Brooke Baldwin parla dopo l’uscita dalla CNN: le ancore “più pagate” della rete sono tutti uomini

| |

Brooke Baldwin si è lamentata delle differenze di genere alla CNN, la rete in cui ha lavorato per 13 anni, sottolineando che tutte le ancore “più influenti” in prima serata sono uomini.

Brooke Baldwin, 41 anni, sta parlando dei suoi problemi con le ancore “più pagate” della CNN essendo tutti uomini mentre lascia la rete. Il conduttore, che lascia il principale canale di notizie dopo 13 anni, è apparso in un episodio di Ms. Magazine‘S Sulle questioni con Michele Goodwin podcast per discutere della sua carriera e di quanto le sia chiaro che mancano le donne nelle posizioni “più influenti”.

“Faccio l’ancora da più di 10 anni, la maggior parte del tempo due ore nel pomeriggio. E in quel periodo, sai, le ancore più influenti sulla nostra rete [and] i più pagati, sono gli uomini “, ha detto sul podcast. “I miei capi, i miei dirigenti sono uomini. La persona che supervisiona la CNN Dayside è un uomo e il mio produttore esecutivo per 10 anni è un uomo. Quindi, sono stato circondato da molti uomini “.

Brooke Baldwin
Brooke Baldwin ha lavorato alla CNN per 13 anni. (Shutterstock)

“Penso che stia cambiando, so che sta cambiando solo guardando alcune delle facce che stanno spuntando sempre di più sul nostro canale”, ha aggiunto si spera.

Brooke, che ha ospitato il Sala stampa della CNN, ha anche discusso di come le disparità di genere nella rete abbiano influenzato il numero di storie sulle donne. Ha spiegato che avrebbe sostenuto le storie delle donne e “non le è stato detto molto”, ma è comunque riuscita a superare alcune delle negazioni. “A poco a poco, avendo le donne in luoghi di potere – e vorrei discutere dietro le quinte, non solo davanti, ma dietro le quinte – è così che si hanno storie che riflettono chi sono”, ha ha detto aggiungendo che “sta migliorando ma abbiamo ancora un po ‘di strada da fare”.

Brooke Baldwin
Brooke Baldwin ha parlato della disuguaglianza di genere alla CNN nella sua ultima intervista. (Shutterstock)

I commenti di Brooke sulla disuguaglianza di genere alla CNN arrivano dopo che ha annunciato che avrebbe lasciato la rete a febbraio. Ha iniziato a lavorare lì come freelance nel 2008 e sta finendo questo mese. Il suo tempo in onda includeva molti momenti da protagonista e ha ricevuto molta attenzione all’inizio di questo mese quando ha pubblicato un saggio che rivelava la sua dura battaglia con COVID-19, che includeva dolori muscolari agonizzanti.

Recentemente ha anche parlato del suo libro appena pubblicato Huddle: come le donne liberano il loro potere collettivo, che esplora il “rannicchiarsi”. Descrive il termine nel senso “quando le donne si appoggiano l’una all’altra – in politica, Hollywood, attivismo, arte, sport e amicizie quotidiane – per fornirsi reciprocamente sostegno, responsabilizzazione, ispirazione e forza per risolvere problemi o attuare cambiamenti significativi”. . ” Brooke ha rivelato che scrivere il comunicato l’ha influenzata a lasciare la CNN.

“Non so se è stata una combinazione di 40 anni o di aver svolto questo lavoro per un decennio o se è stato il momento in cui queste donne le hanno intervistate: era diverso dal mio lavoro quotidiano”, ha detto PERSONE sul libro. “Molte persone vengono nel mio programma, ma se fai queste interviste, ti vengono concessi quattro o cinque minuti [and then you] passa al prossimo. “

Precedente

Wendy Williams e Mike Esterman si coccolano nella nuova foto mentre il romanticismo si riscalda: “Mi sto godendo la mia vita privata”

Andrew Giuliani, 35 anni: 5 cose da sapere sul figlio di Rudy che dice che correrà per il governatore di New York contro Andrew Cuomo

Successivo

Lascia un commento