Jennifer Nettles ammette che il movimento di parità di gioco per le donne e BIPOC è “lento”: “Vorrei che fosse migliore”

| |

Jennifer Nettles ha rivelato che c’è ancora del lavoro da fare quando si tratta di parità di gioco e ha condiviso consigli incredibili per artisti emergenti.

Jennifer Ortiche è stata una delle prime voci più forti nella musica country a chiedere parità di gioco per le donne, una battaglia che da allora si è espansa in una lotta per la parità di gioco anche per gli artisti BIPOC. CMT ha continuato ad adottare il nome “Equal Play” e ha istituito uno spettacolo 50/50 per artisti femminili attraverso i canali CMT e CMT Music, oltre a onorare Jennifer per la sua difesa. È passato quasi un anno da allora e la star di Sugarland non sembra che siano stati fatti molti cambiamenti reali. “Dirò che c’è espansione in termini di conversazione. C’è più conversazione che sta accadendo e viene portata alla consapevolezza delle persone all’interno del settore … ma è difficile, è lento. Vorrei che fosse più veloce e vorrei che fosse migliore”, ha detto a HL in un’intervista ESCLUSIVA mentre discuteva della sua collaborazione con Cracker Barrel.

Jennifer ha continuato: “Mentre stavamo facendo progressi per la parità di trattamento per quanto riguarda le donne, il COVID ha colpito e ora, oltre a ciò, ci stiamo davvero espandendo nel razzismo sistemico. E le donne sono davvero venute fuori per fare il lavoro”. Jennifer in evidenza Maren Morris, Mickey Guyton, Brandi Carlile e tante altre donne che hanno usato le loro piattaforme per elevare altre artiste, e in particolare artisti delle comunità BIPOC.

Jennifer Nettles eseguendo. (otturatore)

“Quelle donne che ho menzionato lì, in particolare, in termini di artisti country tradizionali, sono davvero là fuori che sostengono e fanno la loro parte e fanno il lavoro. È un lavoro lento e quello che speriamo e quello che abbiamo imparato, come femministe, è che se non lo facciamo, mentre le donne raggiungono le nostre mani, a coloro che sono i più vulnerabili e ne hanno più bisogno, allora non stiamo ancora facendo il lavoro per noi stessi sia come donne”, ha spiegato Jennifer. “Dobbiamo davvero unirci e difendere le nostre sorelle di colore e le nostre comunità di colore per poterci espandere e difendere anche noi stessi”.

Jennifer, come sempre, sta dando l’esempio, unendo le forze con Cracker Barrel come mentore per il nuovo arrivato country e cantante potente Brittney Spencer. “Sono stato così onorato di essere visto da Cracker Barrel come qualcuno che hanno visto nel corso degli anni come qualcuno che cerca di prendersi cura di sé e difendere gli altri. La loro nuova iniziativa, Care It Forward, ha effettivamente a che fare con atti casuali di gentilezza”, ha spiegato Jennifer. “Uno dei modi in cui hanno pensato che potesse essere divertente nell’industria musicale è quello di prendere una citazione senza virgolette di un artista affermato e servire come mentore per un allievo di un artista più giovane che sta emergendo nel settore”.

Jennifer Nettles e Brittney Spencer hanno collaborato con Cracker Barrel per la loro campagna Care It Forward. (otturatore)

Jennifer è stata in coppia con Brittney e le due si sono incontrate al Cracker Barrel Front Porch per una performance e una sessione di tutoraggio. “Amo collaborare. Adoro trovare quelle armonie. Per me è una metafora così bella, perché è musica, è armonia, è fusione. Sta ascoltando, sta rispondendo, sta reagendo. Ma questo, in sé e per sé, è una metafora di comunità e di connessione”, il Sempre come nuovo ha detto il cantante.

Jennifer ha aggiunto che il consiglio che ha dato a Brittney, e spera che anche gli altri ricordino, è di “non chiedere il permesso”. “Chiedi quello che vuoi. Non chiedi il permesso. Rimani in tuo potere”, ha consigliato. “Sei qui, perché sei degno e meriti di essere qui, e la gente ti vuole qui e la gente ha bisogno di te qui”.

Guarda il Sessioni di Cracker Barrel qui e visita il loro sito Web per ulteriori dettagli su Care It Forward.

Precedente

Wells Adams dice che è pronto a ospitare “BIP” e Sarah Hyland rivela di aver posticipato di nuovo il matrimonio

Larry David pranza con la figlia che si vede raramente Romy, 25 anni, e il rubacuori Timothée Chalamet a New York

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies