Jeremy Shada rivela come “Ballando con gli sconosciuti” fonde un “messaggio maturo” con “energia elettrica”

| |

Con un’esplosione di colori e alcune “luci cupe lunatiche”, Jeremy Shada racconta una storia con “Dancing With Strangers” e un avviso spoiler: diventa disordinato.

“RIP quella giacca di pelle”, Jeremy Shada dice in un’intervista ESCLUSIVA con HollywoodLife, e dopo aver visto il video di “Dancing With Strangers”, capirai perché. In un grande sacrificio per l’arte, la giacca di Jeremy si copre di polvere colorata, acqua e scintille mentre canta la sua nuova canzone. “Dancing With Strangers” è esplosivo quanto gli effetti che immergono Jeremy negli elementi, sia con il suo ritmo ispirato agli anni ’80 che con i suoi testi introspettivi.

“Dancing With Strangers” ti entra in testa con il suo ritmo contagioso e la produzione impetuosa e intrisa di neon, e una volta dentro, ti rendi conto che c’è molto di più di quanto sembri. Per Jeremy, la giustapposizione è il gancio. “Sembra quasi che tu stia attraversando il processo di pensiero del cantante in tempo reale”, dice, “come se stessero ballando con sconosciuti, e alla fine della canzone, si rendono conto che non è più qualcosa che vogliono .”

Questo nuovo singolo segna la seconda uscita dal prossimo album di debutto di Jeremy, attualmente previsto per l’autunno 2021. Anche se molti potrebbero conoscerlo dalla sua carriera di attore, ha doppiato Finn in Tempo di avventura e ha interpretato Reggie Peters nella pluripremiata serie Netflix Julie e i fantasmi – questa prossima uscita reintrodurrà il suo lato musicale, quello che ha sviluppato per la prima volta con la sua band pop-punk pomiciare lunedì ed è stato in grado di mostrare su JATP.

Durante la chat con HollywoodLife, Jeremy ha condiviso come ha potuto accoppiare un “messaggio maturo, liricamente” con il ritmo energico in “Dancing With Strangers”, come JATP lo ha portato a creare il suo prossimo album e se prenderà parte al revival pop-punk.

(Bernardo Noguiera)

HollywoodLife: C’è un senso di riluttante riconoscimento nel ritornello di “Dancing With Strangers” – che il cantante si rende conto di aver superato la vecchia abitudine di “ballare con estranei alle 3 del mattino” e “sprecare il proprio amore con qualcuno che non sa chi sono.’ È un’affermazione abbastanza matura, quindi cosa ti ha ispirato a mettere questo test di realtà su un ritmo dance?

Jeremy: Mi piace avere la giustapposizione dei testi e del ritmo. Sembra quasi che tu stia attraversando il processo di pensiero del cantante in tempo reale come se stessero ballando con sconosciuti, e alla fine della canzone, si rendono conto che non è più qualcosa che vogliono. Il ritmo della danza e la melodia portano quell’energia elettrica che i miei ascoltatori più giovani adorano, e una volta che sono attratti e ballano insieme, sei in grado di dare loro un messaggio maturo con i testi.

Di chi è stata l’idea di girare un video in cui sei circondato da scintille, cosparso di pioggia e coperto di polvere colorata? Certo, la parte in polvere potrebbe essere divertente – inoltre, quella giacca è mai stata pulita o è stata sacrificata per il nome dell’arte?

RIP quella giacca di pelle, è stata sicuramente sacrificata per il video! [laughs] Ho avuto l’idea di fare un video in cui sembra che il cantante sia in trance e ci siano un sacco di cose folli che accadono a loro e intorno a loro, e sono solo apatici a tutto ciò. Inoltre, volevo che sembrasse molto anni ’80 poiché questa è la grande influenza della canzone, quindi siamo andati con l’illuminazione scura e lunatica in cui i colori brillanti risaltano davvero. L’abbiamo girato di notte fuori su un grande telo nero, abbiamo un sacco di luci al neon e il nostro direttore della fotografia, Bernardo Nogueira, ci siamo proprio divertiti. Volevamo che diventasse disordinato! [laughs] Ha allestito un’attrezzatura per la pioggia personalizzata, ha preso tutta la polvere colorata (che sto ancora trovando in punti casuali, è arrivata OVUNQUE) e ha usato uno strumento smerigliatrice per spararmi le scintille. È stato un vero spasso! Mi piacciono i video visivamente interessanti e senza essere troppo sul naso. Penso che susciti l’emozione della canzone.

Jeremy Shada al Comic-Con nel 2018 (Shutterstock)

Cosa ti ha spinto a realizzare una versione moderna di una canzone degli anni ’80? Cosa c’è di così attraente nel suono di quel decennio?

Sono cresciuto ascoltando la musica degli anni ’80. I miei genitori suonavano sempre classici come Viaggio, Def Leppard, regina, Michael Jackson, Phil Collins, ecc. Quindi ho sempre voluto fare una canzone che avesse quei toni e quei suoni. Sento che quel decennio ha avuto i migliori inni. Era il tipo di musica che era così divertente a un concerto. I ritornelli sono orecchiabili e tutti possono cantare insieme, gli assoli di chitarra sono contagiosi e vuoi mandare in onda la parte di chitarra ogni volta che la ascolti. Ci sono grandi batterie sintetiche, muri di voci di gang e armonie. È il mio genere preferito di musica pop/rock, e il mio obiettivo era di portarlo agli ascoltatori più giovani in un modo che potessero ancora apprezzare con la sensibilità moderna.

Il tuo lavoro su Netflix Julie e il fantasmati ha in qualche modo ispirato e ti ha portato a trovare la fiducia necessaria per lanciare ufficialmente questo progetto solista. Puoi dirci di più su quell’esperienza e sul tuo songwriting?

Lavorandoci JATP era un progetto da sogno. Avevo fatto musica molto prima dello spettacolo in pomiciare lunedì, ecc. ma davvero non avevo scritto molto da quando mio fratello Zack era il cantautore principale di quel gruppo. Attraverso JATP, abbiamo avuto un campo di composizione di una band con tutti questi cantautori/produttori professionisti, che è stato uno spasso. Il campo ha davvero demistificato il processo di scrittura delle canzoni. Mi sono reso conto che il modo in cui si avvicinavano alla scrittura delle canzoni era il mio stesso modo, e la cosa migliore da fare è scrivere… e poi scriverne ancora! [laughs]

Scrivere canzoni è come un muscolo; più ti alleni, più diventa forte. È qualcosa che mi è piaciuto molto e in cui sono diventato abbastanza bravo, quindi ho iniziato a scrivere per me stesso, e non solo per una scena particolare dello spettacolo (che è dove il mio singolo “Ballerina” e il mio Amore pazzo EP proveniva). Quelle furono le mie prime incursioni pubblicamente come artista solista, e se il pubblico non fosse stato portato positivamente a quelle uscite, probabilmente non avrei mai fatto più musica. I fan hanno davvero guidato quell’esplosione di fiducia.

Jeremy Shada al Comic-Con nel 2018 (Shutterstock)

Hai un passato un po’ pop-punk. Qualche desiderio di tornare in quella piscina, dal momento che il suono sta avendo un po’ di revival?

Amo il pop-punk! Avrà sempre un posto speciale per me, quindi sono felice di vedere che sta tornando un po’! Mi piacciono così tanti diversi tipi di musica in cui devo davvero regnare, altrimenti userò elementi di ogni genere. [laughs] ne ho ascoltati tanti La Banda CAMINO di recente, però, mooooolto bene, non è impossibile. Farei qualcosa in quel regno (con il mio giro su di esso) nel prossimo futuro. Dovrai aspettare e vedere, immagino!

Il tuo lavoro solista è stato descritto come “pop vintage moderno”. Cosa pensi che manchi al pop moderno rispetto al pop “vintage”?

Dovrò rubare la descrizione di “Modern Vintage Pop”. Mi fa sembrare molto più figo di quello che sono! [laughs] Penso che a volte il pop moderno dipenda troppo da splicing e campioni, e le persone non vogliono prendersi il tempo per usare strumenti reali (o almeno suonare le proprie melodie su un fantastico strumento midi). Sono impazienti, vogliono ascoltare la canzone e il ritmo essere completati in cinque minuti invece di lasciare che la musica ti porti dove vuole andare. Sono anche troppo occupati a preoccuparsi di ciò che fanno gli altri invece di creare semplicemente qualcosa che li ispiri. Preferisco prendere ispirazione dalle epoche più antiche e trovare modi per modernizzarle mantenendo intatte le sensazioni nostalgiche. Non fraintendetemi, adoro suonare al pop moderno. Molto è davvero orecchiabile e divertente. Penso solo che a volte possa sembrare vuoto e un po’ superficiale (che potrebbe essere un riflesso della nostra cultura in generale).

Qual è stata l’ultima canzone che ti ha fatto venire la pelle d’oca?

“Spirito libero” di Khalid! O “Haunted” di The Band Camino. Probabilmente anche molte altre canzoni [laughs], ma prima mi vengono in mente quei 2!

È passato più di un anno da quando ti sei sposato. La vita matrimoniale ha influito sulla tua prospettiva di musicista? Ad esempio, ci sono canzoni o versi che puoi sottolineare come “questo è sicuramente qualcosa che ho scritto da single?” eccetera.

La vita matrimoniale ha influenzato la mia musica nel suo complesso, ma sento che non ha cambiato del tutto il modo in cui scrivo. Onestamente, penso che abbia cambiato il modo in cui le persone vedono le mie canzoni. C’è quasi un’aspettativa che ogni canzone che scrivo ora parli di Carolynn (che in molti casi è vero quando sono le canzoni d’amore felici). Onestamente, mi piace molto scrivere storie di fantasia nelle mie canzoni. Le persone tendono a pensare che tutto ciò che scrivi sia basato su un’esperienza personale reale, ma per me è più per metà e metà. E ci sono momenti in cui prendo un’esperienza personale e la romanzano, quindi la persona di cui si tratta non è messa in onda. Cerco di essere rispettoso delle relazioni passate. C’è una canzone che ho scritto per il prossimo album che era rivolta a un ex, ma sembrava troppo mordace e immatura per il tema generale dell’album, quindi non l’ho registrata. Potrei rielaborarlo e pubblicarlo come singolo in seguito, ma mi appoggio sul lato della finzione delle cose invece di essere ovvio al 100% di chi trattano le canzoni.

Precedente

Vivienne Jolie-Pitt, 13 anni, e il Grande Fratello Pax, 17 anni, escono per fare shopping per il loro cucciolo di husky — Foto

Lady Gaga uccide in abito di paillettes sexy lasciando il concerto d’addio di Tony Bennett — Foto

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies