“It’s A Vibe” dei RIP Youth celebra i suoni “inspirational” dei primi anni 2000: “Mark Ronson Is God”

La gioventù può essere morta, ma gli Augh non lo sono. RIP Youth ti riporta all’inizio del secolo condividendo il significato di “It’s A Vibe”, il loro nome e il motivo per cui dovresti controllarli tra un mese.

“Vibing per me è ogni momento in cui sei presente e ispirato”, RIP Gioventù racconta HollywoodLife, e per aiutarti a sentirti presente e ispirato, il progetto (guidato da James Maas) ti porta, “è un’atmosfera.” In anteprima qui su HollywoodLife, “It’s A Vibe” è un energico inno dance, uno che ti aiuterà a scrollarti di dosso tutte le distrazioni del mondo prima di riscoprire il tuo ritmo. Con tocchi di funk, dance e R&B, “It’s A Vibe” celebra quei momenti in cui, come dice RIP Youth, “incontri qualcuno in modo romantico o meno, che trasuda quel qualcosa di cool che ti ispira”.

È anche un omaggio al sound dei primi anni 2000. “Mettimi in una macchina del tempo e riportami a quando Curiosare [Dogg] e Pharrell [Williams] ha fatto “Bella”, Calvin Harris, qualsiasi cosa con un sacco di qualunque cosa Mark Ronson era e sta facendo”, racconta James HollywoodLife durante un colloquio ESCLUSIVO. “Sono una fonte costante di ispirazione”. Durante la chat, James ha dato più amore al collaboratore di “Uptown Funk” (“Mark è dio”) mentre chiamava Charlie Puthu “il più grande produttore di adesso!”

Originario dell’Australia ma ora residente a Los Angeles, RIP Youth (alias James) sa un paio di cose sulla produzione. Ha lavorato con artisti come CXLOE, REHAB, Brian McFadden, e molti altri. Ha debuttato come artista solista con “You Love” del 2020 e continuerà a mostrare il suo suono nei prossimi anni. Durante il colloquio con HollywoodLife, James ha anche spiegato l’origine del concetto “It’s A Vibe”, cosa significa in realtà “RIP Youth” (“se hai più di vent’anni, la tua giovinezza è morta”) e quando i fan possono aspettarsi di più da questo talento emergente.

HollywoodLife: cosa ha ispirato l’atmosfera di questa nuova canzone?

RIP Youth: La canzone è ispirata a ciò che mi piace ascoltare dei primi anni 2000. Mettimi in una macchina del tempo e riportami a quando Snoop [Dogg] e Pharrell [Williams] ha fatto “Beautiful”, Calvin Harris, qualsiasi cosa con un sacco di qualsiasi cosa Mark Ronson fosse e stia facendo. Questi sono una costante fonte di ispirazione. Onestamente non esco molto al di fuori dei miei preferiti; Non creo mai per stare al passo con ciò che è “attuale”. Penso solo che una canzone sia una canzone, e una buona canzone riuscirà sempre a passare. Ma il mio gusto personale sarà sempre il pop e l’R&B degli anni ’80 e ’90 e dei primi anni 2000.

Mark Ronson è un po’ volubile così. Sa cosa gli piace ed è bravo ed è il migliore in questo. Che in realtà copre un sacco di terreno, e per fortuna questo è ciò che è comunque “popolare”. Marco è dio…. Infine, devo dire che devo fare una dichiarazione audace. Charlie Puth è il più grande produttore di adesso! Non sono mai stato così eccitato per la nuova musica come lo sono con lui. Voglio collaborare con lui così tanto.

Qual è stata l’ultima volta che ti sei trovato a vibrare? (E cosa significa “vibrazione” dipende da te.)

Vibing per me è ogni momento in cui sei presente e ispirato. A volte anche in segno di gratitudine per una persona o cosa, situazione.

Ho “vibrato” proprio stamattina! E sto “vibrando” proprio ora [answering] queste. Ma seriamente, è fastidioso quanto siano soleggiate le mie mattine. Non rispondere alle mie chiamate al mattino se non vuoi che le tue orecchie sanguinino. E nessuno a Los Angeles si alza prima delle 10!! …e lo fanno malvolentieri!

Sono quella persona fastidiosa a cui piace alzarsi con il sole, andare da Starbucks e chiamare tutti nella mia casa natale, l’Australia, perché sono gli unici che mi parleranno a quell’ora. Sono il più chiaro e creativo/ottengo le mie idee migliori la mattina davanti a un caffè e quando le strade sono vuote. Il mondo è mio e mi piace.

Il termine/concetto per “It’s a Vibe” è in realtà un termine industriale che usiamo quando siamo in studio, e ci imbattiamo in un po’ di magia mentre facciamo una canzone. L’obiettivo è ascoltare “It’s a Vibe”. Ciò significa che siamo su qualcosa, o “è un successo”, semplicemente è davvero fantastico. A volte puoi incontrare qualcuno romanticamente o in altro modo che trasuda semplicemente quel qualcosa di interessante che ti ispira. Quindi puoi romanticizzare quella persona che stai mettendo a quel livello di dio e semplicemente “sapere” che faresti una canzone killer se rimanesse nella tua orbita. Potrebbe rovinare le tue creazioni…. Perché sono così fighi. E tu sei innamorato, fondamentalmente.

RIP Youth è un moniker molto accattivante, soprattutto perché la parte più vecchia di GenZ sta entrando nei suoi vent’anni. Perché hai scelto di assumere quel nome?

Ho sentito così tante interpretazioni di cosa significhi “rip Youth” per le persone, e sono tutte così diverse. Quasi non mi viene voglia di esprimere la mia opinione su ciò che dovrebbe essere a tutti perché il nome colpisce un accordo. Tutti chiedono.

Ho pensato al nome con alcuni significati, ma il mio preferito è che se hai più di vent’anni, la tua giovinezza è morta, specialmente di questi tempi. La gioventù è morta. Computer palmari nelle nostre tasche. La giovinezza non esiste come la conoscevo. Certamente, non mio, e va bene così. Ho detto che ero “superato” da quando avevo 12 anni, quindi è stato uno scherzo divertente. Dicevo sempre: “Mi restano sei mesi, no?”

Tuttavia, non ho un’opinione sui giovani in generale. Un uomo saggio una volta disse: “Una volta che inizi a mettere in discussione i tempi in cui vivi, il tuo tempo è finito”, quindi vivrò e lascerò vivere e cercherò di recuperare il più possibile. O semplicemente apprezzare ciò che è. non ce l’ho davvero [the] voglia di dire a qualcuno cosa fare. Sto cercando di mettere insieme la mia vita.

Qual è il piano per il 2022?

Stadi! E ancora collaborazioni. Londra. Charlie Puth e Mariah Carey. Possiamo farlo accadere? La mia etichetta Radikal mi ha permesso di avere una nuova release completa ogni due mesi, quindi direi che in realtà sono incatenato a una scrivania in studio con poca aria e un po’ d’acqua. Qualcuno può davvero controllarmi tra un mese?

Inizia a sentire “It’s A Vibe” facendo clic su qui.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies