Jennifer Hough, la donna che fa causa a Nicki Minaj e Kenneth Petty, rompe il silenzio sulle presunte molestie — Guarda

| |

Jennifer Hough ha parlato con i conduttori di “The Real” della sua causa contro Nicki Minaj e Kenneth Petty per accuse di molestie e ha detto che il suo obiettivo è “far loro sapere che si sbagliavano”.

Jennifer Hough, la donna che sta facendo causa Nicki Minaj e suo marito Kenneth Petty per presunte “molestie” e “intimidazione dei testimoni”, ha parlato per la prima volta davanti alla telecamera. Jennifer, così come il suo avvocato Tyrone Blackburn, apparso su Il vero mercoledì 22 settembre e ha aperto il suo caso contro Nicki, 38 anni, e Kenneth, condannata nel 1995 per il tentato stupro di primo grado dell’allora sedicenne Jennifer. Kenneth, 43 anni, ha scontato quattro anni di carcere e si è registrato come molestatore sessuale, e Jennifer non ha mai parlato pubblicamente del calvario. Ma ad agosto, ha intentato una causa contro la coppia e ha affermato di aver cercato di costringerla a ritrattare lo stupro.

Ora Jennifer è pronta a condividere la sua versione della storia. “Sono stanca di avere paura”, ha detto Il vero co-conduttori Garcelle Beauvais e Adrienne Bailon Houghton. “Sento che le azioni intraprese in merito a tutta questa situazione mi hanno messo in un diverso tipo di paura, alla mia età ora ed era sbagliato. E non voglio più avere paura. Quindi, l’unico modo per non avere paura è continuare a parlare”, ha detto Jennifer.

Nicki Minaj e Kenneth Petty
Nicki Minaj e Kenneth Petty (Foto: Broadimage/Shutterstock)

Quando le è stato chiesto se pensava che “giustizia fosse stata fatta” dal momento che Kenneth ha trascorso anni in prigione per lo stupro, Jennifer ha detto: “Non credo di aver pensato alla giustizia, di per sé, perché mi stavo ancora incolpando. Sapevo solo che ha fatto quello che ha fatto, ed è andato in prigione e ho dovuto lasciare la mia famiglia, ho dovuto lasciare la mia casa e ho dovuto trasferirmi. Quindi, non ci ho mai pensato molto”. Ha anche condiviso come è stata colpita emotivamente dall’intero calvario, dicendo: “Nascondersi, dentro di me. Vivere e sopravvivere attraverso le insicurezze. Usandoli per proteggermi, pensando che se non guardo in un certo modo, non attirerò un certo tipo di attenzione. Sono stato così per tutta la mia vita”.

Jennifer ha anche spiegato che “aveva così tanta paura di essere scoperta” dopo che Kenneth e Nicki si erano sposati nell’ottobre 2019. “Avevo così paura di essere conosciuta come la persona che aveva violato, e non lo volevo. Sai, sono Nicki Minaj”, ha detto. E parlando del rapper “Super Bass”, Jennifer ha rivelato che in realtà aveva parlato direttamente con Nicki una volta al telefono nel marzo 2020. “Mi ha chiamato e ha detto che ha saputo che ero disposto ad aiutarli in una situazione . Non ho capito a cosa si riferisse. Si è offerta di portare me e la mia famiglia a Los Angeles. L’ho rifiutato. E le ho detto, da donna a donna, che è successo davvero. E da allora non le ho più parlato”, ha affermato Jennifer.

L’intervista di Jennifer è proseguita spiegando ai conduttori di come Nicki e Kenneth l’abbiano molestata per non parlare dello stupro. “Con loro mandano persone a negoziare i numeri per quanto riguarda i soldi con i membri della famiglia. E Nicki è quella che mi ha contattato personalmente per aiutarla, aiutarli in questa situazione”, ha detto. “E poi le minacce che ho ricevuto perché continuavo a dire no a ogni offerta, a ogni suggerimento. L’ultimo incidente è stato quando uno dei loro soci mi ha messo in grembo 20.000 dollari. E continuavo a dire di no. L’ultimo messaggio che ho ricevuto è stato che avrei dovuto prendere i soldi perché useranno quei soldi per mettermi sulla testa”, ha aggiunto Jennifer.

Nel clip finale dalla chiacchierata emotiva, Adrienne ha chiesto a Jennifer e al suo avvocato cosa “vogliono che venga” dalla causa contro Nicki e Kenneth. Jennifer ha risposto: “Per far loro sapere che si sbagliavano. Non puoi fare questo alle persone. Ha fatto qualcosa molto tempo fa e ha avuto conseguenze alle quali avrebbe dovuto attenersi. Quello che hanno fatto a me e alla mia famiglia non andava bene. Non era giusto e non importa quanti soldi hai. Non importa quale sia il tuo stato, non puoi intimidire le persone per far sì che le cose vadano meglio per te. Ed è quello che hanno fatto».

Nicki Minaj e Kenneth Petty
Nicki Minaj e il marito Kenneth Petty (Foto: Spread Pictures / MEGA)

L’intervista di Jennifer arriva dopo che Kenneth si è dichiarato colpevole il 9 settembre per non essersi registrato come molestatore sessuale in California. Il suo status di molestatore sessuale deriva da una condanna per stupro del 1995. Kenneth rischia una pena massima di 10 anni in una prigione federale, una vita di libertà vigilata e una multa di $ 250.000 o il doppio della perdita lorda derivante dal reato. Tuttavia, se riceve la pena minima alla sua udienza del 24 gennaio 2022, potrebbe affrontare un periodo di cinque anni di libertà vigilata e una tassa di valutazione del tribunale di $ 100.

Nicki è stata al fianco di suo marito in mezzo ai suoi continui problemi legali. Condividono un figlio, che compie 1 anno il 30 settembre. HollywoodLife ha già contattato il rappresentante di Nicki per un commento, ma non abbiamo ancora ricevuto una risposta.

Precedente

Vanessa Marcil e suo figlio Kassius supportano l’ex Brian Austin Green alla premiere di “DWTS” — Guarda la foto

I presentatori di “The View” discutono se Monica Lewinsky sia stata cancellata prima del nuovo documentario

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies