La star di “Yellowjackets” Sophie Nélisse parla del momento straziante di Shauna e del futuro del bambino

Shauna ha dovuto prendere una decisione che ha cambiato la vita sugli ultimi ‘Yellowjackets’. Sophie Nélisse ha parlato ESCLUSIVAMENTE con HL di quell’intenso momento di Shauna e se pensa che Jackie possa perdonare Shauna. SPOILER!

Il sesto episodio di giubbotti gialli era cruciale. L’adolescente Shauna è ben consapevole che la sua gravidanza non è l’ideale mentre è bloccata nella natura selvaggia, quindi ha tentato di abortire. L’adolescente Taissa ha trovato Shauna durante il tentativo e ha accettato di aiutarla in modo che non dovesse farlo da sola.

Nel bel mezzo di un dolore lancinante, Shauna alla fine decise che non poteva farcela. Piangeva tra le braccia di Taissa per non voler morire ma anche per non volere che Jackie scoprisse di essere incinta del bambino di Jeff. HollywoodLife ha parlato ESCLUSIVAMENTE con Sophie Nelisse su quella scena critica, il legame di Shauna e Taissa che va avanti, il Jackie di tutto ciò, quella misteriosa scena flash-forward e i suoi pensieri sul fatto che lei pensi che il bambino possa sopravvivere là fuori. Leggi le nostre domande e risposte di seguito:

Sophie Nelisse
Sophie Nélisse nei panni di Shauna adolescente. (Orario dello spettacolo)

Quando Shauna decide che abortirà se stessa, di cosa avrà più paura? Di morire o Jackie scoprirlo?
Sophie Nellisse: Penso che sia un misto di entrambi, ad essere onesti. Penso che ciò che la spinga a farlo sia sicuramente Jackie che lo scopre perché penso che sia preoccupata per la sua vita, ma penso che ai suoi occhi, anche peggio sia perdere questa amicizia che ha avuto nel corso degli anni e anche perdere l’unico cosa che ha lasciato considerando che sono nella foresta e combattono per le loro vite. È letteralmente l’unica cosa che ha. Ci sono anche le ripercussioni che avrà su tutto il gruppo, cosa succederà se iniziano a litigare. So che non stanno ancora pensando di mangiarsi l’un l’altro, ma sai solo che separerà sicuramente le persone in gruppi diversi. È solo che non credo che abbia ancora trovato la sua voce per poter parlare con Jackie di questo. Ovviamente, penso che sia preoccupata per la sua vita, ma è un rischio in entrambe le direzioni. Tenerla è un tale rischio perché non credo che avrà cibo a sufficienza o non sarà in grado di sostenere un bambino, ma anche fare l’aborto è una mossa così rischiosa, soprattutto con il materiale che hanno per eseguirlo. È una procedura così rischiosa. Penso che siano entrambi estremamente spaventosi, e penso che tu possa sentirlo nella scena.

Taissa trova Shauna e all’inizio accetta di aiutarla. Shauna alla fine decide che non può andare fino in fondo e che terrà il bambino. Questo è un momento cruciale per Shauna e Taissa. In che modo questo momento cambia il loro legame andando avanti?
Sophie Nellisse: Voglio dire, condividono sicuramente questo segreto che nessuno conosce, quindi questo li unisce. Hanno questo patto tacito che non ne parleranno. Penso che sia un momento così cruciale perché Shauna non è mai stata in grado di dirlo a nessuno. Penso che sia un tale peso sollevato dalle sue spalle che può confidarsi con qualcuno. Penso anche che la cosa importante per Shauna e Taissa sia che non c’è giudizio tra loro. Le cose accadranno in seguito per il personaggio di Taissa, ma Shauna non giudicherà mai Taissa né Taissa giudicherà Shauna. Penso che sia così importante, e penso che sia qualcosa che ha sempre sentito con Jackie. Si è sempre sentita giudicata. Non si è mai sentita davvero ascoltata. Si è sempre sentita la spalla. Avere qualcuno che la sostenga nella sua decisione… nemmeno che la sostenga perché, ovviamente, a Taissa non va bene quello che ha fatto, ma qualcuno ti guarda le spalle, qualunque cosa accada. Penso che si stia rendendo conto di quali forse sono i valori che stava cercando in un’amicizia che non aveva necessariamente con Jackie. Penso che stia iniziando a rendersi conto di quanto sia bello avere un’amicizia onesta, forse. Penso che sarà allora che le cose inizieranno a cambiare e poi anche perché è così spaventata dalla reazione di Jackie dal momento che si sono allontanati già da un po’.

Quella scena tra te e Jasmin Savoy Brown è stata assolutamente straziante. Entrambi siete stati incredibili. Quando Shauna piange dopo aver detto a Taissa di smetterla, ho avuto i brividi in tutto il corpo.
Sophie Nellisse: Ricordo di averlo letto nella tabella read. Jasmin e io ci siamo appena guardati e ci siamo detti: “È così duro”. Solo a leggerlo ci sono venuti i brividi. Anche solo affrontare un aborto da solo con un’équipe medica è già traumatizzante. Non riesco a immaginare di farlo con la tua amica con il ferretto del tuo reggiseno. È terrificante.

Gli altri scopriranno presto il segreto di Shauna?
Sophie Nellisse: Penso che il pancione comincerà a mostrarsi definitivamente, e comincerà a diventare difficile nascondere il pancione.

Sophie Nelisse
Sophie Nélisse ed Ella Purnell nei panni di Shauna e Jackie adolescenti. (Orario dello spettacolo)

Pensi che questo sia qualcosa che Jackie potrebbe superare?
Sophie Nellisse: Non lo so. Voglio dire, tutto dipende da come matura Jackie, e penso che sia questo l’aspetto interessante del personaggio di Jackie. Ce la farà o la romperà? Il suo personaggio potrebbe andare in entrambi i modi. Sapeva adattarsi, cosa che facciamo tutti in situazioni del genere. O forse vedremo i veri colori di Jackie e vedremo come non sarà in grado di adattarsi a questo nuovo ambiente e come sarà così arrabbiata con Shauna. È difficile dirlo senza rivelare nulla perché, ovviamente, so cosa succede nello show. Tutto dipenderà dal fatto che Jackie sia abbastanza matura e anche da come faranno insieme – Jackie e Shauna – a gestire la situazione. Penso che abbia anche a che fare con Shauna e come Shauna reagirà a questo conflitto.

Sappiamo che Shauna sopravvive, ma il bambino è ancora una grande domanda. Sai cosa succede al bambino?
Sophie Nellisse: Non ne ho idea. Non me lo diranno. Voglio dire, personalmente non credo che sia in grado di sopravvivere. Avrò una discussione su questo con gli scrittori potenzialmente perché se vogliono tenerlo e non stanno mangiando, non vedo come potrebbe mantenere in vita in modo sostenibile un bambino quando sono sull’orlo della morte. Dovrebbero trovare molto cibo e molta acqua. Non so se me lo faranno perdere alla nascita o prima o se morirà poco dopo, solo non vedo come potrebbe avere il bambino nella pancia per così tanto tempo senza che muoia. O forse mi faranno stare davvero male.

Ovviamente sappiamo che certe persone sopravvivono. Nel primo episodio, c’è quel flashforward nel mezzo dell’inverno in cui l’unica persona che sappiamo per certo è Misty. Vedremo più di quella scena flash forward verso la fine della stagione? Sono così curioso di sapere chi c’è e chi è stata soprannominata la Antler Queen.
Sophie Nellisse: Non sappiamo chi sia la regina delle corna. Abbiamo le nostre teorie, ma non lo sappiamo nemmeno. Negli script che leggiamo non ci sono più flash forward fino a quel momento. Voglio dire, potrebbero aggiungerne alcuni di cui non sono a conoscenza perché non ho visto gli episodi ma non credo che ci sia. Penso che sia davvero più un assaggio nel primo episodio, quindi sappiamo dove sono diretti, ma poi è più focalizzato sul tempo presente. Quello che amo è che tu veda questo e che la tua mente debba andare così lontano per raggiungere quel livello di ambiente. Adoro il modo in cui lo vediamo nel primo episodio e il modo in cui incorporano ritmi sottili durante lo spettacolo. Tutta la connessione tra Laura Lee e Lottie. Il resto del gruppo non vede che sta succedendo, e poi piccole piccole cose che accadono dove ha senso. Inoltre, quando la tua mente è così disconnessa dalla realtà, c’è una linea così sottile di: stai impazzendo o stai solo cercando di sopravvivere? Tutti questi tipi di elementi soprannaturali che stanno cercando di aggiungere non sono necessariamente soprannaturali perché quando sei privato del sonno e del cibo può succedere. È interessante vedere la sottile progressione verso dove andranno a finire.

Come abbiamo visto negli ultimi episodi, le tensioni sono aumentate. Stiamo iniziando a vedere cambiamenti all’interno della squadra mentre cercano di capire chi sarà un leader e chi sarà un soldato in un certo senso. Cosa puoi dire di queste dinamiche tra i sopravvissuti che si sono verificate negli ultimi 4 episodi?
Sophie Nellisse: Diventa pazzo. Penso che siccome stanno perdendo il cibo e non mangiano da un po’, l’istinto di sopravvivenza si attiva ancora di più. Penso che molte persone stiano iniziando a vedere i veri colori dell’altro, il che è spaventoso. Sicuramente non resterà un gruppo. Penso che ci saranno un sacco di piccoli gruppi insieme che si divideranno in due. Mentre diventiamo ancora più pazzi, ci saranno molti più combattimenti, molta più tensione e anche le cose si faranno molto più spaventose. Non ci sono più molti beat divertenti.

Non ci saranno molti momenti felici in futuro, presumo…
Sophie Nellisse: Ci sono anche ancora questi momenti in cui siamo tutti come insieme perché, in fin dei conti, siamo una squadra e ci siamo allenati insieme per tanto tempo. Siamo un po’ abituati a fare affidamento l’uno sull’altro, quindi penso che alla fine della giornata sappiamo che se vogliamo farcela dobbiamo restare uniti. La nostra mentalità non sta uccidendo le persone. Stiamo solo cercando di restare uniti e sopravvivere.

Lo spettacolo è iniziato con quella scena davvero inquietante della donna che cade nella trappola e muore. Sai chi è?
Sophie Nellisse: Io non.

giubbotti gialli
La fine dell’episodio 6 di “Yellowjackets” (Showtime)

Hai qualche teoria?
Sophie Nellisse: Mia madre aveva una teoria che fosse il personaggio di Lottie a causa dei lunghi capelli castani. Non credo che nessuno lo sappia, ad essere onesti. Anche i costumisti erano come regalarci le scarpe. C’è quel momento con le converse rosa che vediamo. Stanno cercando di farci indossare tutti così non sappiamo chi finirà per essere. È un po’ irrealistico perché non abbiamo tutti la stessa misura di scarpe. Non credo che nessuno lo sappia. Ci sono ancora così tanti personaggi in cui scavare e così tanti modi diversi in cui questo può andare a finire. Sono entusiasta di leggere di più.

Anche io. Abbiamo anche visto il presente in cui i sopravvissuti non sono amici. Non si parlano da anni. Non fanno parte della vita dell’altro. Ovviamente, hanno attraversato l’inferno, ma cosa è successo per portarli in quel posto dove non sono più uniti. Questo è quello che voglio sapere.
Sophie Nellisse: Sappiamo molto poco della fine, anche come sono stati salvati e quante persone sono morte. Sono gli unici quattro oltre a Travis? Ce ne sono di più? Forse ci sono altre persone di cui non siamo a conoscenza. Sappiamo così poco. C’è così tanto da scoprire.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies