Perché le possibilità di Colin Kaepernick di tornare nella NFL sono “inesistenti” mentre si allena per tornare

Colin Kaepernick vuole tornare nella NFL dopo essersi inginocchiato durante l’inno nazionale nel 2016, ma la lega potrebbe non accoglierlo di nuovo.

Colin Kaepernick, 33 anni, potrebbe sentirsi pronto a tornare sul campo di calcio dopo una lunga assenza dalla NFL. Ma una fonte all’interno della lega ha detto ESCLUSIVAMENTE HollywoodLife che la probabilità che ciò accada è “inesistente”. Sebbene l’atleta abbia discusso di “assicurarsi” di essere “preparato a portare di nuovo una squadra al Super Bowl”, cinque anni dopo aver giocato in una partita della NFL in una nuova intervista con Ebano, fonti vicine alla NFL hanno un’opinione diversa.

“Le possibilità di Colin entrare in una squadra nel prossimo futuro o del tutto è praticamente inesistente. Non gioca dal 2016 e la maggior parte delle squadre ha i quarterback che desidera o può ottenere un quarterback di cui ha bisogno senza il bagaglio che verrebbe dai media per averlo ingaggiato. Anche assicurarsi che possa coesistere con la squadra nel suo insieme è fonte di preoccupazione poiché alcuni potrebbero essere d’accordo o in disaccordo con il suo viaggio di giustizia sociale”, ha detto l’insider.

Colin Kaepernick NFL
Colin Kaepernick (Steven Senne/AP/Shutterstock)

“Nel bene o nel male, causerebbe davvero distrazione e nessuna squadra lo vuole o ne ha bisogno. La NFL è andata avanti da Colin, quindi quando si tratta dei suoi sogni, continueranno a essere sogni poiché le squadre non vogliono affrontare tutto il resto che verrebbe con il suo ritorno”.

Colin ha espresso il suo desiderio di giocare dopo che la NFL lo ha messo da parte per essersi inginocchiato nel 2016 durante l’inno nazionale per protestare contro la brutalità della polizia e la disuguaglianza razziale negli Stati Uniti. “Sono ancora sveglio alle 5 del mattino e mi alleno cinque, sei giorni alla settimana per assicurarmi di essere pronto a portare di nuovo una squadra al Super Bowl”, ha affermato. “Non è qualcosa che lascerò mai andare, indipendentemente dalle azioni di 32 squadre e dei loro partner per negarmi l’occupazione. Lo stesso modo in cui sono stato persistente al liceo è lo stesso modo in cui sarò persistente qui”.

“E dovrai continuare a negarmi e a farlo in modo pubblico. E ti esporrai così, ma non sarà perché non sono pronto o non preparato”, ha dichiarato.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies