La moglie di Bono: tutto da sapere su Ali Hewson e sul loro matrimonio di quasi 40 anni

La “cosa più dolce” nella vita di Bono è il suo matrimonio con Ali Hewson. Mentre questa potente coppia irlandese celebra la loro storia d’amore in corso, scopri di più sulla moglie di Bono.

Con i suoi occhiali distinti e una delle voci più riconoscibili nella storia del rock, bono è conosciuto in tutto il mondo. Ma molti conoscono la donna che è sua moglie dai primi anni ’80? Mentre milioni sanno il U2 frontman come Bono, Ali Hewson lo conosce come Paul Hewson, l’uomo di cui si è innamorata più di quattro decenni fa. Ali e Bono celebrano il loro 40esimo anniversario di matrimonio nel 2022, segnando una relazione che li ha portati in giro per il mondo e ritorno. I due piccioncini, orgogliosi genitori di quattro bellissimi bambini, stanno ancora andando forte, quindi scopri di più sulla donna che mette il vero “potere” in questa coppia di potere.

Ali Hewson e Bono nel 2016 (Matt Baron/Shutterstock)

Ali Hewson è un’attivista e imprenditrice irlandese.

Nata Alison Stewart il 23 marzo 1961, Alison è cresciuta nel sobborgo di Raheny, nella parte settentrionale di Dublino. Ha conseguito una laurea in sociologia e scienze politiche presso l’University College di Dublino nel 1989, per il telegrafo. La sua laurea ha giovato al suo attivismo permanente. Negli anni ’90, è stata coinvolta in iniziative antinucleari, comprese associazioni di beneficenza per aiutare i bambini vittime di Chernobyl. Ha anche guidato una campagna per inviare 1,5 milioni di cartoline dal popolo irlandese all’allora primo ministro britannico Tony Blair, il tutto per aumentare la consapevolezza del rischio di inquinamento radioattivo dalla centrale nucleare di Sellafield alla deriva in Irlanda.

“So come voglio provare a vivere la mia vita”, ha detto Il Telegrafo. “So che non voglio lasciare nessuna oscurità dietro di me. Penso che dovremmo tutti avere la responsabilità di non influenzare le altre persone in modo negativo. Inizia con i tuoi figli: vedi quanto sono fiduciosi, così piccoli e così innocenti. Ecco perché sono stato coinvolto nel progetto Chernobyl, per quello che è successo ai bambini lì”.

Ha anche co-fondato due aziende eticamente consapevoli: Edun, un’azienda di abbigliamento focalizzata sul portare il commercio equo alla moda, e Nude, un “marchio per la cura della pelle completamente moderno e impeccabilmente etico”, secondo il Telegrafo. “Negli anni ’80 l’Africa aveva il 6% del commercio mondiale, che ora è sceso al 2%. Se dovessero recuperare l’uno per cento del commercio mondiale”, ha detto Ali, “questo sarebbe l’equivalente di $ 70 miliardi di dollari all’anno, che sarebbe il doppio di quello che ottengono in aiuti. Ecco perché abbiamo avuto l’idea di provare a fare qualcosa in Africa che avrebbe messo i nostri soldi dove era la nostra bocca – per fare davvero la differenza sviluppando Edun. conglomerato francese LVMH (Moët Hennessy Louis Vuitton) ha investito profondamente in entrambe le società.

È la fidanzata del liceo di Bono.

“Era il mio primo vero ragazzo”, ha detto Ali il telegrafo nel 2008. “Era il 1976 che ci siamo messi insieme, lo stesso anno in cui la band si è formata. Ho visto il loro primo concerto nella palestra della nostra scuola”. Si sono sposati nel 1982.

“Eravamo adolescenti. Abbiamo frequentato la stessa scuola, il liceo”, Bono detto durante i premi Glamour Women of the Year 2016. “Si dà il caso che fosse questo pomeriggio [in 1976] L’ho accompagnata al suo autobus, non è da pazzi?”

Da quando questi due piccioncini sono usciti per la prima volta, hanno messo su famiglia. Il loro primo figlio, Jordan Hewson, è nato il 10 maggio 1989. La loro seconda, attrice Eve Hewson, arrivò il 7 luglio 1991. Bono e Ali accolsero i loro figli Elia Hewson (17 agosto 1999) e John Hewson (21 maggio 2001) subito dopo.

“La mela non cade lontano dall’albero. Sono così felice per loro, ognuno di loro, speri solo che trovino la loro strada”, ha detto Ali al Irish Daily Mirror nel 2020. Elijah è il frontman della band Inhaler e Ali ha detto. “Questo è il suo primo amore, ed è bello vederlo trovare la sua strada”, ha detto Ali. “È il ragazzo più timido e si è trasformato in un frontman, e non so come sia successo. Ma ha trovato la sua cosa, ed è bello vedere ognuno di loro trovare la propria strada perché non è facile per nessun bambino farsi strada attraverso questo complicato sistema che sta succedendo.

Ali Hewson, Bono, Eve Hewson e Jordan Hewson ai Glamour Women of the Year Awards 2016 (Matt Baron/Shutterstock)

Ali Hewson ha ispirato diverse canzoni degli U2.

Ali è stata la musa ispiratrice di Bono per il suo lavoro negli U2, nel bene e nel male. Forse la più grande canzone ispirata da Ali è stata “The Sweetest Thing”.

“È stato scritto durante le sessioni per L’albero di Giosuè. Era il compleanno di Ali e non ce l’ho fatta per il compleanno”, ha detto Bono nel 1998, per Rolling Stone. “In realtà è stata l’unica canzone che abbiamo sempre sentito di poter inchiodare meglio di quanto abbiamo fatto. Nella mia mente, è sempre stata una canzone pop e ho sempre pensato che avremmo potuto farcela meglio”. La canzone è stata eliminata dall’album e pubblicata come lato B di “Where The Streets Have No Name” nel 1988.

Quando uscirono gli U2 Il meglio del 1980-1990/I lati B compilation, hanno dato alla canzone un tocco in più e alla fine l’hanno fatto bene. L’hanno pubblicato come singolo – insieme a un video con Ali – e ha raggiunto la Top 20 in tutto il mondo. Tutti i proventi della canzone sono stati donati al Chernobyl Children’s Project, su richiesta di Ali.

Ali si muove in modi misteriosi.

Nonostante più di quattro decenni insieme, Ali continua a confondere Bono. “Quando partiamo per il tour, la mia famiglia è di ottimo umore, il che è una vera preoccupazione perché penso: ‘Non puoi piangere?’ La mia signora ha giocato duro per un po’ di tempo ormai, ed è un personaggio sfuggente”, ha detto in un’intervista del 2014 con Il Sole (h/t L’indipendente). “Non è facile conoscerla e le lodi degli altri non hanno molta influenza su di lei. È un tipo di ragazza molto indipendente e intelligente, che, credo, mi vede come una figura di divertimento. La maggior parte delle volte mi piace la sua compagnia”.

“Mi aggrappo molto strettamente alle persone che penso possano farmi passare”, ha aggiunto Bono. “Sono seduti a questo tavolo [his band mates], ma anche Ali è una di quelle persone. Mi aggrappo a lei molto più strettamente di quanto lei si aggrappi a me”.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies