La guardia del corpo di Kodak Black ha sparato e in “condizioni stabili” dopo che il rapper è caduto in un’imboscata in Florida

| |

Un membro della squadra di Kodak Black si sta riprendendo dopo una presunta sparatoria fuori da un McDonald’s della Florida. Ecco cosa sappiamo.

In un caso di non “amarlo”, Kodak Black e il suo entourage è stato preso di mira fuori da un McDonald’s a Tallahassee, in Florida, intorno alle 3 del mattino di lunedì (5 aprile), secondo TMZ. Il presunto attacco è avvenuto poche ore dopo che Kodak, 23 anni, era stato protagonista del festival musicale Cultur3 Fest. Kodak e il suo equipaggio sono stati “seguiti da diverse auto che hanno tentato di tagliarli fuori mentre lasciavano un nightclub”, secondo TMZ. Durante tutto questo, Kodak e il suo entourage sono entrati in un Mcdonald’s locale, “hanno bloccato l’ingresso con una macchina” e hanno fatto entrare il rapper per ritirare il loro ordine. Fu allora che iniziò la presunta sparatoria.

Secondo quanto riferito da TMZ, il tiratore si trovava all’interno di una delle auto che seguivano Kodak. La pubblicazione riporta anche che il veicolo è andato al McDonald’s, se ne è andato e poi è tornato indietro. Al ritorno, il presunto tiratore ha aperto il fuoco, colpendo la guardia di sicurezza di Kodak alla gamba. La guardia è stata rapidamente portata d’urgenza in un ospedale locale con gravi ferite dopo che uno dei colpi ha apparentemente colpito un’arteria. Kodak è stato portato via dalla scena in un furgone blindato, totalmente illeso. Bradford Cohen, avvocato di Kodak, ha fornito a TMZ un aggiornamento più tardi nel corso della giornata, dicendo che Kodak “non era nel veicolo” che è stato colpito e che la guardia era all’interno, non all’esterno, della macchina quando è stato colpito. Cohen ha anche condiviso la notizia che la guardia ferita era ora in “condizioni stabili”.

Kodak Black partecipa al quarto concerto annuale di TIDAL X: Brooklyn (Shutterstock)

L’attacco arriva appena due mesi dopo che Kodak Black è stata graziata dal presidente uscente Donald Trump. Kodak è stato incarcerato dopo essersi dichiarato colpevole di “aver mentito su moduli di controllo dei precedenti durante l’acquisto di più armi da fuoco in due diversi incidenti” nel 2019. Gli è stata data una pena detentiva di 46 mesi che doveva terminare nell’agosto 2022, ma Kodak (nato Bill K. Kapri) è stato rilasciato il 20 gennaio, dopo che il presidente di un mandato, due volte accusato di accusa, ha osservato che Kodak “ha scontato quasi la metà della sua pena” e che prima della sua condanna, Black era “profondamente coinvolto in numerosi sforzi filantropici”, ” si è impegnata a sostenere una serie di iniziative di beneficenza “e, mentre era ancora in carcere,” ha donato $ 50.000 al fondo Barstool di David Portnoy, che fornisce fondi alle piccole imprese colpite dalla pandemia COVID-19 “.

Kodak Black partecipa agli MTV Video Music Awards 2017 (Shutterstock)

Tuttavia, ciò che probabilmente è valso la grazia a Kodak è stato il suo sostegno vocale al “Piano Platinum” di Trump, una serie di promesse volte ad aiutare la comunità nera. “Cosa ne pensi del piano platino? @bradfordcohen me l’ha mandato e io l’ho letto. Questo è ciò di cui la comunità ha bisogno “, l’account Twitter di Kodak twittato nell’ottobre 2020, mentre Kodak era ancora dietro le sbarre. “Più proprietà. Quel piano è giusto! Voglio aiutare con la riforma della giustizia anche quando sarò fuori. @realDonaldTrump #justicereform #prisonreform. ” Allo stesso modo, Lil Wayne – che stava rischiando fino a un decennio di carcere con l’accusa di armi da fuoco da un arresto del 2019 – ha incontrato Trump e ha espresso il sostegno dei piani della sua amministrazione.

Precedente

La star di ‘Yes Day’ rivela un ‘incredibile’ momento dei BTS con Édgar Ramírez e Jennifer Garner ‘Gentile e amorevole’

Aaron Rodgers presenta ‘Jeopardy!’ E Twitter applaude dopo aver ammesso che vorrebbe che il lavoro fosse permanente

Successivo

Lascia un commento