Callista Clark rivela come “It’s Cause I Am” mostri il “lato sfacciato e sarcastico di me”

Con un pizzico di country, un pizzico di pop e tanto divertimento, l’EP di debutto di Callista Clark è un’introduzione perfetta a questo talento emergente, e lei racconta a HL tutto sulla realizzazione di “Real To Me”.

“Ho attraversato una rottura ed ero davvero arrabbiato per questo, ma ho avuto persone che mi dicevano che quello che stavo provando non era ancora reale o non era ancora valido, solo a causa di quanto ero giovane”, dice Callista Clark quando descrive l’ispirazione per la title track del suo EP di debutto, reale per me. Giovane di età ma saggia nello spirito (e con un talento oltre i suoi anni), Callista ha incanalato questo cantautorato onesto non solo in “Real To Me”, ma in tutte e cinque le canzoni che compongono la sua uscita iniziale di pop energico e alimentato dal country.

“Volevo solo poter dire che se provi qualcosa, è una sensazione reale e valida. Non importa la tua età”, dice HollywoodLife tramite posta elettronica. Temi di crepacuore e convalida possono essere trovati ovunque reale per me. In “Change My Mind”, Callista offre un inno per ogni donna offesa (“Non ti renderò le cose facili / dovrai mostrarmi perché hai bisogno di un’ultima possibilità”). In “Heartbreak Song”, cattura abilmente come il dolore di una rottura sia inevitabile (“E mi segue con la memoria, ovunque io vada / Come una specie di scherzo”), una sensazione molto reale per chiunque abbia mai sperimentato una tale perdita .

reale per me raccoglie il songwriting di Callista negli ultimi anni, l’ultimo dei quali è “It’s Cause I Am”. Il video della canzone è appena uscito e vede Callista sfoggiare le sue mille sfaccettature e moltitudini (e un guardaroba che sembra ispirato Dolly Parton, Donna Summers, e Avril Lavigne.) La canzone ha risuonato tra i fan di Callista. “Adoro quante persone si sono attaccate a questo”, dice HollywoodLife, “perché mostra un lato di me che non credo le altre canzoni della raccolta mostrino così pesantemente”.

In un’intervista ESCLUSIVA, Callista piatti su reale per me, Olivia Rodrigo (“Spero di incontrarla un giorno”), quale strumento imparerà dopo e cosa i fan possono aspettarsi da questa splendida giovane voce.

(Chelsea Thompson)

HollywoodLife: Sono passati alcuni mesi da quando hai pubblicato il tuo EP di debutto, reale per me. Come ci si sente ad avere questo progetto nel mondo? Ti stai ancora crogiolando nel bagliore di condividerlo?

Callista Clark: Sì, lo sono! L’ho aspettato per tutta la vita e ho scritto appositamente per questa raccolta negli ultimi 3 anni. È la sensazione più bella del mondo mostrare finalmente a tutti su cosa ho lavorato. Non vedo l’ora di vedere cosa succede dopo e dove va da qui.

La title track di “Real To Me” è una toccante osservazione di come, all’età di 17 anni, ti senti intrappolato tra l’essere “troppo vecchio per piangere e troppo giovane per guidare”. C’è stato un momento che ha ispirato questa canzone?

In realtà ho scritto “Real To Me” quando avevo 15 anni! Ho attraversato una rottura ed ero davvero arrabbiato per questo, ma c’erano persone che mi dicevano che quello che stavo provando non era ancora reale o non era ancora valido, solo a causa di quanto ero giovane. Avevo paura di dire alla gente quando sentivo di amare qualcuno perché poi mi avrebbero detto che non era ancora vero amore. Sentivo cose come “sentirai il vero amore un giorno in futuro quando sarai più grande”. Comunque non mi importava. Mi è sembrato molto reale! Volevo solo poter dire che se provi qualcosa, è una sensazione reale e valida. Non importa la tua età.

È sempre interessante vedere a quali canzoni si aggrappano i fan. Ci sono stati momenti? come quello con Real To Me, un “oh, non mi aspettavo che vi piacesse così tanto quella canzone?”

“It’s Cause I Am” è stata la canzone più recente che ho registrato per questa raccolta. Era dicembre 2019 e avrei dovuto finire di scrivere per l’anno, ma due dei miei cantautori preferiti, Laura Veltz e Cameron Jaymes, ha detto che erano disponibili a scrivere per due giorni, quindi sono andato a Nashville non appena ho potuto. Abbiamo finito per ottenere questa canzone super divertente per mostrare il lato sfacciato e sarcastico di me. È così che It’s Cause I Am ha preso vita. Adoro quante persone si sono attaccate ad esso perché mostra un lato di me che non penso le altre canzoni della raccolta mostrino così pesantemente.

C’è una linea in particolare di cui sei orgoglioso? reale per me? Uno che ti fa davvero sorridere.

“Troppo presto per ridurre la vita a una T, ma il modo in cui mi sento è reale per me.”

Quello è sicuramente il mio preferito perché capisco che sono giovane e non sto cercando di dire che so tutto. So di no. Sto ancora cercando di capire chi sono come persona, ma penso davvero che se provi qualcosa, è reale, e queste due cose non hanno nulla a che fare l’una con l’altra. Sta dicendo, sì, non ho tutto insieme, ma i miei sentimenti sono ancora qui, e sono ancora validi.

Ho letto che puoi suonare un totale di otto strumenti. C’è qualche strumento per cui muori dalla voglia? imparare – come, stai praticando segretamente il fagotto?

[laughs] Non il fagotto. Ultimamente, però, sono sempre più affascinato dall’arpa. Non è uno strumento molto pratico, ma posso immaginarmi suonare l’arpa di fronte a una grande folla se il momento è giusto.

La linea “troppo giovane per guidare” ricorda la “patente di guida” di Olivia Rodrigo.

Adoro “Patente di guida!” È una canzone così ben scritta. Olivia è super talentuosa e una cantante fantastica. Spero di incontrarla un giorno. Sento che ha fatto un ottimo lavoro parlando per persone della mia età e scrivendo di emozioni reali che proviamo e attraversiamo.

Ricordi la tua prima “canzone preferita?” E qual è il tuo “preferito” attuale?

Quando stavo crescendo, ricordo di aver amato davvero “Billie Jean” di Michael Jackson e “Chain of Fools” di Aretha Franklin. Questi sono ancora alcuni dei miei preferiti. Penso che le ultime canzoni che amo ultimamente siano “Leave the Door Open” di Bruno Mars e Anderson .Paak (aka Silk Sonic) e “Looking For a Lighter” di Caylee Hammack.

Qual è una cosa di te che i tuoi fan sarebbero sorpresi di apprendere? Che sei un punk segreto fan? Che sai fare una lasagna killer?

Non so cucinare molto bene, ma adoro un buon caffè freddo, fare shopping e risparmiare. Questo è stato il mio nuovo hobby e ossessione ultimamente. Ma penso che i miei fan sarebbero sorpresi di apprendere che amo trascorrere il mio tempo libero all’aria aperta. Pesca, 4 ruote, solo per immergersi nella natura! Mi piace molto anche andare sulle montagne russe!

Finalmente tornano i concerti. Dopo un anno senza musica dal vivo, se potessi vedere un artista come, in questo momento, chi vorresti andare a vedere suonare?

Mi mancava davvero la musica dal vivo. Mi piacerebbe vedere un Bruno Mars o John Mayer concerto. Sono due dei miei artisti preferiti, e ancora non sono mai riuscito a vederli dal vivo.

La tua cover di “Have You Ever Seen The Rain” è accreditata come la tua “esplosione”. Cosa ti ha spinto a fare una cover di quella canzone?

Quando ero piccola, cantavo in piccoli locali con i miei fratelli. Vengo da una città molto piccola, quindi non ci sono molte opzioni per giocare, specialmente se hai 6, 9 e 10 anni come noi allora. Suonavamo in locali più piccoli che tendevano ad avere un pubblico più anziano, quindi abbiamo cantato quello che sapevano e quello che volevano sentire. Così abbiamo imparato tanti classici! Abbiamo giocato i Judd, Tanya Tucker, Le aquile, Hall & Oates, Aretha Franklin e Creedence Clearwater Revival. Questo è il tipo di musica con cui sono cresciuto comunque. Mio nonno mi ha suggerito di fare una cover di una canzone dei CCR sui miei canali Facebook e YouTube, e da lì è partito tutto.

E infine, cosa vorresti realizzare entro la fine del 2021?

Mi piacerebbe avere una canzone numero 1 alla radio! Sarebbe la cosa più folle di sempre. Mi piacerebbe anche avere i miei video musicali e pubblicare della nuova musica. Ma davvero non so cosa sarà il prossimo per me, ma non vedo l’ora di vedere.

reale per me è fuori adesso.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies