La gioventù arrestata di Alt-Rock Star condivide la sua verità nell’album di debutto “Nonfiction”: “Questa è musica onesta”

| |

Mentre finisce il suo tour da headliner (prima di unirsi a ventuno pilot per i loro spettacoli autunnali), Arrested Youth racconta come è nato il suo nuovo album stellare “Nonfiction”.

L’esperienza umana è complicata. C’è gioia, c’è tristezza e un intero casino di emozioni nel mezzo. Distillare queste moltitudini in una canzone di tre minuti è un compito arduo, ma… Arrestato giovane lo fa sembrare facile Saggistica. Nel corso di quindici tracce, Arrested Youth (aka Ian Johnson) copre una vasta gamma di argomenti, dall’imbarazzo che deriva dalla crescita (“Find My Own Way”, “Woke Up In This Body”) all’ansia e all’alienazione (“Paul McCartney”) all’angoscia per un mondo sempre più commercializzato ( “1984”), e il dolore della perdita (“Amico mio”, “Lascia aperta la mia bara…”). Con testi sinceri abbinati a una produzione che attinge suoni dal punk, dall’hip-hop e dal pop, Saggistica cammina sull’equilibrio tra introspettivo e ispirazione, tra essere positivo senza essere sdolcinato – e mentre questo sembra essere naturale per Ian, racconta HollywoodLife sente “la sfida” di quel push-pull “su ogni canzone”.

“Non l’ho sentito durante la realizzazione dell’album”, dice HollywoodLife, “perché non sapevo che stavo facendo un album facendolo. Ma sento sempre quella giustapposizione e tensione mentre scrivo ogni canzone. Ogni volta che faccio una canzone, cerco di mettermi alla prova: “Voglio dire questo, e ci penso – non pensarci troppo, penso, e dico, “è questa la storia completa? È davvero così che aggiunge davvero strati?’ O è proprio così anche sul naso? E penso sempre alla vita in quel modo. Penso ai testi in questo modo. Penso di sicuro al mio processo di scrittura delle canzoni in questo modo”.

“Questo album era in realtà una raccolta di canzoni – in origine, non era come se fossi andato a fare un album”, aggiunge. “Abbiamo fatto così tanta musica così velocemente che provato come un album. Era proprio come, ‘questa è abbastanza musica. Voglio fare un album. Penso che sia ora.’ Quindi in realtà si chiama Saggistica perché ho tutta questa musica. Non aveva un tema. Non era come un concetto pianificato di un album, ma sapevo che erano canzoni oneste su dove mi trovavo nella mia vita. Così ho detto: “Non proviamo a inserire un quadrato in un cerchio”, o qualunque sia la frase. ‘Siamo onesti e diciamo: ‘questa è musica onesta’. Quindi, il titolo, Saggistica.”

Saggistica è arrivato all’inizio dell’estate, ma Ian condivide che l’album è stato “fatto e finito per oltre un anno”. Da allora, è stato impegnato a scrivere musica e condivide che questo prossimo capitolo della sua carriera sarà un leggero cambiamento. “Insieme a Saggistica, ovviamente è molto lirico – ha molta influenza hip-hop. Quindi, dove andrò dopo, penso che vedrai svanire molto di quell’hip-hop”.

“Sarà ancora un songwriting creativo e un lirismo a sé stante, ma penso che stai solo vedendo la presentazione maturare e cambiare un po’ ed essere qualcosa che forse l’orecchio umano non deve dedicare al lavoro così duro da seguire», dice. Saggistica, secondo Ian, è un “album ansioso”, uno che “ti tiene all’erta”. È un album dei tempi poiché questo è un periodo ansioso per una generazione ansiosa. Ma quell’esperienza umana è complessa e non si può essere sempre ansiosi. Quindi, dice che il suo prossimo passo è “creare un corpo di lavoro che fornisca alcune emozioni diverse”.

Si sente meno ansioso nel 2021? “In certi modi, di sicuro, e in qualche modo no.” Personalmente, Ian è a suo agio nella propria pelle. Dalla prima volta che parli con lui, è chiaro che è sicuro di chi è. Ma, in termini di mondo, “e lo sviluppo della mia carriera e lo sviluppo della vita di tutti?” dice – ci sono ancora alcune ansie di fondo. “E penso che probabilmente sia giusto dirlo di chiunque. Come puoi essere qualcuno – rendiamolo un sottoinsieme più piccolo e diciamo, come puoi essere qualcuno negli Stati Uniti in questo momento e non sentirti ansioso? Molta ansia deriva dall’incertezza. E trovami qualcuno che possa sostenere che non stiamo vivendo in un momento incredibilmente incerto in questo momento”.

È con cauto ottimismo e massima dedizione per essere “nel modo più sicuro possibile” che Arrested Youth ha iniziato il suo tour estivo. Concludendo a metà settembre, il Saggistica tour lo ha portato in giro per il paese. Meno di una settimana dopo l’ultimo appuntamento, si unirà ventuno piloti per una serie di spettacoli a Denver, Los Angeles e Chicago. “Abbiamo davvero costruito un piano di gioco su come proteggerci”, dice a HL, parlando davanti al Saggistica tour iniziato. “Ho fatto, sai, una politica per il nostro equipaggio affinché tutti fossero completamente vaccinati. Abbiamo cambiato il nostro intero [setup]. Come ci comportiamo agli spettacoli e come gestiamo lo stand di fusione. Tutta quella roba è decisamente cambiata”.

“Ero l’opposto di un germofobo, nel senso che ero il primo a saltare tra la folla e abbracciare tutti e fare tutto questo. E ora, sono un po’ più cauto. E questo non è solo per me, è per tutti lì, e questo è per la band. Se una persona si ammala durante il nostro tour, mettiamo a rischio il resto del nostro tour, mettiamo a rischio il tour dei ventuno piloti”. E per un artista in ascesa come Arrested Youth, non è un rischio che può correre, né è un’opportunità che può lasciarsi sfuggire.

“Stavo proprio pensando all’altro giorno”, dice. “Ho appena pubblicato un album e abbiamo questi due tour che sono davvero, davvero grandi per me per fare il prossimo passo nella mia carriera. Se fossi un artista completamente affermato e potevo fare il tutto esaurito agli spettacoli dove volevo – sai, vendere molti biglietti – non so se sarebbe la stessa discussione di ‘andiamo in tour adesso? ‘ Si basa tutto sulla carriera di ogni artista, e poi valuta il rischio che sei disposto a correre in questo periodo per continuare a costruire la tua carriera – mantenendo anche te stesso – la tua band e i tuoi fan – ed essendo consapevole di tutti nel paese che questa cosa si sta diffondendo”.

Alla fine del 2021, Arrested You dovrebbe affermarsi come una delle più grandi star del nuovo alt-sound, avendo sventolato per anni la bandiera del genere. È un suono che è in voga al momento, con la Gen Z che suona con suoni più duri di punk, metal e rock. “Penso che dipenda dalle emozioni sottostanti dei giovani, di sicuro”, dice Ian quando gli viene chiesto dell’aumento della popolarità alternativa. “È ansia, ed è incertezza. Sembra che questo movimento abbia fornito un sacco di spazio per l’espressione artistica. Apre solo più di questi sguardi angoscianti nella cultura e nella moda e solo l’aspetto generale.

“E penso che questo nuovo revival, gran parte di esso, sia importante, la musica è importante, ma la cultura, l’energia e l’angoscia sono ciò che lo guida”, aggiunge. “E questo ha perfettamente senso perché è quello che sentono i giovani. Penso che fornisca uno sfogo emotivo”. Questi suoni più duri “forniscono una sensazione emotiva diversa che il rap non fornisce o il pop non fornisce”, afferma Ian. “Fornisce quel sentimento giovanile e ribelle che tutti hanno, non importa quale età, ad un certo punto. Fornisce solo un’altra emozione, il rap fornisce cool e fornisce sentimenti di stile di vita, giusto? Pop ovviamente fornisce quella sensazione felice e fortunata. E poi hai questo spazio rock che fornisce questa vera ribellione e senso di lotta attraverso l’autoironia e tutte queste cose.

Cosa riserva il futuro ai giovani arrestati? Continuerà a ribellarsi, a combattere queste emozioni? “Penso che continuerò a crescere”, dice. “Prenderò qualche rischio in più. Voglio correre più rischi, ma ci saranno rischi che mi sembrano genuini”.

“Per me, è sempre stato concentrato sullo spettacolo. Mi concentro sulla musica. Mi sono concentrato sul fare piccole cose che sono nuove e diverse per me e Arrested Youth, ma mantenendolo ancora alle sue radici ea quello che sono”, dice Ian. “Ma lo so [Arrested Youth] sta ancora trovando la sua strada verso l’alto, soprattutto nella musica e nello spettacolo dal vivo. Penso che questi siano due posti in cui ho messo molte delle mie carte in questo momento: come ci esibiamo dal vivo e come creiamo i dischi. E penso che a lungo termine, sarò molto felice che questi siano i posti in cui ho davvero scelto di dedicare il mio tempo”.

Saggistica è fuori adesso. Controlla qui per le date del tour Arrested Youth.

Precedente

Rivelato il cast della stagione 30 di “DWTS”: Olivia Jade, Brian Austin Green e altri

Texas Valedictorian, 18 anni, condanna la nuova legge sull’aborto in Texas: “Mi terrorizza davvero”

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies