Sophia Bush, Jameela Jamil e altre star indignate per il verdetto di Kyle Rittenhouse non colpevole: “Questo è orribile”

Una giuria del Wisconsin ha dichiarato Kyle Rittenhouse non colpevole su tutti i fronti, comprese tre accuse di omicidio, dopo che il suo team legale ha sostenuto che aveva sparato per legittima difesa.

Dopo il tanto atteso processo di Kyle Rittenhouse, una giuria lo ha dichiarato non colpevole su tutti i fronti venerdì 19 novembre dopo aver sparato a tre uomini a Kenosha, nel Wisconsin, durante le proteste di Black Lives Matter contro la brutalità della polizia. Rittenhouse, 18 anni, aveva le lacrime agli occhi quando la giuria ha emesso il verdetto. La sentenza ha suscitato la rabbia di molti che hanno ritenuto che Rittenhouse se l’è cavata facilmente, mentre alcuni hanno celebrato il verdetto martedì 16 novembre. Sofia Bush ha chiarito che erano arrabbiati per il fatto che fosse stato dichiarato non colpevole. “L’errore giudiziario di oggi è furioso. Questa è la supremazia bianca in azione. Questo è orribile”, ha scritto. Jameela Jamil ha twittato sul “precedente pericoloso” che il verdetto potrebbe stabilire.

Prima che il verdetto fosse letto, il giudice ha avvertito quelli in tribunale di non reagire al verdetto e ha detto che sarebbero stati “sbattuti fuori” se avessero reagito. Dopo che il verdetto è stato raggiunto, il giudice Bruce Schroeder ringraziato i giurati per il loro lavoro. “Senza commentare il tuo verdetto, solo in termini di attenzione e collaborazione che ci hai dato, giustifica la fiducia che i fondatori del Paese ti hanno riposto”, ha detto. “Non sei mai obbligato a discutere alcun aspetto di questo caso con nessuno.”

Una giuria ha emesso il verdetto finale nel processo di Kyle Rittenhouse. (SEAN KRAJACIC/AP/Shutterstock)

Dopo il processo, molte star come Alyssa Milano e Kathy Griffin erano indignati per il risultato. Alyssa ha condiviso un video di se stessa mentre guardava il verdetto ed è rimasta senza fiato quando è stato annunciato il “non colpevole”. Sapore Sapore ha pubblicato un video di se stesso su Instagram e ha chiamato il verdetto “bulls ** t”. Josh Gad ha twittato su come costituisce un pericoloso precedente per altri vigilanti che agiscano nelle proprie mani. “Ora è stato messo là fuori [sic] che i vigilanti possono semplicemente uccidere le persone che protestano contro questioni come l’uguaglianza razziale ogni volta che vogliono e farla franca”, ha scritto.

Ana Navarro ha sottolineato come la sentenza sia stata un “promemoria stellare dell’ingiustizia” e ha indicato i casi in cui i neri avevano ricevuto risultati più duri rispetto ai bianchi, osservando Riso Tamir che è stato ucciso all’età di 12 anni, mentre impugnava una pistola giocattolo.

Mentre molte persone erano arrabbiate per il verdetto, alcune personalità dei media conservatori hanno mostrato una certa eccitazione per Rittenhouse. Host di Newsmax Grant Stinchfield twittato un video di se stesso che consiglia a Rittenhouse di citare in giudizio i media “che hanno chiamato [him] un suprematista bianco”. Ha scritto: “Hanno fatto la cosa giusta”.

La testimonianza emotiva di Rittenhouse è stata oggetto di molte controversie. (SEAN KRAJACIC/AP/Shutterstock)

Rittenhouse stava affrontando accuse di omicidio legate alla morte di Joseph Rosenbaum e Anthony Huber, attraverso L’Associated Press. Altre accuse includevano la messa in pericolo incauta della sicurezza con un’arma in relazione alle due morti. Stava anche affrontando un tentativo di omicidio volontario di primo grado per sparatoria Gaige Grosskreutz, chi è sopravvissuto. Kyle aveva 17 anni al momento della sparatoria e aveva anche accuse di possesso di un’arma pericolosa da parte di una persona sotto i 18 anni e mancato rispetto di un ordine di emergenza del governo statale o locale contro di lui, ma entrambi sono stati espulsi dal giudice. La difesa e l’accusa hanno cercato di dimostrare se Rittenhouse avesse agito per legittima difesa, attraverso CBS Notizia.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies