Chel applaude a chi non l’ha supportata in “Vista da laggiù”: è “Una storia che ho vissuto”

| |

Dopo aver raggiunto nuove vette di successo, la cantante Chel guarda indietro a coloro che si sono rifiutati di “fare parte dello slancio” e spera che si godano la “vista da laggiù”.

Dopo che qualcuno ha cercato di “sminuirla” mentre “sottovalutava” fino a che punto sarebbe arrivata, Chel sta avendo l’ultima risata in “VFDT (View From Down There)”, l’ultimo della potente pop star. Invece di essere infastidita da vecchi fantasmi che le fanno esplodere il telefono (“numeri casuali”, li chiama lei), si prende un momento per chiedere a questi amici “Fairweather”: “Com’è la vista da laggiù? / perché mi sembra di camminare nell’aria.” È uno splendido video che accompagna un nuovo inno per chiunque si sia alzato al di sopra dei dubbiosi e degli odiatori per raggiungere ciò che altri detto era impossibile.

“Questa canzone parla di qualcuno che ha lottato duramente per raggiungere i propri obiettivi e ora ne ha raggiunti molti”, racconta Chel HollywoodLife, girando una favola che – avviso spoiler – potrebbe essere basata su una storia vera. “Attraverso questo processo, hanno avuto il sostegno di familiari e amici stretti, ma non di tutti. Avanti veloce fino ad ora, quando questa persona sta bene, tutte le persone che hanno trascurato di sostenerla in passato, ora stanno cercando di essere parte dello slancio. La canzone è un po’ ironica, ed è bello cantarla e dirla perché è una storia che ho vissuto”.

(Per gentile concessione di Chel)

Quando si è trattato di dare vita a “VFDT (View From Down There)”, Chel ha riposto la sua fiducia nel regista Matteo Freiheit. “Ha realizzato un video visivamente sbalorditivo di cui sono innamorata”, ha detto HollywoodLife. “Sono stato così fortunato ad avere una bella squadra che mi ha aiutato dal guardaroba, fatto da Melissa Mercedes, ai capelli e al trucco, a cura di Carissa Arellano, e alla fotografia di Basia Nakatani. Ho anche avuto un gruppo di amici volontari, il che ha reso tutto facile e divertente. Penso che questo dream team abbia creato un ambiente straordinario affinché questo video fosse così straordinario come si è rivelato.

“View From Down There” segna la seconda uscita di Chel del 2021, dopo “by My Side”, una collaborazione con Stan Genius. Prima di ciò, Chel ha consegnato un inno femminista per il nuovo decennio con “Nasty Woman”.

“Volevo fare un inno per l’emancipazione femminile che fosse carino e grintoso allo stesso tempo”, ha condiviso con HollywoodLife nell’ottobre 2020. “Volevo parlare del fatto che le donne sono ancora pagate sostanzialmente meno per fare lo stesso lavoro di un uomo. Le donne dell’Olimpo fanno la METÀ di quello che fanno gli uomini. Volevo affrontare le donne oggettivate e rivolte l’una contro l’altra invece di sostenersi a vicenda. Non credo nella superiorità, ma credo nell’UGUAGLIANZA”.

Precedente

Giornata nazionale della ciambella: guarda Lizzo e altre stelle che fanno uno spuntino con il dolce regalo

HER mette un tocco sensuale sull’iconico bop “7 Things” di Miley Cyrus con una cover acustica ed è assolutamente da ascoltare

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies