Jerry Springer condanna la Corte Suprema dopo la legge sull’aborto in Texas: “Sono hack politici”

| |

Jerry Springer ha criticato i giudici conservatori della Corte Suprema, definendoli “segreti”, “senza fegato” e “irrispettosi” delle donne, dopo che si sono rifiutati di rimanere o di revocare il nuovo divieto di aborto di 6 settimane in Texas.

Jerry Springer non ha usato mezzi termini quando ha condiviso i suoi pensieri sull’inerzia della Corte Suprema nell’intervenire con la nuova legge sull’aborto del Texas, che vieta gli aborti dopo sei settimane. La leggenda del talk show diurno di 77 anni ha detto HollywoodLife in ESCLUSIVA Podcast intervista esattamente quello che pensa dei giudici della Corte Suprema che hanno permesso che la legge passasse. Jerry ha criticato i giudici che sono stati selezionati per particolari posizioni politiche.

A seguito della decisione SCOTUS che ha sostenuto la legge sull’aborto del Texas, Jerry ha abbattuto gli aspetti “disonesti”, “segreti” e “sventrati” che rendono alcuni individui della Corte Suprema “hack politici”. Mentre il giudice Jerry l’ospite ha spiegato di avere “grande rispetto per l’istituzione della Corte Suprema”, ha osservato che nel tempo ci sono state occasioni “in cui alcuni degli individui in tribunale non sono degni del nostro rispetto”. Vale la pena notare che prima di diventare un’icona della TV, Jerry era un avvocato, con un JD della Northwestern University, ed è stato partner dello studio legale Grinker, Sudman & Springer dal 1973 al 1985. Inoltre, è stato anche eletto al Cincinnati Consiglio comunale nel 1971 e nel 1975.

Jerry Springer, 77 anni, si è espresso contro la Corte Suprema che sostiene la legge sull’aborto del Texas. (S Medio/ITV/Shutterstock)

Jerry ha rotto il suo ragionamento per non aver rispettato alcuni membri della Corte Suprema pezzo per pezzo. Ha notato che molti sono stati nominati sotto l’ex presidente Donald Trump a causa di “un particolare punto di vista politico”, prima di spiegare che il caso emblematico Roe V. Wade era di sicuro interesse nella nomina dei giudici. “Queste persone sono state selezionate, a causa di ciò su cui avrebbero governato Roe contro Wade” disse HollywoodLife.

Confermando la decisione, Jerry ha affermato di ritenere che alcuni giudici SCOTUS non abbiano seguito i precedenti che li hanno preceduti. “Dico ‘Sono disonesti’, perché ognuno di loro che è stato nominato ha testimoniato sotto giuramento davanti al Senato degli Stati Uniti che avrebbero onorato i precedenti. Ognuno di loro, possiamo guardare il video di loro dicendo che ‘Rispetterò il precedente’”, ha detto. “Entro i primi mesi del loro mandato, cosa fanno? Fanno di tutto per — in un certo senso — prevalere Roe contro Wade. Quindi hanno mentito”.

Il conduttore del talk show, che ora è anche un vero giudice di tribunale per le controversie di modesta entità nella serie CW sindacata giudice Jerry, ha ampliato il motivo per cui ha ritenuto che la decisione fosse “sventrata” e ha fornito un grave avvertimento per ciò che potrebbe significare nelle sentenze future. “Non hanno tenuto udienze. Non hanno avuto discussioni orali. Non hanno avuto alcuna discussione sostanziale, né quando hanno espresso la loro opinione, hanno detto perché hanno governato in quel modo. Quindi il pubblico resta all’oscuro. E i tribunali sono lasciati all’oscuro”, ha detto. “Come sei [the courts under the Supreme Court] regnerà in futuro? Perché non sappiamo quale sia il ragionamento.”

Oltre a definire la sentenza “disgustosa”, Jerry ha criticato “la mancanza di rispetto che questa corte ha per le donne” e ha anche avuto un forte confronto con la legislatura del Texas che ha approvato la legge in primo luogo. “Credo che il legislatore del Texas sia, in un certo senso, i talebani americani”, ha detto. “Fatta eccezione per la violenza assoluta, se la rimuovi, praticamente tutto è lo stesso. Che si tratti della legislatura del Texas o dei talebani, le donne non devono essere rispettate. Devi seguire i dettami di questa particolare religione. Non rispetteremo le elezioni. Non rispetteremo i media. Taglieremo i media gratuiti. Li chiameremo il nemico del popolo. L’unico modo per capire la differenza tra i repubblicani del Texas e i talebani è che i talebani indossano maschere”.

Quando la legge del Texas è entrata in vigore a settembre, è stata accolta con proteste. (Jose Luis Magana/AP/Shutterstock)

Oltre alla legge sull’aborto del Texas, Jerry ha anche affermato che non aveva intenzione di partecipare alla corsa governativa dell’Ohio del 2022. Prima di lavorare in televisione, Jerry è stato sindaco di Cincinnati dal 1977 al 1978 e si è candidato come governatore nel 1982, tramite Brittanica. Ha detto che a 77 anni si sente “troppo vecchio”. Oltre al fatto che non vive più in Ohio, ha spiegato che ha altri obiettivi. “Nostro nipote è diventato il centro della nostra vita, ha detto, ma non ha escluso di aiutare altri candidati. “Sono ancora molto attivo, contribuisco con denaro, faccio discorsi, sostengo campagne. Quindi sono molto attivo, ma non ho bisogno di essere il candidato”.

Precedente

I figli di Travis Barker: incontra i suoi 3 fantastici figli con cui è coparent con l’ex, Shanna Moakler

Bobby Bones rivela perché aveva una politica “senza telefono” al suo matrimonio con Caitlin Parker: “È stato fantastico”

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies