Cameron Hardy debutta in una nuova era con “I Thought You Were Lonely”: è l ‘”inizio di chi sono”

| |

Con il suo singolo di debutto, Cameron Hardy presenta al mondo chi è come “un artista” e parla con HL di “I Thought You Were Lonely”, cosa lo fa sentire come un “successo” e altro ancora.

“È come un nuovo inizio per me.” C’è una manciata di gioia e un tocco di sollievo Cameron HardySorride quando parliamo della sua nuova musica. All’inizio di maggio ha pubblicato il suo singolo di debutto “Pensavo fossi solo. ” Questo importante risultato musicale è stato necessario per anni e durante la conversazione HollywoodLife, è facile sentire la sua esuberanza – e la leggera incredulità – che questa parte della sua carriera stia accadendo. “Sono così eccitato”, dice. “È passato così tanto tempo ed è come se fosse finalmente arrivato. Quindi c’è stata molta suspense e sono così eccitato. “

Questa celebrazione, questo arrivo, arriva dopo anni di auto-scoperta, di un lungo, strano viaggio musicale. Cameron ha catturato per la prima volta gli occhi e le orecchie con una toccante cover di “Bad Liar”, ma dice a HL che quel momento sembra un’intera vita fa. “Le cose che ho fatto in passato: debuttare in modo non ufficiale nel 2017, fare cover e interpretare le canzoni di altre persone; è completamente diverso da quello che sono oggi e in cui mi sono modellato come artista “, dice. “È stato un processo così lungo per capire cosa funziona per me, qual è il mio suono, cosa voglio dire come artista.”

“E questo è completamente diverso dalla persona che faceva solo cover di allora”, dice. “Quindi questo è davvero l’inizio per me, anche se c’erano versioni precedenti con cover e tutto il resto. Questo è davvero l’inizio di chi è Cameron Hardy “.

Cameron aveva circa 16 o 17 anni quando caricò quella copertina. Dopo aver ottenuto l’attenzione del settore, si rese conto che stava ancora cercando di capire chi fosse persona, figuriamoci come musicista. “Ero così giovane”, dice. “Non sapevo nemmeno di cosa scrivere. Non avevo ancora sperimentato molte cose della vita. Quindi, essere in grado di fare un passo indietro per un momento e capire di cosa voglio scrivere, ma anche solo vivere la mia vita e creare alcuni ricordi ed esperienze. Questo è stato molto importante [to] l’intero processo di scrittura [and] questo progetto imminente. “

(Jake-Cloobeck)

Purtroppo, Cameron fatto passare attraverso l’angoscia e il tradimento al centro di “I Thought You Were Lonely”. (“Ma hai fatto un bambino 180 / mi hai acceso / perché stavi mandando messaggi ad altri / mentre dormivi con me”) “È ​​stata un’esperienza personale”, dice HollywoodLife, “ma allo stesso tempo, lo guardo ora … Avevo 17 anni quando ho scritto quella canzone, 17 o 18. E io sono tipo, ‘Cosa sapevo allora?’

“Ero così drammatico, ma allo stesso tempo, sento che è qualcosa con cui le persone possono relazionarsi”, aggiunge. “Nella mia vita attuale, posso prendere i testi e tutto ciò che ho riversato in quella canzone allora e collegarmi ad essa ancora oggi. Quindi penso che questa sia la cosa bella della musica, è che ognuno può avere la propria interpretazione di essa in qualsiasi momento della propria vita “.

Ha scritto e pubblicato “Pensavo fossi solo”Come il suo primo singolo aiuto per portare a una chiusura? “Sento che è un cliché dirlo, ma scrivere canzoni è la mia terapia”, dice Cameron, “ed è stato davvero come la chiusura di un capitolo su molte cose della mia vita. Ci sono molte situazioni in molte canzoni che ho scritto che mi hanno portato a quella conclusione. “

Ci sono cantautori che usano la musica per costruire racconti di fantasia con messaggi universali. Altri creano testi con pensieri e frasi astratte che generano innumerevoli interpretazioni. Per Cameron, si inclina maggiormente verso il campo dell’uso della propria storia come base per la sua arte. “Lavoro con molti scrittori che sono facilmente in grado di adattarsi alla storia di un artista e aiutano a raccontarla. Ma per me, amo scrivere per esperienza personale, per immergermi davvero in profondità nell’emozione e nella storia dietro le cose. Ognuno è diverso. Ma per me, scrivo del mio meglio quando viene da un’esperienza personale. “

(Kristen-Wong)

Alla domanda su chi avrebbe considerato le sue “stelle del nord” o le luci guida per la scrittura di canzoni, Cameron cita Delacey come influenza. “[She] mi ha davvero insegnato tutto sullo scrivere una canzone “, dice. “È stata alla mia prima sessione e ha avuto un successo straordinario, non solo con le sue canzoni, ma anche con quelle che ha scritto per altri artisti, ed è stato fantastico e una grande benedizione lavorare con lei.”

Anche Cameron “sembra davvero all’altezza Fletcher, Post Malone, e Bazzi, citando anche quest’ultimo Cosmico come uno dei suoi dischi dell’isola deserta. “Semplicemente non ci sono salti. Per me, è solo una questione di atmosfera e di sentirsi bene. E mi sento come se ci fosse così tanta emozione in quell’album e puoi davvero sentirla. E questo è ciò che mi interessa anche nella mia musica, non solo avere una storia e far capire quel punto, ma anche essere in grado di sentirlo e vibrare con esso “.

Questa è l’atmosfera che Cameron sta trasmettendo con questa canzone e tutta la musica che ha intenzione di far uscire. “Mi sento come se ci fossero così tante canzoni là fuori che non necessariamente si connettono con le persone a un livello così profondo”, dice. “E questo è uno dei motivi per cui sono così entusiasta di aver avuto finora la risposta dei fan a tutta questa eccitazione. Ricevo messaggi dai fan ogni giorno che dicono: “Oh mio Dio, ho appena sentito lo snippet, ma ha aiutato la mia ansia”. Voglio solo che le persone si connettano con esso, e penso che lo sto facendo, quindi sono davvero felice. “

“È così convalidante e gratificante”, dice di quelle interazioni, di quei messaggi e risposte dai suoi ascoltatori. “È la mia parte preferita di quello che faccio, onestamente, perché ne vale la pena; tutto il sangue, il sudore e le lacrime che ho messo nella musica. Quando si connette con qualcuno, significa tutto il mondo per me. Quindi ricevere quei messaggi e dire: ‘Ho sentito la tua canzone e mi ha calmato. Ha aiutato con la mia ansia. Ho un disturbo d’ansia. Suono questa canzone per aiutarmi. ‘ Questo è enorme per me. Penso che sia la cosa più significativa al mondo. Quando qualcuno lo dice, mi sento come se stessi davvero facendo la differenza “.

(Jake-Cloobeck)

Quella sensazione ha dato a Cameron un senso di vendetta – che ne è valsa la pena. “Ad essere onesti, mi sento come se avessi già avuto il successo che stavo cercando. Il pezzo più importante per me era solo essere in grado di tornare indietro e fare più musica, creare queste immagini “, dice. Cameron condivide che “I Thought You Were Lonely” è solo l’inizio – “Ci sono altri singoli che stanno uscendo. È abbastanza coerente con l’intero lavoro su cui sto lavorando ”- ma, al momento, si sta godendo i frutti del suo lavoro.

“La parte più eccitante che devo aspettarmi è semplicemente farla uscire e voglio vedere la risposta della gente”, aggiunge. “Non vedo l’ora di dare finalmente qualcosa al mondo. È stato il tempo più lungo in lavorazione. Quindi sono pronto per iniziare questo nuovo capitolo e mostrare al mondo quello che ho. “

Pensavo fossi solo“È ora disponibile.

Precedente

Kylie Jenner e Stormi Webster, 3 anni, Rock Matching $ 350 Versace Bikini in vacanza tropicale

‘Shahs Of Sunset’: MJ rivela che lei e il marito Tommy stanno lottando con ‘intimità sessuale’

Successivo

Lascia un commento