Il team di Kyrie Irving è “deluso” dal fatto che non verrà vaccinato: le possibilità di “esplodere” per il campionato

Tra la decisione di Kyrie Irving di rimanere non vaccinata, una fonte dice a HollywoodLife in esclusiva che i Brooklyn Nets sono “delusi” mentre affrontano questo “mal di testa di tutti i mal di testa”.

Giocatore dei Brooklyn Nets Kyrie Irving è rimasto risoluto nella sua decisione di non farsi vaccinare contro il COVID-19, citando una scelta personale e chiedendo alle persone di “rispettare” la decisione. La scelta, tuttavia, si scontra con il mandato di vaccinazione di New York City, con conseguente rimozione di Kyrie da giochi e pratiche. Ora, una fonte ha rivelato a HollywoodLife esclusivamente che i Nets sono “delusi” dal playmaker stella, 29, spiegando che potrebbe potenzialmente compromettere le possibilità di campionato.

Kyrie Irving
Kyrie Irving dei Nets durante una partita con gli Orlando Magic a New York nel febbraio 2021 (Shutterstock)

“La squadra sta cercando di scambiarlo, ma è quasi impossibile perché ha detto che si sarebbe ritirato se fosse stato scambiato, rendendo quasi inesistenti discussioni con altre squadre”, ha detto a HL una fonte vicina ai Nets. “L’organizzazione e i suoi compagni di squadra sono estremamente delusi da lui. E questo lo sta dicendo bene. Avevano una squadra del calibro di un campionato schierata con lui, e in base alle sue azioni – o in questo caso, alle sue non azioni – sta potenzialmente facendo esplodere quelle possibilità”.

La fonte ha aggiunto che se Kyrie avesse avuto un “cambiamento di cuore”, il team sarebbe “disposto a lavorare con lui”, aggiungendo: “Ma se continua a scegliere di non essere vaccinato e non possono scambiarlo, allora lo faranno certo che è lontano dalla squadra”. La fonte ha continuato: “Per fortuna, questo è successo durante la preseason in modo che possano provare a riempire i buchi dove necessario per cercare di avere la stagione di maggior successo possibile”.

“I Nets odiano essere stati messi in questa posizione”, ha detto la fonte. “È il mal di testa di tutti i mal di testa.” Il direttore generale dei Nets Sean Marks ha confermato che Kyrie non avrebbe partecipato a partite e allenamenti il ​​12 ottobre. “Kyrie ha fatto una scelta personale e rispettiamo il suo diritto individuale di scegliere”, si legge nella sua dichiarazione. “Attualmente la scelta limita la sua capacità di essere un membro a tempo pieno del team e non consentiremo a nessun membro del nostro team di partecipare con disponibilità part-time”.

Kyrie Irving
Kyrie Irving agli MTV Movie & TV Awards 2018 (Shutterstock)

“I nostri obiettivi di campionato per la stagione non sono cambiati e per raggiungere questi obiettivi ogni membro della nostra organizzazione deve andare nella stessa direzione”, ha continuato. “Siamo entusiasti per l’inizio della stagione e non vediamo l’ora di una campagna di successo che renderà orgoglioso il distretto di Brooklyn”. Il giorno successivo, Kyrie è andata su Instagram Live per affrontare la sua decisione, dicendo ai suoi seguaci che non è contro i vaccini, ma contro i mandati.

Ha anche detto di aver compreso le ramificazioni della sua decisione, inclusa la perdita del suo stipendio per le partite non giocate. “Le conseguenze finanziarie e cose del genere, so che non voglio nemmeno farlo, ma è la realtà che per essere a New York City, per essere nella squadra, devo essere vaccinato”, ha detto. “Ho scelto di non essere vaccinato e questa è stata la mia scelta, e chiederei a tutti voi di rispettare quella scelta”.

“Continuerò a mantenermi in forma, a essere pronto a giocare, a divertirmi con i miei compagni di squadra e a far parte di tutto questo”. Ha concluso il Live ribadendo che non si sarebbe ritirato. “Non ho intenzione di lasciare questo gioco in questo modo”, ha detto Kyrie. “C’è ancora molto lavoro da fare”.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies