Satchel Lee: 5 cose da sapere sulla figlia di Spike Lee e ambasciatrice del Golden Globe

| |

I figli di Spike Lee – Jackson e Satchel Lee – serviranno come ambasciatori durante la 78esima cerimonia annuale dei Golden Globe, quindi scopri tutto sulla figlia di Spike che ha fatto la storia.

La storia sarà fatta ai Golden Globe di quest’anno. Per la prima volta nella storia della Hollywood Foreign Press Association, due fratelli di colore – Jackson Lee, 23 e Satchel Lee, 26 – servirà come ambasciatori durante la cerimonia di premiazione. Il figlio e la figlia dell’iconico regista Spike Lee sono “orgogliosi di portare l’eredità di narrazione di nostro padre per attirare l’attenzione sulle comunità che ci stanno a cuore”, ha detto Satchel in una dichiarazione, per The Hollywood Reporter. Inoltre, Jackson è il primo ambasciatore maschio nero e Satchel, come vedrai di seguito, sta anche infrangendo le barriere con la sua nomina.

Spike, 63 anni, – che purtroppo non è stato nominato per il suo film del 2020 acclamato dalla critica, Da 5 Bloods – ha festeggiato sul suo Instagram, dicendo che sua moglie (e madre dei suoi figli), Tonya Lewis Lee, “merita tutto il merito. ” Mentre il mondo si sintonizza per assistere alla cerimonia, ecco cosa devi sapere su Satchel Lee:

Satchel Lee è il primo ambasciatore Queer Golden Globe.

Il ruolo del Golden Globe Ambassador è quello di assistere durante la cerimonia di premiazione e sensibilizzare su una causa filantropica di loro scelta. Essendo la prima ambasciatrice apertamente queer, Satchel ha concentrato i suoi sforzi sull’accesso all’assistenza sanitaria per le persone LGBTQ + collaborando con Callen-Lord, un’organizzazione con sede a New York che aiuta la comunità queer, per Su rivista. “Ho scelto Callen-Lorde perché sono un newyorkese”, dice Satchel. “Volevo fare qualcosa che riguardasse l’assistenza sanitaria e volevo fare qualcosa che riguardasse la comunità queer”.

“Callen-Lorde fa un lavoro straordinario”, ha detto alla pubblicazione. “Forniscono un’assistenza sanitaria completa e completa a oltre 18.000 pazienti all’anno, e questo viene fatto indipendentemente dalla loro capacità di pagare. È un’organizzazione salvavita. Dopo l’anno appena trascorso, ho molto più rispetto e comprensione per medici, infermieri e operatori sanitari. Callen-Lorde non ha chiuso i battenti una sola volta [the pandemic]. È stata anche una delle prime strutture a New York ad iniziare i test e una delle prime ad iniziare a distribuire i vaccini. Sono stati davvero in anticipo sulla pandemia in città, quindi poter applaudire gli operatori sanitari in questo modo è stato qualcosa che sono stato molto onorato di poter fare “. Grazie a Satchel, Callen-Lorde riceverà una sovvenzione di $ 25.000 dalla Hollywood Foreign Press Association.

Spike Lee e la figlia Satchel Lee partecipano alla serata di apertura di Broadway “Tina – The Tina Turner Musical” al Teatro Lunt-Fontanne giovedì 7 novembre 2019 (Evan Agostini / Invision / AP)

Dove andava a scuola Satchel?

Quando Satchel dice di essere una “newyorkese”, lo intende. Si è laureata presso la famosa Tisch School of the Arts della New York University nel 2017, secondo Voga. La sua tesi era un film girato da un fotografo Tyler Mitchell.

Satchel ha lavorato a qualche film di suo padre?

Satchel ha lavorato con suo padre e suo fratello a un cortometraggio per il marchio di lusso Coach, intitolato “Words Matter”. Protagonista l’ambasciatore del marchio Coach Michael B. Jordan, il breve video – che Satchel ha scritto insieme a suo padre – mostra il Pantera nera star cavalca una moto nel deserto. Trova rocce con parole odiose (“MALE”, “BIGOTRIA”, “BUGIE”, ecc.) Incise su di esse, gettandole da parte per rocce recanti parole come “GIUSTIZIA” e “VERITÀ”. Il film ha fatto eco al discorso di accettazione dell’Oscar del 2019 di Spike, uno che esortava le persone a “fare la scelta morale tra amore e odio”.

Cosa fa Satchel?

Satchel ha spostato la sua attenzione dal cinema e più verso “moda e arte queer” con la pubblicazione queer Drome, dove ricopre il ruolo di direttore creativo. “Se dovessi definire il lavoro dei miei sogni, ho sempre detto fin dalla giovane età che voglio solo essere una persona tipo Gertrude Stein”, ha detto The Hollywood Reporter. Voglio conoscere tutti, voglio sapere su cosa stai lavorando e voglio che tu mi dica come posso contribuire a rendere questa possibilità una possibilità.

Spike Lee e la sua famiglia – Jackson Lee, la moglie Tonya Lewis Lee e la figlia Satchel Lee – sono arrivati ​​alla 76a edizione dei Golden Globe Awards a Beverly Hills, in California, il 6 gennaio 2019 (Jordan Strauss / Invision / AP)

Satchel non ha paura di esprimere la sua opinione.

Come la figlia di Spike Lee, che ha affrontato la storia americana del razzismo sistemico in film come Fai la cosa giusta, Malcolm X, Bamboozled, e BlacKkKlansman – Satchel è descritto da THR come “più riservato” di suo fratello, ma “ancora disposto a essere franco quando si parla di disuguaglianze istituzionali che devono affrontare le persone di colore e LGBTQ”.

“Nostro padre ci ha sempre detto di fare quello che vogliamo e di non ascoltare veramente quello che pensano gli altri – inclusi lui e mia madre, che poi diventa una specie di Catch-22, ma il consiglio è comunque buono”, ha detto THR. “E nostra madre ha sempre cercato di insegnarmi a badare a me stesso, che è probabilmente la lezione più importante che puoi insegnare a qualcuno.”

Satchel vede anche il suo ruolo di ambasciatrice dei Golden Globe come un modo per inviare un messaggio a creatori queer e creatori di colori a cui appartiene Hollywood. loro pure. “Le persone che prendono decisioni devono ascoltare le persone che sanno di cosa stanno parlando e farsi da parte”, dice Su. “Stiamo anche avendo dei divari generazionali, giusto? La Gen Z è molto potente – più potente dei Millennial, credo – ma la loro [lived] l’esperienza è così completamente diversa. Dobbiamo avere fiducia che le persone sappiano di cosa stanno parlando. Stiamo cercando di far sentire tutti inclusi e rappresentati e visti, e se non lo sai, allora dovresti semplicemente chiudere la bocca e ascoltare qualcuno che lo fa “.

Precedente

Jackson Lee: 5 cose da sapere sul figlio di Spike Lee e sull’ambasciatore dei Golden Globes 2021

John Cooper: 5 cose da sapere sul CEO notato con Mary-Kate Olsen dopo il suo divorzio

Successivo

Lascia un commento