Bobby Brown rivela perché crede veramente che l’ex Nick Gordon di Bobbi Kristina abbia ucciso lei e Whitney Houston

| |

Il cantante R&B ha condiviso la sua opinione durante una sentita intervista “Red Table Talk” sul dolore e la perdita dei suoi figli.

Bobby Brown è convinto che sua figlia Bobbi Kristina’s ex ragazzo Nick Gordon ha avuto una mano nella sua morte e nella scomparsa della sua ex moglie, Whitney Houston. Il cantante di 52 anni ha fatto l’affermazione scioccante durante un’apparizione del 14 aprile allo show di Facebook Watch, Red Table Talk.

Quando richiesto direttamente da Jada Pinkett Smith se crede che ci sia stato un “gioco scorretto” nella morte di sua figlia nel 2015, Bobby ha detto: “Sicuramente”. Il cantante di “My Prerogative” ha anche detto che pensa che Nick – morto per overdose di eroina nel gennaio 2020 – abbia drogato il 22enne.

Jada Pinkett Smith, Bobby Brown, Adrienne Banfield-Jones
Bobby Brown ha parlato con Jada Pinkett Smith e sua madre Adrienne Banfield-Jones durante l’episodio del 14 aprile di “Red Table Talk”. (Per gentile concessione di Facebook Watch)

“Era l’unico lì con entrambe le situazioni, con la mia ex moglie e con mia figlia”, ha detto Bobby, “ed entrambi sono morti allo stesso modo”. Alla domanda se credeva che Nick “abbia ucciso anche Whitney”, ha risposto: “Credo di sì”.

Il mondo della musica è rimasto con il cuore spezzato nel febbraio 2012 quando la cantante “Greatest Love of All” è stata trovata morta nella sua vasca da bagno del Beverly Hilton Hotel dopo essere annegata accidentalmente. I test in seguito hanno dimostrato che Whitney aveva tracce di cocaina e marijuana nel suo sistema, secondo ABC News.

Tre anni dopo, Bobbi Kristina è stata trovata a faccia in giù in una vasca da bagno nella casa della Georgia che condivideva con Nick. Morì sei mesi dopo e un’autopsia stabilì che la causa era la polmonite lobare, provocata dall’immersione “nell’acqua” e complicata da “intossicazione da farmaci”.

Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown
Whitney Houston e Bobbi Kristina Brown sono morti in circostanze simili a tre anni di distanza. (Shutterstock)

Nick (un amico d’infanzia che ha frequentato Bobbi Kristina dopo la morte di Whitney) è stato accusato di aver abusato fisicamente dell’aspirante cantante e in seguito è stato ritenuto responsabile della sua morte prematura.

Red Table Talk co-host Adrienne Banfield-Jones (aka Gammy) ha chiesto a Bobby se Nick avesse fornito droghe a Whitney e Bobbi Kristina. “Sì, credo”, ha risposto. “Questa è la mia opinione su chi penso fosse questo giovane. Essendo vicino a mia figlia e alla mia ex moglie, penso che fosse più che altro un fornitore di ‘favori di festa’ “.

In modo frustrante, il padre affranto ha detto che non ha mai avuto la possibilità di affrontare Nick prima che il giovane morisse di overdose di eroina all’età di 30 anni. “[I] era in riabilitazione al momento della sua morte “, ha detto Bobby, ex tossicodipendente e alcolista in fase di recupero. “Avevo programmato – una volta lasciata la riabilitazione – di avvicinarmi al giovane, solo per scoprire come stava mia figlia nei suoi ultimi giorni. Ma no, non ho mai avuto la possibilità di scoprirlo da lui o di parlargli. “

Nick Gordon, Bobbi Kristina Brown
Nick Gordon con Bobbi Kristina Brown. È stato ritenuto responsabile della sua morte nel 2015. Morì cinque anni dopo. (Shutterstock)

Bobby ha anche detto che non era a conoscenza del fatto che sua figlia fosse vittima di violenza domestica. “L’ho scoperto dopo la sua morte”, ha detto. “Questa è stata la parte difficile. Non so perché non l’ho visto, ma dopo la morte di sua madre non avevamo passato tanto tempo insieme quanto avremmo dovuto passare “.

Tragicamente, da allora Bobby ha perso un altro figlio. Nel novembre 2020 il fratello maggiore di Bobbi, Bobby Jr. è morto all’età di 27 anni dopo essere stato trovato insensibile dalla sua ragazza nella sua casa di Los Angeles. Nel marzo 2021 un’autopsia ha rivelato che un micidiale mix di alcol, cocaina e fentanil ha causato la sua morte.

Ma Bobby ha insistito sul fatto che suo figlio non era un tossicodipendente. “Non era un utente”, ha detto il padre di sette. “Avrebbe sperimentato cose diverse. Non era che dipendesse dalle droghe come quando ero nella mia situazione. Dipendevo. Mi serviva. Era un giovane che ha provato la roba sbagliata e lo ha portato via di qui. “

Bobby ha continuato ammettendo di sentirsi “in colpa” perché crede che il suo stesso problema di abuso di sostanze “abbia avuto un ruolo nel sentire mio figlio di poter testare qualcosa”. Il pieno Red Table Talk l’episodio può essere visto su Facebook Watch o sopra.

Precedente

Deponi il tuo viso con questo rullo di ghiaccio rilassante che ha 10k recensioni ed è in vendita per meno di $ 30

JoJo Siwa, Colton Underwood e altre star che sono uscite nel 2021

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies