McKayla Mulroney chiede che l’FBI sia ritenuto responsabile per aver ignorato gli abusi di Larry Nasser – Guarda la testimonianza completa

| |

McKayla Maroney ha raccontato come ha detto all’FBI come Larry Nassar l’ha ripetutamente molestata e ha chiamato l’agenzia per aver fatto “false affermazioni su ciò che ho detto”.

“Come molti di voi sanno, sono stato molestato dalla squadra nazionale di ginnastica degli Stati Uniti e dal medico della squadra olimpica, Larry NassarMcKayla Maroney ha detto all’inizio della sua testimonianza all’udienza della commissione giudiziaria del Senato mercoledì (15 settembre). “Quello che sto cercando di portare alla tua attenzione oggi è qualcosa di incredibilmente inquietante e illegale. Dopo aver raccontato la mia storia di abuso all’FBI nell’estate del 2015, non solo l’FBI non ha denunciato il mio abuso, ma quando alla fine hanno documentato il mio rapporto, 17 mesi dopo, hanno fatto affermazioni completamente false su ciò che ho detto.

McKayla ha affermato di essere “scioccata e profondamente delusa da questa narrativa che hanno scelto di fabbricare”. Ha accusato l’FBI di proteggere “un molestatore seriale di bambini piuttosto che proteggere non solo me ma innumerevoli altri”. Ha raccontato di aver raccontato all’FBI come ha incontrato Nassar per la prima volta quando aveva tredici anni e l’aggressione sessuale che è avvenuta subito dopo (avvertenza sul contenuto). McKayla ha trattenuto le lacrime ricordando come dopo aver raccontato la sua storia all’ex agente dell’FBI W.Jay Abbott, chiese: “’È tutto?’”

La ginnasta olimpica statunitense McKayla Maroney testimonia durante un’udienza della magistratura del Senato sul rapporto dell’ispettore generale sulla gestione dell’FBI dell’indagine su Larry Nassar (Saul Loeb/AP/Shutterstock)

“Quelle parole di per sé sono state uno dei momenti peggiori dell’intero processo per me”, ha detto McKayla. “Avere i miei abusi ridotti al minimo e ignorati dalle persone che avrebbero dovuto proteggermi”. Ha accusato USA Gymnastics e il Comitato Olimpico degli Stati Uniti di lavorare con l’FBI per nascondere i crimini di Larry. “Questo è stato molto chiaro, pedofilia e abuso con lo stampino, e questo è importante perché ho detto tutto questo all’FBI, e hanno scelto di falsificare il mio rapporto e non solo di minimizzare il mio abuso, ma di farmi tacere ancora una volta”, ha detto.

“Che senso ha denunciare un abuso se i nostri agenti dell’FBI si incaricano di seppellire quel rapporto in un cassetto?” lei chiese. “Avevano prove legali e legittime di abusi sui minori e non hanno fatto nulla. Se non mi proteggeranno, voglio sapere chi stanno cercando di proteggere”.

“Queste persone hanno chiaramente violato le politiche e sono state negligenti nell’esecuzione dei loro doveri, e così facendo, più ragazze sono state abusate da Larry Nassar per oltre un anno”, ha continuato. “Non incriminare questi agenti è un disservizio per me e per i miei compagni di squadra. È un disservizio per il sistema, che è stato costruito per proteggere tutti noi dagli abusi. È stato un disservizio per ogni vittima che ha sofferto inutilmente per mano di Larry Nassar dopo che ho parlato.

“Perché i dipendenti pubblici il cui compito è proteggere la fanno franca?” lei ha chiesto. “Non è giustizia. Quando è troppo è troppo.”

Simone Biles, McKayla Marooney, Aly Raisman e Maggie Nichols all’udienza del Senato del 15 settembre (Saul Loeb/AP/Shutterstock

McKayla è stata una delle quattro ginnaste che hanno testimoniato durante l’udienza del Senato del 15 settembre sulla gestione pasticciata da parte dell’FBI del caso di abuso sessuale di Larry Nassar. Simone Biles, Aly Raisman, e Maggie Nichols tutti si sono offerti di condividere la loro esperienza con l’indagine dell’FBI. Simone è crollato durante la sua testimonianza. “Non voglio che un’altra giovane ginnasta, atleta olimpico o qualsiasi individuo sperimenti l’orrore che io e centinaia di altri abbiamo subito prima, durante e continuando fino ad oggi sulla scia degli abusi di Larry Nassar”, ha affermato. disse tra le lacrime.

L’udienza arriva mesi dopo che l’ispettore generale del Dipartimento di Giustizia ha pubblicato un rapporto che criticava l’FBI per aver commesso “errori cruciali” nel caso, per Il New York Times. Michael Langeman, un agente speciale di vigilanza nell’ufficio di Indianapolis dell’FBI, è stato licenziato nei giorni precedenti l’udienza. W. Jay Abbot, menzionato da McKayla, si è ritirato dall’agenzia nel 2018. Il rapporto afferma che ha rilasciato false dichiarazioni agli investigatori del Dipartimento di Giustizia e anche “ha violato la politica dell’FBI e ha esercitato un giudizio estremamente scarso secondo le regole etiche federali”, per Il New York Times. Il rapporto affermava che Abbot stava cercando un lavoro con il Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti.

Larry Nassar, 58 anni, è attualmente in carcere. Si è dichiarato colpevole di accuse di pedopornografia nel 2017 ed è stato condannato a 60 anni. Nel 2018, si è dichiarato colpevole di sette capi di imputazione per violenza sessuale su minori ed è stato condannato da 40 a 175 anni aggiuntivi nel gennaio 2018. Un mese dopo, è stato condannato a ulteriori 40-125 anni dopo essersi dichiarato colpevole di tre ulteriori capi di imputazione per sessualità. assalto.

Precedente

Jennifer Roth Biografia, famiglia, carriera, marito, patrimonio netto, altezza

Joy Behar sembra fare un jab a Meghan McCain dopo aver lasciato “The View” in diretta in onda

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies