Ayesha Curry si congratula con Steph per aver battuto il record di 3 punti dell’NBA: “Così orgoglioso di Ya”

Steph Curry è diventato ufficialmente il leader di tutti i tempi della NBA in 3 punti dopo aver segnato il suo punto 2.974th il 14 dicembre. Sua moglie, Ayesha Curry, è andata su Instagram per lodarlo per il risultato.

Ayesha Curry non potrebbe essere più orgogliosa di suo marito, Stefano Curry, per aver battuto il record di 3 punti della NBA. Dopo il suo incredibile successo il 14 dicembre, Ayesha ha mandato un po’ d’amore al marito su Instagram. “2974 ​​e oltre”, ha scritto, riferendosi al numero di field goal da 3 punti che Steph ha segnato per rompere di Ray Allen record precedente. “Congratulazioni piccola mia. Ti amo tanto! L’hai fatto. A Dio sia la gloria. Sono così orgoglioso di te.”

Alla fine della partita del 14 dicembre, Steph aveva un totale in carriera di 2.977 da tre punti, e quel numero può solo aumentare da qui, quindi continuerà ad estendere il record man mano che la sua carriera va avanti. Prima di Steph, Ray Allen deteneva il record di 3 punti con un totale di 2.973 punti in tutta la sua carriera, terminata nel 2014. Il prossimo giocatore NBA attivo nell’elenco è James Harden (numero 4), che attualmente ha 2.509 da 3 punti.

La squadra di Steph, i Golden State Warriors, ha vinto la partita del 14 dicembre contro i New York Knicks 105-96. In seguito, il 33enne ha parlato del suo momento da record in una conferenza stampa. “È stato un bel finale per questa ultima settimana”, ha detto. “L’accumulo per ottenere questo numero, è stata un’atmosfera così speciale. Sapevo che il Garden avrebbe offerto solo in termini di quanto sia iconico questo posto. Non posso dirlo abbastanza: apprezzo così tanto il modo in cui i fan hanno abbracciato il momento con me e mi hanno permesso di perdermi in esso. Lo sentivo”.

steph ayesha curry
Steph e Ayesha Curry a un evento insieme. (Drew Altizer Fotografia/Shutterstock)

Ha anche ammesso che è stato un “momento speciale” per lui che ricorderà per il “resto del”. [his] vita.” Steph ha ricevuto una standing ovation dal pubblico, nonostante non fosse sul campo di casa della sua squadra per la partita. È stato visto anche in panchina con le lacrime agli occhi in seguito.

Mentre Steph è rimasto umile e si è assicurato di dare credito anche ai suoi compagni di squadra, non ha evitato di celebrare il suo grande traguardo. Quando gli è stato chiesto chi secondo lui fosse il “più grande tiratore di tutti i tempi” della NBA, non ha avuto paura di vantarsi. “Ho quel bambino!” ha detto ai giornalisti.

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies