Claptone rivela perché ha scelto di remixare “Living On Video”: ha “cambiato il panorama musicale”

| |

Il maestro della musica house, Claptone, parla con HL del remix di “Living On Video” di Trans-X, di come le maschere ti aiutano a “diventare quello che immagini di essere” e altro ancora.

Il passato si è unito al presente per creare il suono del futuro Claptoneremix di “Vivere sul video, “Il successo mondiale del 1983 della band synth-pop, Trans-X. Il DJ house mascherato ha assunto il progetto come parte di Record Unidisc celebrare i suoi quarant’anni di storia, ed è stato un compito che ha presentato a Clapton una sfida. “In questo, sapevo di volerlo fare”, dice HollywoodLife in un’intervista ESCLUSIVA via e-mail, “ma non avevo una visione su come trasportare questo fantastico classico nel presente e nelle piste da ballo di oggi.”

“Il suono e l’aspetto della band nel video originale mi hanno impressionato molto”, aggiunge Claptone. “Quindi, l’ho scelto perché era importante per me, non sapendo davvero cosa avrei fatto con esso, ad essere onesto.” La sua visione è arrivata mentre lavorava al remix, ei risultati sono trascendenti. La canzone cattura lo spirito dell’originale rendendolo pertinente al suono attuale di oggi. Si potrebbe anche non sapere che le parti vocali della traccia avevano quasi quarant’anni. Tale è l’abilità di Claptone.

Durante l’intervista con HollywoodLife, Claptone ha parlato del remix di “Living on Video”. Ha anche riflettuto sull’esibizione durante la pandemia – come altri, ha trasmesso in streaming dal vivo i suoi DJ set, dando ai fan qualcosa per trattenerli fino a quando non sarà sicuro tornare sulla pista da ballo. Claptone ha anche parlato del potere della maschera e di come indossarne una per uno spettacolo, anche dopo il lancio del vaccino, potrebbe non essere una cattiva idea.

Chi è l’uomo dietro la maschera? (Shutterstock)

HollywoodLife: In onore dei quarant’anni di storia di Unidisc, ti è stato chiesto di remixare le opere dal loro catalogo precedente. Hai messo la tua opinione su “Living On Video” di Trans-X. Hai selezionato questo lavoro (e se sì, cosa ti ha fatto scegliere questo tra tutti gli altri?)

Sì, ho scelto di remixare “Living on Video”, dicendo che c’erano molte ottime opzioni e, ad essere onesti, questa canzone non riflette davvero il suono di Unidisc come avrebbero fatto gli altri. Ma ha avuto una netta influenza su di me come amante della musica e musicista. È stata una di quelle tracce che ha cambiato il panorama musicale con il suo impatto e il suo suono.

Il suono e l’aspetto della band nel video originale mi hanno impressionato molto. Quindi, l’ho scelto perché era importante per me, non sapendo davvero cosa ne avrei fatto, ad essere onesto. Di solito so cosa farò quando prendo un remix e altrimenti non accetterò l’offerta. In questo, sapevo che volevo farlo ma non avevo una visione su come trasportare questo fantastico classico nel presente e nelle piste da ballo di oggi. Ho appena sviluppato quella visione mentre lavoravo al remix. In questo specifico, ho fatto circa tre versioni completamente diverse e ho scelto quella che è appena uscita. Molto lavoro, ma un classico come questo merita il lavoro perché merita un grande remix.

Quando abbiamo parlato con T-Pain alla fine del 2020, ha detto che un remix poteva “raccontare un altro lato” della storia di una canzone. Qual era la “storia” che stavi cercando di raccontare con la tua versione di “Living On Video?”

Ebbene, quella storia, dal punto di vista del remixer, ruota sempre intorno alla domanda: “Come traduco quell’originale [song] per mio dancefloor, alle persone che amano Claptone e la musica house di oggi? ” Per me, si tratta principalmente di questo. Introdurre una canzone da un contesto diverso nel mio universo sonoro. Con alcune canzoni e tracce, puoi farlo facilmente. Con alcuni, è un duro lavoro (non che l’ascoltatore se ne accorgerebbe), e per alcuni questo non funziona affatto (di solito le offerte di remix che rifiuto).

Il progetto mi ha ricordato come Madlib ha remixato elementi dei dischi Blue Notes nel suo album Shades of Blue. Saresti interessato a costruire un progetto simile? Ho visto che sei un fan della Factory Records: saresti interessato a trasformare e giocare con i loro suoni?

Ascoltando la prima parte della tua domanda, ho pensato: “Dirò di no”, perché non voglio essere visto solo come il remixer di cataloghi di grandi etichette e artisti di grande ispirazione. Voglio essere percepito come un artista a pieno titolo che scrive musica originale e beh, sì, fa remix solidi “. Ma poi hai menzionato la Factory Records. Dannazione, direi di sì a loro se mi avvicinassero subito!

Claptone ti dà il benvenuto a ‘The Masquerade’ (Shutterstock)

Se dovessi scegliere qualcuno per remixare una delle tue canzoni, chi sceglieresti e quale traccia?

Sarebbe fantastico averlo Beck o Martin Gore remixando una canzone di Claptone, Toro Y Moi, o anche Odeza sarebbe fantastico anche. Poi ci sono i più ovvi remix di musica House che mi piacerebbe avere in una versione futura come Armand Van Helden, Paolo Woolford, o John Summit. Sono abbastanza diversificato nelle mie preferenze musicali e aperto a cose che sono un po ‘a sinistra del centro, come Myd, per esempio.

Quand’è stata l’ultima volta che quella musica ti ha fatto venire la pelle d’oca?

Succede molto durante la produzione di nuovo materiale e non accade troppo spesso quando si ascolta la radio. Detto questo, lo so, suona un po ‘egoista. Penso che quando fai musica tu stesso, sei nella posizione di esprimere le tue emozioni ed è più facile per te raggiungere un punto in cui ti viene la pelle d’oca mentre mixi e componi.

È del tutto possibile che, anche con il lancio del vaccino, il prossimo spettacolo che suoni possa essere per un pubblico anch’esso mascherato. Potrebbe influenzare l’esperienza, dato che spesso sei l’unico a indossare una maschera a uno spettacolo?

Bene, alla mia serie di eventi La mascherata, In realtà incoraggio sempre le persone a indossare maschere e vestirsi. Ma indossare una maschera per diventare chi ti immagini di essere per celebrare la vita e stare vicino ad altri che si sentono uguali è qualcosa di completamente diverso dal dover indossare una maschera in connessione con l’allontanamento sociale e, a volte, gabbie di plastica. Quindi, sì, influisce sull’esperienza, ma è meglio che non festeggiare insieme di sicuro. Ma, alla fine, non vediamo l’ora che arrivi il momento in cui possiamo indossare maschere fantastiche perché ne abbiamo voglia e vogliamo indossarle per migliorare l’esperienza, questo è certo.

Come qualcuno che ha un debole per i gruppi mascherati, ho notato che a volte gli artisti cambiano la maschera per rappresentare un cambiamento musicale o riflettere un nuovo momento nel loro viaggio artistico. Pensi che modificherai mai la maschera o pensi che alterarla comprometterebbe l’identità di Claptone?

Non riesco a vedermi cambiare la maschera finché mi sento a mio agio, e lo faccio ancora. Ma bisogna rimanere di mentalità aperta e di cuore aperto.

Il 2020 ha visto te stesso e molti artisti esibirti in live streaming. Quale pensi sia stata la parte / aspetto migliore di questo?

L’aspetto migliore è che puoi davvero scavare in profondità, scegliere un certo tema, tornare indietro nel tempo, fare qualcosa che normalmente non faresti, suonare qualcosa che normalmente non suoneresti in una serata in un club o nel mio Clapcast. Mi è piaciuto molto anche girare un po ‘di vinile, cosa che non ho fatto per anni. È stato fantastico, a parte il fatto che i miei guanti non erano utili lì. Ma solo il fatto che sono riuscito a sfogliare la mia collezione di dischi e ho potuto scegliere brani che non ho sentito o suonato per sempre, brani che non sono su Beatport, Apple Music o Spotify, un impero sonoro che esiste solo su vinile . È stato perfetto.

Saremo benedetti con un nuovo album nel 2021?

Sì lo farai! Ma è un segreto;) Quello che non è un segreto e già disponibile per gli stream è il mio nuovo singolo “Zero. ” Dai un’occhiata se non l’hai ancora fatto davvero. Prima nuova traccia Claptone del 2021 ma sicuramente non l’ultima. Grazie per aver letto fin qui. Lo apprezzo molto!

Dai un’occhiata a tutte le ultime offerte di Claptone: il “Vivere sul video“Remix, la sua canzone”Zero“E il suo remix di”Per un pazzo.

Precedente

Taylor Swift rivela la verità sul suo gatto scomparso Meredith in un nuovo video divertente – Guarda

I migliori top da allenamento a manica lunga al neon per fare jogging all’aperto di notte

Successivo

Lascia un commento