Jameela Jamil e altre star indignate per la legge sull’aborto in Texas: perché i media non lo stanno coprendo freneticamente

| |

Celebrità e attivisti si sono espressi contro la legge, che è stata approvata dopo che la Corte Suprema non ha fatto nulla per impedire che accadesse.

Jameela Jamil, 35 anni, è stata una delle tante celebrità a dar voce alla sua indignazione per la nuova legge sull’aborto del Texas, entrata in vigore mercoledì 1 settembre. La legge impedisce alle donne di abortire, se sono incinte da più di sei settimane, secondo Notizie NBC. La legge consente anche alle persone di citare in giudizio i fornitori di aborti, se vengono scoperti a offrire servizi a donne incinte di oltre sei settimane. Il Buon posto la star ha mostrato quanto ritenga importante il problema e ha chiesto perché non ha ricevuto ulteriore copertura, date le implicazioni che ha sia per le donne in Texas che a livello nazionale.

Non sorprende che la legge sia stata contestata dai fornitori di aborto, ed è arrivata fino alla Corte Suprema, ma lo SCOTUS a maggioranza repubblicana non ha fatto nulla, il che ha permesso alla legge di entrare in vigore mercoledì, tramite CNN. A causa dell’inazione, molte persone si sono chiesti cosa potrebbe significare la nuova legge del Texas per la storica decisione della Corte Suprema Roe contro Wade, che ha reso il diritto di una donna all’aborto una legge federale. Professore della facoltà di giurisprudenza dell’Università del Texas Steve Vladeck ha detto alla CNN che i giudici “hanno permesso che la più stretta restrizione all’aborto da quando Roe v. Wade fosse applicata per almeno un certo periodo di tempo”, non agendo.

Molte persone hanno espresso la loro rabbia contro i legislatori del Texas che hanno approvato la nuova legge sull’aborto. Individuando l’importanza nazionale, Jameela ha twittato che le notizie nazionali dovrebbero coprire la legge. “Perché i media mainstream non coprono FRANTICALMENTE ciò che sta accadendo in Texas stasera riguardo a #RoeVWade?” lei chiese. Ha anche ritwittato i post dell’American Civil Liberties Union e La nazione corrispondente di giustizia Elie Mystal.

Jameela non è stata l’unica star a esprimere la sua rabbia contro la nuova legge. Westworld attrice Shannon Woodward, 36 anni, ha anche twittato il suo disgusto per la nuova legge e ha notato che le sue radici erano in Texas. “Non è sicuro essere una donna in Texas. Vengo da una lunga, lunga stirpe di donne del Texas. Questo è tragico”, ha scritto. Comico e personaggio radiofonico Dana Goldberg ha anche scritto che avrebbe aiutato volentieri tutte le donne dello stato di Lone Star che avevano bisogno di un passaggio in California per ricevere cure.

Naturalmente, politici e giornalisti sono stati tra i più accesi nel discutere le implicazioni della legge. Ancora MSNBC Rachel Maddow ha descritto la legge come “un sistema bizzarro e distopico di vigilantes per la caccia alle donne in Texas che cercano aborti”, nel suo programma di mercoledì. Ex candidato sindaco di New York Maya Wiley ha fatto riferimento alla legislatura sull’aborto e alle nuove leggi sulla restrizione degli elettori che il Texas ha approvato e le ha chiamate entrambe “la vera guerra contro la libertà”. Membro del Congresso di New York Mondaire Jones ha sottolineato l’inerzia della corte e ha chiesto l’ampliamento della Corte Suprema. “Rifiutando di agire prima che l’orologio battesse la mezzanotte, la Corte Suprema di estrema destra ha effettivamente ribaltato Roe V. Wade”, ha scritto. “Questo non è ipotetico: i nostri diritti fondamentali ci vengono strappati via”.

Precedente

“The Challenge”: Devin prende di mira i debuttanti Michele e Corey nella prossima missione: “non possono vincere”

Young & Sick condivide il “viaggio” surreale dietro la loro canzone sognante di ispirazione letteraria “Cicadas”

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies