Jordan Turpin: 5 cose da sapere sull’adolescente che ha salvato 12 fratelli dalla “casa degli orrori”

Jordan Turpin è fuggita dalla “casa degli orrori” e ha chiamato il 911 che ha salvato i suoi fratelli dai loro genitori violenti. Mentre Jordan condivide la sua storia in un nuovo speciale, scopri di più su di lei qui.

Giordania Turpin è stata lodata come un eroe da quando ha salvato i suoi 12 fratelli dalla “casa degli orrori” dei loro genitori diversi anni fa. Jordan, allora 17 anni, e i suoi fratelli erano prigionieri in Davido e Louise Turpina casa di Perris, in California, dove hanno subito orribili abusi. Il 14 gennaio 2018, Jordan è strisciato eroicamente attraverso una finestra e ha chiamato il 911, il che ha portato al salvataggio dei fratelli e all’arresto di David e Louise. Nel 2019, la coppia si è dichiarata colpevole di 14 reati, tra cui crudeltà sui minori, tortura e falsa detenzione. Sono stati condannati a 25 anni di carcere a vita. Jordan, ora 21 anni, e sorella maggiore Jennifer, 31 anni, romperanno il silenzio sulla loro storia in un’esclusiva 20/20, Fuga da una casa dell’orrore, insieme a Diane Sawyer che andrà in onda il 19 novembre.

Di seguito, scopri tutto su Jordan Turpin, incluso come è riuscita a portare a termine la sua fuga che le ha cambiato la vita e come si è adattata da quando è stata libera.

Jordan ha subito orribili abusi per mano dei suoi genitori.

Jordan e i suoi fratelli sono stati oggetto di inimmaginabili atti di abuso da parte dei loro genitori per anni. I bambini, di età compresa tra 2 e 29 anni, venivano spesso picchiati e affamati, e alcuni erano incatenati ai letti. I deputati hanno testimoniato che i bambini venivano nutriti solo una volta al giorno e facevano la doccia una volta all’anno. Nello speciale del 20/20, Jordan ha affermato di essere “vicino alla morte così tante volte” e si è svegliato terrorizzato ogni giorno. “Mamma, mi ha soffocato e ho pensato che sarei morto”, ha ricordato Jordan.

Justin Bieber ha ispirato Jordan a fuggire.

Nello speciale, crediti Jordan Justin Bieber dandole l’ispirazione per fuggire finalmente dalla casa dei suoi genitori. “Non so dove saremmo se non guardassimo Justin Bieber”, lei ha detto a Diane. “A volte, soprattutto quando eravamo più giovani, mia madre e mio padre se ne andavano. I più grandi si intrufolavano e accendevano la TV. Quindi vedevamo video musicali e cose del genere, ed è lì che abbiamo imparato molto. Guarderei molto Justin Bieber”. Jordan ha continuato spiegando che guardare le interviste della cantante di “Baby” l’ha aiutata a capire che voleva esplorare la vita al di fuori della loro casa abusiva. “Guardarlo, mi ha fatto imparare velocemente, in modo più intelligente, perché ho iniziato a prestare attenzione”, ha condiviso. “Ho iniziato a capire che c’è un mondo diverso là fuori. Conoscevo solo un mondo ed era come essere sempre lì. Ero sempre tipo, ‘Voglio essere là fuori. Voglio essere così libero, non intrappolato.’ “

Giordania Turpin
Jordan Turpin (Foto: ABC News)

La sorella maggiore di Jordan, Jennifer, ha dato i suoi consigli nel loro piano di fuga.

La sorella maggiore di Jordan, Jennifer, è stata di grande aiuto nel loro eroico salvataggio. In anteprima per lo speciale 20/20, Jordan ha detto che era incoraggiata a elaborare una strategia un piano di fuga dopo che due delle sue sorelle minori erano state incatenate ai loro letti per circa quattro mesi. “Ero così spaventata che uno di noi stesse per morire”, ha detto. “Era tipo, ‘Dobbiamo andarcene da qui'”, ha aggiunto Jennifer, che all’epoca aveva 29 anni. “Così le ho dato tutti i consigli che sapevo, tutti i consigli che potevo.” Il piano richiedeva due anni di lavoro, accelerato dall’annuncio della madre che presto si sarebbero trasferiti in Oklahoma. Jennifer ha detto a Diane: “Il giorno dopo ci stavamo trasferendo. Era letteralmente ora o mai più”.

Jordan è stata la persona che ha chiamato il 911 e ha denunciato i suoi genitori.

Il 14 gennaio 2018, Jordan e i suoi fratelli sono stati finalmente liberati dopo che l’allora adolescente è scappata da una finestra ed è corsa in strada, dove ha chiamato il 911. Una clip audio dello speciale 20/20 include la chiamata esatta che Jordan ha fatto alle autorità dopo la fuga. “Sono appena scappato di casa perché vivo in una famiglia di 15 persone e abbiamo genitori abusanti”, dice Jordan. “Le mie due sorelline ora sono incatenate, sul loro letto.” Jordan ha riflettuto su quel momento che ha cambiato la vita quando ha parlato con Diane. “Tutto il mio corpo tremava. Non potevo davvero comporre il 9-1-1″, ha detto. Un’altra clip dagli spettacoli speciali che Jordan ha ammesso alla polizia non aveva familiarità con la zona in cui viveva, né con quali farmaci. “In realtà ero in viaggio, perché non sapevo nemmeno dei marciapiedi”, ha detto nell’intervista. “Non ero mai stato là fuori.”

genitori Turpin
David e Louise Turpin in tribunale il 18 gennaio 2018 (Foto: Fredrick J Brown/Pool/EPA-EFE/Shutterstock)

Jordan sta sbocciando nella sua vita post-libertà.

Sono passati quasi 4 anni da quando Jordan e i suoi fratelli sono fuggiti e hanno fatto del loro meglio per adattarsi al mondo reale. Lo speciale 20/20 rivela che Jordan ha ricevuto il diploma di scuola superiore un anno dopo la fuga, secondo E! Notizia. Attualmente sta prendendo lezioni all’università. Jordan ha anche confermato a Diane che tutti i fratelli si sono tenuti in contatto da quando hanno ottenuto la libertà, soprattutto grazie a Jordan. “Ogni volta che siamo insieme, è un momento molto speciale”, ha detto. “Sappiamo sempre che alla fine della giornata, ci saremo sempre l’un l’altro.”

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies