La morte di Aaliyah: tutto da sapere su come è morto il leggendario cantante R&B

| |

Sono passati 20 anni da quando la cantante è morta tragicamente in un incidente aereo insieme ad altri otto, ma la sua eredità rimane ancora nella musica pop, poiché continua ad avere un’enorme influenza su molti artisti.

Mentre la sua carriera è stata interrotta incredibilmente dalla sua morte improvvisa all’età di 22 anni, Aaliyah ha avuto un impatto duraturo sull’industria musicale. Nato Aaliyah Haughton ha iniziato la sua carriera musicale molto giovane, firmando un contratto con la Jive Records quando aveva solo 12 anni. Anche se ha pubblicato solo tre album nella sua vita, tutti sono stati incredibilmente influenti e la sua carriera decennale ha ispirato innumerevoli artisti. Continua a leggere per saperne di più sulla tragica scomparsa di Aaliyah e sul suo impatto duraturo sull’industria musicale.

La carriera musicale di Aaliyah è stata interrotta dalla sua morte nel 2001. (Jim Cooper/AP/Shutterstock)

Come è morta Aaliyah?

Il Uno su un milione la cantante è stata uccisa in un incidente aereo alle Bahamas il 25 agosto 2001. Era lì per girare un video musicale per la sua canzone “Rock the Boat”. L’aereo è esploso all’impatto, schiantandosi poco dopo il decollo, secondo Notizie di MTV al tempo. Tutte e nove le persone a bordo sono morte in seguito allo schianto. Il rapporto del coroner ha scoperto che Aaliyah è morta per gravi ustioni e ha battuto forte la testa, tramite NME. Tra gli altri otto uccisi c’era l’amico del cantante Keith Wallace, truccatore Christopher Maldonado, Guardia di sicurezza Scott Gallin parrucchiere Eric Caporeparto, Rappresentanti di Blackground Records Douglas Kratz e Gina Smith. Il pilota Luis Morales III anche morto nello schianto, via CNN.

L’album di Aaliyah del 1996 “One in a Million” è stato un disco estremamente influente. (Kharen Hill/Kobal/Shutterstock)

Il National Transportation Safety Board ha avviato un’indagine sull’incidente e un report è stata creata. Gli investigatori hanno scoperto che, tra passeggeri e bagagli, “il peso lordo totale dell’aereo è stato sostanzialmente superato”. L’NTSB ha anche riferito che Luis “non è stato approvato per agire come pilota in comando nell’aereo dell’incidente”. Il pilota aveva anche dichiarato “nessuna contestazione” alle accuse di possesso di cocaina in Florida 12 giorni prima dell’incidente. L’autopsia ha trovato anche tracce di cocaina e alcol, secondo MTV.

Quali furono le ultime parole di Aaliyah?

Difficile confermare quali siano state definitivamente le ultime parole di Aaliyah. Il fidanzato della cantante Roc-a-Fella co-fondatore Damon Dash ha condiviso l’ultima cosa che gli ha detto prima di partire per il video in un’intervista del 2016 su Il vero. Il dirigente ha detto che era contrario alla partenza del cantante e sa che se fosse andato con lei, sarebbe stato sullo stesso aereo. “Era tipo, ‘Non mi piace quell’aereo.’ Ero tipo, ‘Non darci dentro.’ Era tipo, ‘Sai, devo farlo’”, ha detto.

Aaliyah alla prima di ‘Anastasia’ nel 1997. (Matt Baron/BEI/Shutterstock)

Aaliyah era sposata?

Aaliyah non è mai stata legalmente sposata. Quando la cantante aveva 15 anni, è stata brevemente sposata con un cantante caduto in disgrazia R. Kelly, che all’epoca aveva 27 anni. Un presunto certificato di matrimonio all’epoca falsificava l’età di Aaliyah e diceva che aveva 18 anni. R. Kelly è attualmente sotto processo per abuso sessuale, e un ex tour manager ha testimoniato che il cantante ha pagato $ 500 per un documento d’identità falso per Aaliyah da usare per sposarlo, attraverso BBC. Il matrimonio è stato poi annullato dai genitori di Aaliyah.

Anche se non era ufficialmente fidanzata, Damon ha detto che avrebbe voluto poter sposare la cantante nei giorni successivi alla sua morte. Ha elogiato la sua ragazza in un’intervista con MTV al tempo. “Era la persona migliore che abbia mai conosciuto. … Non ho mai incontrato una persona come lei in vita mia”, ha detto. “Ci saremmo sicuramente sposati. Non appena ha avuto tempo, ci siamo sposati». Ha anche insinuato che la coppia avesse discusso di sposarsi. “Era quella giusta, era sicuramente quella giusta per me. Non era una proposta ufficiale, ne avevamo appena parlato, sai?” Egli ha detto.

Aaliyah è ancora un’amata artista musicale anche 20 anni dopo la sua tragica morte. (Alex Berliner/BEI/Shutterstock)

L’eredità di Aaliyah e le pubblicazioni postume

Poiché la morte di Aaliyah è stata incredibilmente scioccante, non era certo se il video musicale di “Rock The Boat” sarebbe mai andato in onda. È stato presentato in anteprima nell’ottobre 2001, due mesi dopo la morte del cantante. È attualmente disponibile su YouTube e contiene una citazione della cantante e gli anni in cui è nata e morta all’inizio della clip. Dopo la sua morte, sono usciti due album di materiale inedito. Il primo Mi interessa 4 U è stato rilasciato nel dicembre 2002, e il secondo, Aaliyah definitiva, è stato reso disponibile nel maggio 2005.

Aaliyah ha vinto un VMA nel 2000. (Barry Roberts/BEI/Shutterstock)

Nei due decenni successivi alla sua morte, innumerevoli artisti sono stati ispirati da Aaliyah e l’hanno nominata come un’influenza. La sua eredità musicale può essere ascoltata da molti musicisti in un’ampia varietà di generi. Nel 2002, ha ricevuto tonnellate di riconoscimenti postumi, tra cui le vittorie dell’American Music Award per “Favorite Soul/R&B Album” e “Favorite Soul/R&B Female Artist”. È stata anche il soggetto del film biografico Lifetime 2014 Aaliyah: la principessa dell’R&B, dove è stata interpretata da Alexandra Shipp.

Precedente

Trailer della terza stagione di “Teen Mom: Young & Pregnant”: Kayla Sessler affronta il tradimento e la gravidanza

Dwyane Wade afferra il didietro di Gabrielle Union mentre si baciano in costume da bagno — Video

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies