Rivelati i piani “low-key” di Brad Pitt per festeggiare il suo 58° compleanno

Brad Pitt non farà “una grande festa o un trambusto” per il suo compleanno oggi e sta “mantenendo le cose molto tranquille” per ottime ragioni.

Brad Pitt ha compiuto 58 anni il 18 dicembre, ma non ha “piani speciali” da portare nel nuovo anno a causa della pandemia di COVID e vuole rimanere di basso profilo. L’attore sta trattando l’occasione speciale come qualsiasi altro giorno, secondo una fonte, e non ha nemmeno intenzione di vedere nessuno per festeggiare.

“I piani di Brad sono di rimanere di basso profilo”, ha detto la fonte ESCLUSIVAMENTE HollywoodLife. “Nessuna grande festa o trambusto quest’anno. Sta mantenendo le cose molto tranquille perché è quello che ha fatto comunque negli ultimi mesi. Sarà solo un altro giorno”.

Brad Pitt
Brad Pitt con il suo Oscar. (John Angelillo/UPI/Shutterstock)

“È ancora molto consapevole del fatto che è in corso una pandemia e se ha intenzione di fare qualcosa di saggio o fare una cena importante”, ha continuato la fonte. “Non ci sono piani speciali per vedere nessuno o la famiglia. Il momento in cui festeggerà e farà qualcosa di tutto punto è probabilmente quando compirà sessant’anni tra qualche anno, ma quando si tratta di oggi, nessuno lo vedrà fare nulla.

Brad potrebbe non festeggiare il suo compleanno quest’anno, ma ha festeggiato i piani per riaprire il suo iconico studio, Miraval Studios, con il produttore francese Damien Quintard a Chateau Miraval nel 2022. Il fusto è stato visto sorridere in una foto che lo mostrava in piedi in quello che sembrava essere un cantiere mentre lo studio veniva rinnovato. Sebbene lo studio, costruito nel 1977 e ospitato musicisti, sia stato utilizzato fino ai primi anni 2000, è rimasto inutilizzato per due decenni ed è ora pronto per il suo ritorno.

Brad Pitt
Brad Pitt non ha piani speciali per il suo 58esimo compleanno, secondo una fonte. (Agenzia fotografica Featureflash)

Quando si tratta del coinvolgimento di Brad in studio con Damien, sembra che i due abbiano un ottimo rapporto professionale. Si sono conosciuti a Parigi e Damien aveva solo cose positive da dire sul suo socio in affari. “Abbiamo subito cliccato. È stato un momento intenso in cui abbiamo appena parlato e parlato del suono”, ha ricordato, via Scadenza. “Sono rimasto stupito da quanto fosse sensibile e preciso nella sua analisi della musica”.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies