Jennifer e Jordan Turpin affermano che i genitori hanno usato la “Bibbia” per “spiegare” anni di abusi: “Sarei picchiata”

Lo speciale “20/20: Escape From A House Of Horror” con Diane Sawyer ha rivelato molti dettagli scioccanti delle lotte dei fratelli Turpin per mano dei genitori David e Louise.

Più di tre anni dopo la fatidica telefonata al 9-1-1 che avrebbe cambiato le loro vite, Jennifer, 33, e Giordano Turpin, 21, sono stati intervistati da Diane Sawyer per un ABC 20/20 speciale venerdì 19 novembre. Le coraggiose giovani donne hanno parlato di ciò che loro e i loro 11 fratelli hanno passato nella “casa dell’orrore” dei loro genitori, incluso come i loro genitori, David e Louise Turpin, “hanno usato la Bibbia” per spiegare gli anni di maltrattamenti che hanno dato a loro e agli altri 11 fratelli.

“Se avessi fatto una piccola cosa sbagliata, sarei stata battuta”, ha detto Jennifer nell’intervista. “E non solo battere, ma battere fino a sanguinare.”

“Hanno letteralmente usato la Bibbia per spiegarci il loro comportamento”, ha aggiunto. “Amavano indicare le cose nel Deuteronomio, dicendo che: ‘Abbiamo il diritto di farti questo.’ … Che avevano persino il diritto di ucciderci se non li ascoltavamo”.

Una delle cose terribili che i genitori hanno fatto ai bambini è stata dar loro da mangiare solo una volta al giorno, che di solito era un panino al burro di arachidi, mentre mangiavano porzioni regolari di fast food e pasti surgelati per tutto il giorno. Jordan ricordava persino di essere stata così affamata in certi punti che mangiava foglie, erba e ketchup su cubetti di ghiaccio.

Lo speciale ha fornito ogni sorta di dettaglio su ciò che i 13 bambini Turpin, di età compresa tra 2 e 29 anni, hanno vissuto mentre vivevano sotto il tetto dei loro genitori. È già stato ben documentato che i bambini non erano ben nutriti e molti erano estremamente magri, quando la polizia ha fatto irruzione nella casa di Turpin nel 2019. Le anteprime avevano già mostrato filmati mai visti prima di alcune delle catene a cui erano tenuti i bambini. il letto.

Louise Turpin in tribunale durante il suo processo nel 2019. (Damian Dovarganes/Ap/Pool/EPA-EFE/Shutterstock)

David e Louise Turpin sono stati entrambi condannati all’ergastolo nell’aprile 2019, dopo che Jordan è riuscito a fuggire e a chiamare la polizia nel gennaio 2018. I due avranno diritto alla libertà vigilata tra 22 anni. Sia David che Louise hanno espresso rammarico per il modo in cui hanno trattato i loro figli nelle dichiarazioni in tribunale. “Non ho mai avuto intenzione di fare del male ai miei figli. Mi dispiace se ho fatto qualcosa per causare loro del male”, ha detto David all’epoca. La dichiarazione di Louise era ugualmente di scusa. “Mi dispiace per tutto quello che ho fatto per ferire i miei figli. Amo così tanto i miei figli”, ha detto. “Non vedo l’ora che arrivi il giorno in cui potrò vederli, abbracciarli e dire loro che mi dispiace”.

Jordan ha spiegato cosa è successo quando ha fatto la fatidica telefonata al 9-1-1 che ha liberato lei e i suoi fratelli. (ABC)

Nei due anni trascorsi dalla condanna dei loro genitori, molti dei bambini Turpin hanno iniziato ad adattarsi molto bene al mondo. Vice procuratore distrettuale della contea di Riverside Kevin Beecham detto Le persone che i ragazzi più grandi si sono sistemati in una vita normale e si incontrano ancora con i loro fratelli in privato. “Alcuni di loro vivono in modo indipendente, nel proprio appartamento, hanno un lavoro e vanno a scuola. Alcuni volontari nella comunità. Vanno in chiesa”, ha detto.

Il pieno 20/20 l’intervista con Jennifer e Jordan può ora essere vista su Hulu.

Precedente

Simu Liu: 5 cose su “Shang-Chi” Star Hosting “SNL” per la prima volta

Hailey Baldwin indossa un top corto colorato la sera dell’appuntamento con Justin Bieber – Foto

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies