Jordan Turpin rivela come Justin Bieber l’abbia ispirata a salvare 12 fratelli dai suoi genitori in un nuovo speciale

In un nuovo speciale 20/20, Jordan Turpin racconta come guardare Justin Bieber in televisione l’abbia ispirata a liberarsi dalla casa dei suoi genitori violenti in California e chiamare la polizia, salvando così tutti i suoi fratelli.

Una pop star di serie A ha inconsapevolmente svolto un ruolo enorme nei 13 fratelli Turpin salvati dalla prigionia della madre e del padre violenti nel gennaio 2018. Giordania Turpin, l’ormai ventunenne figlia di David e Louise Turpin, famigerata arrampicata fuori dalla finestra della casa di famiglia in California quando aveva 17 anni, ed è scappata per chiamare la polizia. Quando le autorità sono arrivate, hanno arrestato David e Louise per aver fatto morire di fame, picchiato e incatenato i loro 13 figli ai letti per anni. In un prossimo ABC 20/20 speciale, Escape From a House of Horror, insieme a Diane Sawyer che andrà in onda il 19 novembre, Jordan e sua sorella maggiore Jennifer, 31 anni, parlano degli abusi che hanno subito e di come Justin Bieber ha ispirato Jordan a prendere quella decisione che cambia la vita di fuggire da casa.

Justin Bieber
Justin Bieber (Foto: ABC/Shutterstock)

“Non so dove saremmo se non guardassimo Justin Bieber”, ha detto Jordan in una sbirciatina allo speciale. “A volte, soprattutto quando eravamo più giovani, mia madre e mio padre se ne andavano. I più grandi si intrufolavano e accendevano la TV. Quindi vedevamo video musicali e cose del genere, ed è lì che abbiamo imparato molto. Guarderei molto Justin Bieber”. Jordan ha detto a Diane, 75 anni, che mentre guardava le interviste del due volte vincitore del Grammy, si è resa conto di quanto desiderasse esplorare la vita al di fuori della loro famiglia abusiva. “Conoscevo solo un mondo ed era come essere sempre lì”, ha spiegato. “Sono sempre stato tipo, ‘Voglio essere là fuori. Voglio essere così libero, non intrappolato”.

Il 14 gennaio 2018, Jordan ha preso l’eroica decisione di fuggire di casa strisciando fuori da una delle finestre. L’allora adolescente è corsa in strada e ha usato un telefono cellulare per contattare immediatamente le autorità. “Sono appena scappato di casa perché vivo in una famiglia di 15 persone e abbiamo genitori abusanti”, ha detto Jordan nella chiamata al 911, come si è visto in una clip dallo speciale. “Le mie due sorelline ora sono incatenate, sul loro letto”, ha aggiunto. Una volta arrivata la polizia, hanno scoperto la casa della famiglia in condizioni abusive, con gli altri bambini malnutriti e incatenati ai loro letti. David e Louise sono stati rapidamente arrestati.

Nel 2019, David e Louise si sono dichiarati colpevoli di 14 reati, tra cui crudeltà sui minori, tortura e falsa detenzione. Sono stati condannati a 25 anni di carcere a vita. I loro figli hanno vissuto una vita relativamente normale dalla loro fuga, con la maggior parte delle loro identità ben protette. Jordan si è diplomata al liceo e attualmente è iscritta a corsi universitari, secondo E! Notizia.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies