Luke Milton, allenatore di Khloe Kardashian, interrompe la sua routine di allenamento intensiva di 45 minuti per ottenere una pancia piatta

| |

L’allenatore di Khloe Kardashian Luke Milton offre a HL uno sguardo ESCLUSIVO su come Khloe Kardashian ottiene la sua pancia piatta!

Celebrity fitness trainer Luke Milton, 39 anni, conosce il suo cliente Khloe Kardashian, 36 anni, ha lavorato duramente per ottenere il suo corpo tonico! Il suo allenamento intenso include una routine per addominali per ottenere quella pancia tonica. “Lavora molto duramente su quei principi di allenamento ad alta intensità e bassi intervalli ed è qualcosa che predico sempre”, ha detto Luke HollywoodLife IN ESCLUSIVA presso il Sudore in Spring Training Mate classe alimentata da Idratazione SOS e Dottor Kerklaan a Compagno di formazione a Santa Monica l’8 aprile. “Si alza di intensità e la guarda, ha un aspetto fantastico ed è super coerente. È coerente nel mantenere il suo stile di vita sano. “

Una cosa in cui crede il proprietario della palestra australiana sono i suoi allenamenti HIIT che combinano sia l’allenamento cardio che quello di resistenza per brevi intervalli, qualcosa che Khloe giura per ottenere il suo corpo bikini perfetto. “45 minuti è un allenamento completo”, ha rivelato Luke. “Khloe in realtà lavora un po ‘più a lungo perché è un’atleta. Può andare oltre i 60 minuti perché è un’atleta. Sa come lavorare il suo corpo e quindi lavora sodo. Ecco perché ottiene risultati “, ha spiegato, analizzando esattamente come i fan possono ottenere una pancia proprio come quella del fondatore di Good American.

“Consiglio sempre quando entriamo in addominali, lavoro con intervalli di 60-90 secondi per quanto riguarda le prese della tavola perché sento che appiattiscono davvero quella pancia e costruiscono quella forza del nucleo”, dice Luke. “Assicurarci di mantenere quella coerenza e di fare almeno 10-15 minuti di addominali ogni giorno ti aiuterà davvero a costruire quella pancia piatta. Khloe può resistere per ore se vuole. È solo un’atleta. La varietà è il sale di tutto. Alcuni giorni farò 60 secondi di presa della plancia. Alcuni giorni faremo 120. Alcuni giorni faremo 90 secondi. Dipende solo da cosa stiamo lavorando in quel momento. “

Quando arriva il momento per lui di lavorare con il Stare al passo con i Kardashians stella per indirizzare la sua sezione centrale, a Luke piace mescolarla. “Si tratta di creare un risultato coerente ma ottenere molta varietà”, ha detto Luke. “Alcuni dei miei esercizi per addominali preferiti per persone come Khloe e per altre celebrità, adoro fare la programmazione attivata di base. Adoro le prese della plancia. Adoro lavorare con movimenti coerenti. Addominali in bicicletta, prese statiche come v-sit. Sono un paio dei miei go-to preferiti che offro a tutti i miei clienti famosi “.

Luke, che è apparso Revenge Body con Khloe Kardashian insieme all’ospite, ritiene che anche la sua etica del lavoro sia una componente chiave del suo successo. “Spinge il suo corpo quasi meglio di chiunque altro abbia allenato prima”, aggiunse Luke. “Lo capisce. Sa quello che vuole. È molto orientata agli obiettivi e lavora sodo “.

Ma le pause sono importanti così come l’ascolto del tuo corpo, qualcosa di cui Khloe è consapevole di sé. “La nostra guarigione è così importante”, ha aggiunto Luke. “Otteniamo il recupero attraverso l’idratazione, mangiando bene, ma anche attraverso il lavoro di mobilità. Partecipare a cose come una lezione di yoga, una lezione di stretching o un pilates. Qualunque cosa possiamo fare per assicurarci di non essere sempre al completo. Dobbiamo assicurarci che il nostro corpo si riposi. Questa è una delle cose in cui Khloe è semplicemente fantastica, assicurandosi sempre di conoscere il suo corpo intrinsecamente e quando recuperare, quando riposare e quando lavorare. “

Precedente

Rihanna mostra le sue gambe toniche in miniabito verde durante l’appuntamento a cena a tarda notte – foto

Chrissy Teigen, 35 anni, uccide in costume da bagno viola in vacanza con John Legend & Kids

Successivo

Lascia un commento