Mischa Barton sostiene di sentirsi “non protetta” e che “bullismo da parte degli uomini” l’ha portata all’uscita dall’OC

| |

Quindici anni dopo la morte del suo personaggio in “The OC”, Mischa Barton ha rivelato che il “bullismo generale” da parte degli uomini sul set, le pressioni della “fama” e altri fattori l’hanno portata all’uscita dallo show di successo.

“È un po ‘complicato”, ha detto Mischa Barton quando si discute della natura della sua partenza da L’OC con E! notizia. Per tre stagioni, Mischa, 35 anni, ha interpretato Marissa Cooper fino a quando il suo personaggio non è morto in un violento incidente automobilistico nel 2006, lasciando dietro di sé domande sulla natura della sua uscita. “Mi sono sempre vergognata in un modo per parlare davvero di quello che succedeva dietro le quinte perché sono sempre stata una persona molto riservata e molto consapevole dei sentimenti delle persone”, ha detto a E! Notizia. “Ora che viviamo in questa epoca in cui parliamo delle nostre esperienze e le donne vengono chiare su ciò che stava realmente accadendo dietro le quinte e su come sono state trattate, è una cosa leggermente diversa”.

Mischa ha detto a E! Notizie che parlano della sua partenza L’OC iniziò “abbastanza presto, perché aveva molto a che fare con l’aggiunta di Rachel [Bilson] all’ultimo minuto mentre, dopo la prima stagione, una serie regolare e una serata fuori la paga di tutti – e una sorta di bullismo generale da parte di alcuni degli uomini sul set quel tipo di sentimento davvero s-tty. Ma, sai, ho anche adorato lo spettacolo e ho dovuto costruire i miei muri e modi per aggirare il problema e la fama che mi è stata attribuita specificamente. Solo affrontando la quantità di invasione che stavo subendo nella mia vita personale, mi sentivo molto indifeso, immagino che sia il modo migliore per dirlo. “

Mischa Barton su THE OC (Shutterstock)

“Stavo lavorando così duramente, probabilmente le ore più lunghe tra tutti i personaggi”, ha detto Mischa. A metà della seconda stagione, ha detto che la produzione “ha iniziato a raddoppiare sugli episodi”, rendendo le giornate lavorative già faticose “molto più difficili” per lei. Mischa ha anche detto di aver perso di vista “dove stava andando il personaggio” e si sentiva come se non potesse tenere il passo. “Questo è stato detto prima, ma mi hanno dato un’opzione”, ha detto a E! Notizia. “I produttori dicevano, ‘Bene, vuoi il tuo lavoro e salpare verso il tramonto, e potenzialmente puoi tornare in futuro in qualche bizzarro scenario televisivo, o possiamo uccidere il tuo personaggio, e puoi andare avanti con la carriera che vuoi e cosa vuoi fare? ‘”

“All’epoca ricevevo offerte da grandi film e dovevo rifiutarle”, aggiunge. “Ho sempre sostenuto Il sesto senso e qualsiasi di queste cose. Il mio sogno era quello di offrirmi quei ruoli principali, quindi è quello che è successo. Sembrava che fosse la cosa migliore per me e per la mia salute e solo in termini di non sentirmi davvero protetto dal mio cast e dalla troupe a quel punto “. Alla fine, ha scelto la morte e L’OC non è mai stato lo stesso.

“Ero davvero triste perché stavo andando perché era come la mia famiglia”, ha detto Mischa “ma c’erano anche alcune cose che non erano così belle e mentirei per dire che non ero un po ‘sollevato che lo fossi per districarmi da quella situazione … ero giovane, ma ero entusiasta di provare a fare anche cose nuove, e non sapevo se potevo continuare a gestire lo stress di quell’ambiente in cui mi trovavo. “

Mischa Barton agli MTV Movie & TV Awards 2019 (Shutterstock)

Nonostante questo, Mischa dice che “non si lamenta” del ritmo frenetico e di quello che è successo a Marissa. “Per me, recitare è una passione e qualcosa che amo sinceramente, ed era qualcosa che mi piace molto, ma posso anche vedere le cose per quello che sono nel settore”, ha detto. Mentre Mischa pensa che sia “triste che non ci fosse un modo migliore per gestirlo”, ama ancora che Marissa Cooper “abbia avuto questa morte epica, e che sia finita così perché è memorabile e non solo un altro fuoco di paglia. . “

Durante un’intervista del 2019 con Il New York Times, Mischa ha detto di aver combattuto “con le unghie e con i denti” per la morte del suo personaggio, perché non pensava che “navigare verso il tramonto sia il giusto addio” a qualcuno come Melissa. Mischa ha anche detto che, all’epoca, non sapeva “quanto di più avremmo potuto fare con lei”.

Precedente

Lala Kent spera che gli amici Machine Gun Kelly e Megan Fox durino per sempre: farebbero ‘Hot Kids’

Kim Kardashian ammette di aver paura di dire ai suoi figli chi è Kris Humphries ‘Se guardano’ KUWTK ‘

Successivo

Lascia un commento