La cantante indie-pop Ronnie Watts mette un brutto rapporto nel suo retrovisore in “Car Ride Home”

| |

Un ragazzo sciocco ha giocato con il cuore di Ronnie Watts ed è stato preso a calci sul marciapiede. Questa stella nascente racconta a HL la storia dietro la sua incantevole nuova canzone, “Car Ride Home”.

Se Hollywood dovesse mai rifare Andare in macchina con i ragazzi per la Gen Z, dovrebbero includere Ronnie Watts‘nuova canzone sulla colonna sonora. In “Car Ride Home”, in anteprima qui HollywoodLife, Ronnie crea insieme un’ode agrodolce al crepacuore che accade dopo che i ragazzi stupidi diventano stupidi sul sedile posteriore. Ronnie lavora attraverso il dolore di essersi “abituato” e portato avanti nella sognante traccia indie-pop. “Troppo ubriaca per ricordare / troppo ubriaca per sapere / che hai avuto la mia / durante il viaggio in macchina verso casa”, canta nel ritornello, un testo che descrive come un “pugno” – come in, un pugno allo stomaco metaforico.

“La canzone è in realtà derivata da un luogo piuttosto letterale”, dice Ronnie HollywoodLife. “Sono stato schiacciato sul sedile posteriore di un’auto mentre tornavo a casa da una festa, e un ragazzo a cui pensavo mi piacesse mi ha tenuto la mano per tutto il viaggio. Ho pensato, questa potrebbe essere una canzone. Subito dopo mi sono reso conto di essere usato, ed è stato allora che mi sono seduto a scrivere “viaggio in macchina verso casa”. Era decisamente troppo ubriaco e ubriaco per ricordare quel viaggio in macchina, ma a un livello più profondo, semplicemente non gli importava come lo facevo io, ed è di questo che parla la canzone “.

(Sam Leviton)

Ronnie dice che i suoi amici hanno effettivamente fatto le valigie per lei. “[They] mi ha detto, “devi andare a New York e divertirti”, perché stavo passando una settimana difficile. Non avevo idea che stavo andando quella mattina quando mi sono svegliato, ma l’idea è saltata fuori e un’ora dopo ero per strada. Non avevo alcun piano, davvero, ma sapevo che avrei capito. New York mi rinfresca sempre. “

“Car Ride Home” continua lo slancio dall’EP di debutto di Ronnie, il 2020 NON MI FIDO PER NIENTE DI TE. Da quando ha pubblicato quel debutto, Ronnie ha detto di aver imparato a “continuare ad essere onesta” nella sua musica. “È pazzesco quante persone mi abbiano detto che si relazionano davvero con l’EP. Ad essere onesto, vorrei che non si riferissero, perché probabilmente questo significa che le cose non stanno andando per il meglio, ma sono contento che se lo fanno la mia musica possa aiutarli a superarla. Con ogni rilascio, cerco solo di essere il più onesto possibile “.

Si può anche guardare alla discografia di Ronnie per vedere da dove proviene “Car Ride Home” – e dove sta andando. “Mi piace pensare che questa canzone sia un figlio di ‘Famous In California’ e ‘Sad Summer’, con cui condivide HollywoodLife. “Ho imparato come possiamo creare un’atmosfera da ballata e con un’atmosfera pop-pier e mostrare entrambi i lati attraverso la progressione. La canzone inizia come l’ho scritta io, solo con il pianoforte. Mentre la canzone continua, la strumentazione si costruisce con essa. Il ponte sembra un vero pugno. Non credo di aver ancora pubblicato una canzone con quella progressione estrema e con un pugno del genere “.

Per quanto riguarda il suo “punch” preferito – cioè i testi – nella canzone? “Penso che il mio testo preferito dalla canzone sia ‘le cose sono più belle da più lontano.’ Soprattutto con i social media, è davvero facile romanticizzare le persone e inventare qualsiasi cosa su di loro per adattarle a ciò che vuoi “, aggiunge. “Mi sono reso conto che ho paura di deludere le persone perché non sono la versione di me stesso che hanno creato nella loro testa. Tutto sembra molto più bello quando le persone vedono solo la superficie della tua vita e non le crepe sottostanti. “

Quell’onestà, unita al suo innegabile talento e al suo acuto cantautore, è il motivo per cui Ronnie Watts è uno da tenere d’occhio in futuro miglia mesi mentre continua il suo viaggio verso le superstar della musica.

Precedente

Il figlio Deacon di Ryan Philippe, 17 anni, è più alto di lui mentre si allenano insieme a Los Angeles

Pop Group Boys World porta una dolce atmosfera da “Willy Wonka” nel loro nuovo video “All Me”

Successivo

Lascia un commento