L’avvocato della star di ‘Making A Murderer’ Steven Avery lancia la ‘Biggest Evidence Bombshell’ mai vista

| |

Un avvocato afferma di avere nuove prove tramite un testimone oculare che potrebbe dimostrare l’innocenza della star di ‘Making a Murderer’ Steven Avery nella scomparsa di Teresa Halbach.

Avvocato di condanna ingiusta Kathleen Zellner – presente nella seconda stagione di Commettere un omicidio – ha nuove prove “bomba” mentre combatte per la liberazione Steven Avery, 58 anni, che sta ancora scontando anni di carcere per omicidio di primo grado a seguito della scomparsa Teresa Halbach nel 2005. Zellner ora dice che un addetto alle consegne di giornali ha visto il nipote di Steven Bobby Dassey e un altro uomo che spostava il suo veicolo RAV4 sulla proprietà di Avery e ne informò il dipartimento dello sceriffo della contea di Manitowoc, WI nel novembre 2005. Quelle informazioni non furono mai prese in considerazione, né l’esistenza della chiamata fu fornita alla squadra di difesa di Steven.

Lunedì 12 aprile, Zellner ha presentato la cosiddetta mozione Brady al tribunale della contea di Manitowoc. La polizia e i pubblici ministeri non sono autorizzati a nascondere prove a discarico che potrebbero essere favorevoli a un imputato criminale, e lei crede che sia quello che è successo con le affermazioni dell’autista delle consegne sepolte nel 2005. Da allora ha firmato una dichiarazione giurata che ha notificato allo sceriffo della contea di Manitowoc. Ufficio al momento in cui Dassey e il suo amico hanno portato il veicolo di Halbach nella proprietà di Avery.

Steven Avery
Steven Avery visto in abiti da prigione durante il documentario “Making a Murderer”. Credito fotografico: Netflix.

“Questa è una bomba di prova nel caso Avery”, ha detto Zellner al Milwaukee Patch giornale. “La consideriamo la prova testimone più significativa di sempre nel caso, ed è un testimone obiettivo e non di parte che ha notificato alla polizia nel 2005 ed è stato ignorato”. Ha aggiunto: “Penso che Steven Avery non sarebbe mai stato condannato se questa prova fosse stata conosciuta durante il suo processo, e distrugge la credibilità di Bobby Dassey e lo collega al crimine”.

Il veicolo di Halbach è stato trovato parzialmente nascosto vicino all’Auto Salvage di Avery. Thomas Sowinski, un ex autista di Gannett Newspapers, ha consegnato i documenti al cantiere di salvataggio di Avery la mattina del 5 novembre 2005. In una dichiarazione giurata firmata, Sowinski dice di aver visto Bobby Dassey e un uomo più anziano “spingere sospettosamente un RAV-4 blu scuro su Avery Strada verso la discarica “, recitava la mozione.

Il deposito continuava: “Il RAV-4 non aveva le luci accese. Dopo che il signor Sowinski è passato da Bobby e dall’altra persona e ha consegnato i documenti alla cassetta delle lettere di Avery, si è voltato e si è diretto verso l’uscita. Quando ha raggiunto il RAV-4, Bobby ha tentato di mettersi davanti alla sua macchina per impedirgli di lasciare la proprietà. Il signor Sowinski era a 5 piedi da Bobby e per tutto questo tempo i suoi fari erano accesi su Bobby. Il signor Sowinski ha deviato in un fosso poco profondo per sfuggire a Bobby e uscire dalla proprietà. “

“Dopo che il signor Sowinski ha saputo che l’auto di Teresa Halbach è stata ritrovata più tardi nella giornata del 5 novembre 2005, si è reso conto del significato di ciò che aveva osservato e ha immediatamente contattato l’ufficio dello sceriffo di Manitowoc e ha parlato con un ufficiale donna, riferendo tutto ciò che ha dichiarato. nella sua dichiarazione giurata. L’ufficiale ha detto: “Sappiamo già chi è stato” “, si legge nella mozione.

Steven Avery
Steven Avery visto in una foto segnaletica dal documentario “Making a Murderer”. Credito fotografico: Netflix.

Steven è stato condannato principalmente sulla testimonianza di un testimone: Bobby Dassey. Ha affermato di aver visto il veicolo di Halbach fermarsi a casa di Avery intorno alle 14:30 del 31 ottobre 2005, mentre lei era lì per fotografare i veicoli nel suo cantiere di salvataggio. Bobby ha affermato di aver visto Teresa avvicinarsi alla porta della roulotte di Steven, e non l’ha mai più vista quando è andato a caccia. Ha detto che quando è partito per il viaggio, il suo RAV4 era nel vialetto di Steven e quando è tornato dalla caccia era scomparso.

Il caso di Steven e la mancanza di prove contro di lui che hanno comunque portato a una condanna per omicidio di primo grado sono stati oggetto del documentario del 2015 Commettere un omicidio. Il corpo di Teresa non è mai stato ritrovato, anche se gli investigatori hanno affermato che i frammenti di ossa carbonizzate in un bruciatore vicino alla casa di Avery appartenevano alla donna scomparsa, che gli esperti forensi hanno successivamente smascherato. L’allora nipote sedicenne di Steven Brendan Dassey – Il fratello di Bobby – è stato accusato come complice dopo aver confessato il crimine dopo un interrogatorio lungo e intenso per 48 ore e senza un genitore presente. In seguito ha ritrattato la sua confessione.

Una giuria ha impiegato solo quattro ore per condannare Brendan per omicidio intenzionale di primo grado, stupro e mutilazione di un cadavere. È stato condannato da adulto all’ergastolo. Nell’agosto 2016, un giudice ha stabilito che la confessione di Dassey era stata forzata e ha annullato la condanna, ordinandogli il rilascio. Ma purtroppo il caso è stato successivamente chiuso tramite altri tribunali superiori e Brendan rimane dietro le sbarre.

Precedente

Mossimo Giannulli vuole essere al fianco della moglie Lori Loughlin quando fanno la prima intervista dopo la prigione

Carrie Underwood, 38 anni, va senza trucco e si allena con un crop top in palestra – Fig

Successivo

Lascia un commento