Madonna applaude alla vita reale “Karen” che sbatte la sua chiamata per il controllo delle armi dopo la morte di Daunte Wright

| |

Madonna ha avuto la migliore risposta per un utente di Instagram letteralmente chiamato “Karen”. Il critico online ha cercato di insistere sul fatto che la pop star presumibilmente impiega persone con pistole nonostante sostenesse il controllo delle armi.

Madonna non riusciva a superare l’ironia di qualcuno chiamato “Karen” che cercava di chiamare la pop star per aver sostenuto il controllo delle armi. Karen è un termine solitamente riservato a persone aventi diritto, razzismo, pregiudizio o che sostengono ideali arcaici. La “Karen” in questo scenario ha cercato di insistere sul fatto che le persone hanno bisogno di armi, dopo che Madonna ha sottolineato che gli Stati Uniti hanno visto “oltre 130 sparatorie di massa” nel 2021 – solo quattro mesi dopo – in un post di Instagram condiviso il 12 aprile. condiviso il messaggio sulla scia di Daunte WrightE ‘la morte, un uomo di colore di 20 anni quale agente di polizia Kim Potter ucciso a colpi di arma da fuoco dopo essere stato fermato per una violazione del codice stradale a Minneapolis l’11 aprile.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Madonna (@madonna)

“Scommetto che hai persone armate per proteggere te e la tua famiglia”, ha scritto il critico sotto il post di Madonna su Instagram, aggiungendo: “Ma i piccoli possono essere lasciati disarmati. Se porti via le armi, i criminali troveranno SEMPRE armi “.
Madonna ha rapidamente chiuso le ipotesi del critico. “Cagna, non ho guardie armate o di sicurezza intorno a me. Vieni a trovarmi e dimmi in faccia quanto non sia reale il mio mondo. Ti sfido. Non sai niente di me o della mia vita. Gli unici criminali che vedo in questo momento sono la polizia che viene pagata per proteggere le persone “, ha risposto scattando Madonna nella sua sezione dei commenti su Instagram. E poi, essenzialmente ha rotto Twitter con questo applauso finale: “Ovviamente il tuo nome è Karen”.
Madonna karen
Madonna risponde a un utente di Instagram con il nome “Karen” nel nome utente. [Instagram/@madonna]
Madonna ha parlato di nuovo su Instagram il giorno successivo. Ha condiviso un file clip del capo della polizia del Brooklyn Center Tim Gannon offrendo le sue “più sentite condoglianze” alla famiglia di Daunte in una conferenza stampa; tuttavia, è stato riferito che il capo della polizia ha definito la sparatoria il risultato di una “dimissione accidentale” e ha creduto “che l’ufficiale avesse l’intenzione di impiegare il proprio taser, ma invece ha sparato al signor Wright con un solo proiettile”. Ha anche riprodotto il filmato grafico della telecamera del corpo della sparatoria, che mostrava l’ufficiale che afferrava e sparava con la sua pistola.
Madonna, Daunte Wright
Un gruppo di persone protesta contro la sparatoria di Daunte Wright a Lower Manhattan, New York City, il 12 aprile 2021. [Stephen Lovekin/Shutterstock]

Madonna ha chiesto alla polizia di assumersi la responsabilità. “Questo video della sparatoria di Daunte Wright è profondamente sconvolgente, ma altrettanto lo è la spiegazione dell’agente di polizia Tim Gannon di come sia stato tutto un incidente. L’ufficiale di tiro aveva un taser in una mano e una pistola nell’altra. Ha avvertito tutti che avrebbe preso con il taser un ammanettato. Daunte che è stato fermato per una violazione del codice stradale e invece gli ha sparato uccidendolo! Non c’è modo di riparare questo incidente, c’è Tim ?? !! Questo è così irritante e inaccettabile. God Bless Daunte e la sua famiglia “, ha scritto la cantante di” Material Girl “.

Precedente

L’allenatore Luke Milton rivela come Selena Gomez, Ashley Tisdale e altri si mettono in forma con l’allenamento

Aaron Rodgers e Shailene Woodley sgorgano l’uno sull’altro in una simpatica intervista Disney

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies