Johnny Depp rompe il silenzio su “Cancel Culture” e avverte “Nessuno è al sicuro” dopo essere uscito dalla Disney

| |

Johnny Depp ha criticato “cancella la cultura” dopo aver affermato in precedenza di essere stato boicottato da Hollywood per le accuse di abuso fatte dalla sua ex moglie, Amber Heard.

Johnny Depp, 58 anni, non ha usato mezzi termini quando si è rivolto a “cancel culture” al San Sebastian Film Festival mercoledì 22 settembre. corsa istantanea al giudizio basato su ciò che essenzialmente equivale a aria inquinata”, ha detto il tre volte candidato all’Oscar durante una conferenza stampa all’evento in Spagna prima di ricevere il Premio Donostia, per Varietà. Le osservazioni di Johnny arrivano mentre la sua carriera di attore ha subito un duro colpo dopo che la star ha perso una causa per diffamazione contro Il Sole nel novembre 2020 in merito alle accuse di aver abusato fisicamente della sua ex moglie, Amber Heard.

Johnny Depp
Johnny Depp al 69° Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian il 22 settembre 2021 (Foto: Shutterstock)

“Ora è così fuori controllo che posso prometterti che nessuno è al sicuro”, ha detto Johnny a proposito della cultura dell’annullamento. “Non uno di voi. Nessuno fuori da quella porta. Nessuno è al sicuro”, ha aggiunto. Johnny era stato precedentemente impostato per recitare nel prossimo Animali fantastici film, ma è stato escluso dalla serie di film della Warner Bros., così come dai futuri progetti Disney, dopo aver perso la causa per diffamazione. Inoltre, il suo nuovo film, Minamata, non è uscito negli Stati Uniti, evidentemente a causa del dramma che ha coinvolto l’attore.

Il pirati dei Caraibi l’attore ha anche detto alla conferenza stampa: “Ci vuole una frase e non c’è più terreno, il tappeto è stato tirato. Non è successo solo a me, è successo a molte persone. Questo tipo di cose è successo alle donne, agli uomini. I bambini hanno sofferto di vari tipi di spiacevoli inconvenienti. Purtroppo ad un certo punto iniziano a pensare che sia normale. O che sono loro. Quando non lo è”. Ha continuato a chiamare il concetto di cultura dell’annullamento “un’ingiustizia” e ha implorato gli altri di “alzarsi” contro di esso.

Johnny Depp
Johnny Depp al 69° Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian il 22 settembre 2021 (Foto: Shutterstock)

Johnny è stato molto schietto su come la sua carriera sia stata influenzata dalle accuse della sua ex moglie. Ad agosto, ha fatto riferimento al “boicottaggio di Hollywood di, ehm, me” in un’intervista del 14 agosto con Il Sunday Times, aggiungendo: “Un uomo, un attore in una situazione spiacevole e disordinata, negli ultimi anni? Ma, sai, mi sto muovendo verso dove devo andare per fare tutto questo… Per portare le cose alla luce. ” Johnny ha anche definito la sua battuta d’arresto una “assurdità della matematica dei media”.

Come abbiamo riportato in precedenza, Johnny ha fatto causa alla Gran Bretagna Il Sole giornale, il suo direttore esecutivo Dan Wootton, e il suo editore, News Group Newspapers, sull’articolo del 2018 che si riferiva a Johnny come a un “battitore di moglie”. Mentre Johnny ha negato con veemenza di aver mai abusato di Amber, la corte ha stabilito che il giornale ha dimostrato che il contenuto della sua storia “era sostanzialmente vero” e ha perso la causa per diffamazione. Giorni dopo l’udienza in tribunale, Johnny annunciò che gli era stato “chiesto di dimettersi” dal suo ruolo di Grindelwald in Animali fantastici di Warner Bros. “Vorrei dire questo. La surreale sentenza del tribunale del Regno Unito non cambierà la mia lotta per dire la verità e confermo che ho intenzione di fare appello”, ha detto su Instagram.

Precedente

Kylie Jenner incinta si libera dal trucco dopo aver condiviso la sua routine notturna per la cura della pelle

iamnotshane unisce “arte e umorismo” per il video “Don’t Say That” che aumenta la fiducia

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies