Texas Valedictorian, 18 anni, condanna la nuova legge sull’aborto in Texas: “Mi terrorizza davvero”

| |

Paxton Smith ha avvertito appassionatamente i suoi colleghi laureati in Texas lo scorso giugno che una proposta di legge – SB 8 – potrebbe togliere loro il diritto all’aborto. Ora, lei chiama la nuova legge “distopica” mentre combatte.

quando Paxton Smith strappò il suo discorso di commiato preparato e invece parlò urgentemente contro la proposta di “Heartbeat Bill” del Texas, descrisse quanto fosse “disumanizzante” “avere l’autonomia sul proprio corpo tolta”. “Ho paura che se i miei contraccettivi falliscono, ho paura che se vengo violentata, allora le mie speranze, aspirazioni, sogni e sforzi per il mio futuro non avranno più importanza”, ha condiviso. “Spero che tu possa sentire quanto sia straziante”.

Oggi, milioni di donne del Texas nel secondo stato più popoloso del paese stanno sperimentando quanto sia straziante per loro. Nel cuore della notte, la Corte Suprema ha capovolto quasi 50 anni di legge consolidata che protegge il diritto di una donna all’aborto, quando non è riuscita a ribaltare o sospendere la legge del Texas che vieta l’aborto dopo 6 settimane di gravidanza il 31 agosto. : la maggioranza delle donne non sa nemmeno di essere incinta a sei settimane.

Ora, Paxton Smith, che ha iniziato il college in Texas, racconta HollywoodLife quanto è sbalordita che una legge come questa possa essere approvata in America. “Sai, i principi di questa nazione sono la nostra libertà e libertà, ma nel mio stato hanno tolto la libertà a una persona che rimane incinta, di poter decidere non solo cosa succede con il loro corpo, ma cosa succede con la loro vita… sembra molto distopica”, dice nella nostra intervista ESCLUSIVA.

Paxton Smith
Paxton Smith, studente universitario del Texas e attivista per i diritti riproduttivi (Foto per gentile concessione di Paxton Smith)

La diciottenne sente così fortemente il diritto di una donna di prendere la propria decisione sulla scelta di una gravidanza, che sta collaborando alla creazione di un nuovo libro, “Una guerra al mio corpo: una guerra ai miei diritti‘ da rilasciare il 22 gennaio 2022, quarantanove anni dopo che la Corte Suprema ha concesso alle donne il diritto all’aborto nel caso Roe v. Wade.

L’odierna Corte Suprema, a maggioranza estremamente conservatrice, grazie a Donald TrumpI tre giudici appena nominati, ha apparentemente ribaltato Roe v. Wade, consentendo la validità della nuova legge anti-aborto del Texas. Senza dubbio non era quello che Paxton e i suoi collaboratori, tra cui l’avvocato per i diritti delle donne, Gloria Allred, ex senatore del Texas, Wendy Davis e deputato, Carolyn Malroney, speravano, quando hanno iniziato a lavorare al libro.

Ora, Paxton chiama la nuova legge del Texas, che mette una taglia di 10.000 dollari su chiunque, chiunque, che consiglia o aiuta una donna che abortisce in Texas dopo 6 settimane di gravidanza, “spaventosa”. Se qualcuno sospetta che una persona in particolare abbia dato qualsiasi tipo di aiuto a una donna che ha un aborto ora illegale, può fare causa a quella persona per cercare di ottenere la taglia. Non devono nemmeno avere alcuna prova tangibile dell’aiuto, per fare causa.

La nuova legge anti-aborto del Texas non prevede eccezioni per stupro, incesto, anomalie fetali potenzialmente letali o rischio di suicidio della “madre”. Concede solo un’esenzione ristretta per una donna che rischia la morte, se la gravidanza continua. Ma la legge è scritta in modo così vago che anche quell’unica eccezione non è chiara. Una donna con diagnosi di cancro ha il diritto di interrompere la gravidanza se non può sottoporsi in sicurezza a chemioterapia o radioterapia, ad esempio durante la gravidanza?

Paxton ha paura del “concetto di mettere un cittadino contro un altro cittadino e non sapere con chi è sicuro parlare e con chi non è sicuro parlare”, dice. “In definitiva, se una persona decide di abortire, è una decisione molto personale e difficile da prendere per la maggior parte delle persone. E quindi l’idea che tu abbia questa paura di ciò che stai facendo è potenzialmente illegale. E non sapere se la persona a cui andrai per chiedere aiuto, o la persona con cui ti confidi, ti sosterrà o prenderà misure per danneggiare le persone che ti aiutano”.

Paxton Smith

Il giovane attivista si riferisce a quella parte della legge che incentiva qualsiasi americano – non solo texano – a denunciare consulenti per l’aborto, terapisti, psicologi, madri, padri, migliori amici, partner, sorelle o persino autisti, che in qualsiasi modo aiutano o consentono un donna per ottenere un aborto ora illegale, che sarà poi citata in giudizio per $ 10.000, oltre a spese legali e spese processuali.

Paxton esorta i suoi colleghi texani e le donne di tutto il mondo a essere consapevoli ea parlare del “potere che hanno i governi locali e statali. I governi statali sono quelli che avranno il maggiore effetto su questo tipo di legislazione. Questa non è una questione federale. Questa è una questione di stato. Quindi, se le persone vogliono davvero cambiare, e le persone vogliono davvero vedere i diritti riproduttivi per davvero, allora devono votare per le persone che difendono quei diritti umani in carica”.

Per ora, Paxton ha intenzione di continuare a parlare contro la nuova “Legge del battito cardiaco” del Texas, chiamata anche SB-8, per attirare l’attenzione e fare pressione su legislatori, legislatori e politici affinché smettano di approvare i divieti di aborto. Invece, li esorta “a mettere in atto una legislazione che aiuti le persone ad accedere ai loro diritti umani fondamentali all’assistenza sanitaria riproduttiva”.

Tutti i profitti dal libro scritto in collaborazione di Paxton, ‘Una guerra al mio corpo: una guerra ai miei diritti”, sarà diretto verso il Centro Afiya, un’organizzazione no-profit di Dallas, la cui missione è servire le donne e le ragazze nere trasformando il loro rapporto con la loro salute sessuale e riproduttiva affrontando le conseguenze dell’oppressione riproduttiva.

Ci sarà anche un Women’s March il 2 ottobrens in tutti i 50 stati, per protestare contro la nuova legge anti-aborto del Texas. Clicca qui per informazioni e per iscriverti a una marcia vicino a te.

Precedente

La gioventù arrestata di Alt-Rock Star condivide la sua verità nell’album di debutto “Nonfiction”: “Questa è musica onesta”

Nicki Minaj viene interrotta dal figlio, 11 mesi, mentre tentava IG Live per i suoi fan — Guarda

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies