeles con il suo tour bus contro i suoi desideri e l’ha costretta a fare sesso in pullman. Afferma anche che TI le ha preso la carta d’identità e l’ha portata a Miami, dove presumibilmente l’ha costretta a fare sesso con più donne. Afferma di essere stata in grado di andarsene alla fine, ma l’esperienza l’ha lasciata “malata e confusa”.

“Gli Harris non hanno parlato né sono stati contattati dal Dipartimento di Polizia di Los Angeles (LAPD), dal Dipartimento di Polizia di Las Vegas (LVPD) o, in effetti, da qualsiasi membro delle forze dell’ordine di qualsiasi altra giurisdizione del paese”, avvocato Steve Sadow detto HollywoodLife parlando a nome di TI e Tony. “Anche supponendo che la storia in Bestia quotidiana è vicino all’accuratezza, sembra che l ‘”accusatore” della polizia di Los Angeles abbia scelto ancora una volta di rimanere anonimo, impedendoci così di essere in grado di confutare o confutare le sue accuse – o addirittura di esaminarle. Nel frattempo, anche se ora sembra che per la prima volta abbiamo il nome di un “accusatore” che presumibilmente ha presentato un rapporto di polizia a LVPD, non abbiamo assolutamente dettagli su di lei o sulla sua richiesta. “

I due accusatori sono rappresentati da un avvocato Tyrone A Blackburn, che ha tenuto una conferenza stampa a marzo per affermare che rappresenta anche “11 persone, 10 donne e un uomo” che sono state “vittime” degli Harris per un periodo di 15 anni, secondo Scadenza. Le prime accuse sono state fatte nel gennaio 2021, quando più donne, inclusa l’ex amica Sabrina Peterson – ha affermato che la coppia li ha aggrediti sessualmente. La coppia ha rilasciato una dichiarazione in cui “negano enfaticamente nel modo più forte possibile le accuse incredibilmente spaventose mosse contro di loro”.

Precedente

Khloe Kardashian modella un piccolo bikini perizoma per un buon americano nei nuovi selfie allo specchio

La mamma di Courtney Stodden esorta Chrissy Teigen a “ scusarsi personalmente ” per il cyberbullismo

Successivo

Lascia un commento