Alex Morgan ammette di essere “orgogliosa” di vincere la medaglia di bronzo con il calcio americano alle Olimpiadi: “Non è facile”

| |

Sebbene Alex Morgan e la squadra nazionale femminile degli Stati Uniti non abbiano “mostrato al mondo ciò di cui siamo capaci” alle Olimpiadi di Tokyo, la star del calcio dice a HollywoodLife perché è ancora orgogliosa della sua medaglia di bronzo.

“Siamo molto orgogliosi di tornare a casa con la medaglia di bronzo”, star del calcio Alex Morgan racconta HollywoodLife, quasi un mese dopo che lei e il resto del Team USA sono arrivati ​​terzi ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Dopo che l’USWNT ha vinto la Coppa del Mondo femminile FIFA nel 2019, la pressione era per loro per replicare il successo alle Olimpiadi posticipate, e sebbene non abbiano lasciato il Giappone con l’oro al collo, Alex ha spiegato perché lei e il resto del la squadra tiene la testa alta. “Onestamente, rappresentare il Team USA e tornare a casa con l’hardware è incredibilmente importante. Siamo stati molto fortunati a poterlo fare”.

“Ci siamo resi conto della situazione”, ha detto Alex, 32 anni HollywoodLife, mentre discute della sua nuova collaborazione con Stella & Chewy’s prima del National Dog Day (26 agosto). “Le Olimpiadi si sono svolte in un momento senza precedenti in mezzo a una pandemia. E quando le Olimpiadi sono state rinviate e a rischio di [not] accadendo, siamo orgogliosi di avere il nostro Bronzo”. Tuttavia, Alex ha affermato che, alla fine della giornata, la squadra non è volata in Giappone in mezzo a una pandemia globale con l’intenzione di finire al terzo posto. “Cerchiamo di vincere l’oro. Cerchiamo di essere i migliori e non siamo stati in grado di farlo in questo torneo”, ha detto. “Non abbiamo davvero mostrato al mondo cosa eravamo capaci di portare in campo. E anche se è stato deludente, il fatto che siamo stati in grado di capovolgere le cose e avere una buona partita per la medaglia di bronzo, dopo aver mancato ciò di cui siamo capaci, ne sono orgoglioso.

lex Morgan (in alto) degli Stati Uniti agisce durante la partita di calcio dei quarti di finale femminile contro i Paesi Bassi ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (CHINE NOUVELLE/SIPA/Shutterstock)

L’UWMNT ha iniziato il torneo con il piede sbagliato, perdendo 3-0 contro la Svezia nella prima partita della fase a gironi. La squadra USA si è ripresa, andando 6-1 sulla Nuova Zelanda prima di pareggiare l’Australia, 0-0. La prestazione ha assicurato agli americani un posto nella fase a eliminazione diretta e sono arrivati ​​alle semifinali, solo per cadere 1-0 contro i futuri vincitori del torneo, il Canada. La Svezia ha portato a casa l’argento, mentre Alex e le donne americane hanno combattuto contro l’Australia in un 4-3 strepitoso forte del bronzo.

Alex Morgan (Masatoshi Okauchi/Shutterstock)

“Non è facile in un torneo così breve quando le cose sono contro di te”, dice Alex. Ha spiegato che l’atmosfera era diversa dal normale – “lì [were] niente tifosi allo stadio, lì [was] nessuna famiglia che ci sostenga in Giappone” – che ha portato gli americani a sentirsi “più isolati che mai”. Invece di connettersi con la famiglia o fare nuove amicizie con altri atleti, Alex ha affermato che dovevano “stare all’interno di un hotel e al villaggio per essere in uno spazio ristretto a causa del rischio di contrarre Covid o diffondere Covid. È stata davvero un’Olimpiade senza precedenti e per questo motivo siamo orgogliosi di aver vinto il Bronzo”.

Precedente

Addison Rae stordisce in abito bianco tagliato e capelli glam da vecchia Hollywood alla proiezione “He’s All That”

Emily VanCamp dà alla luce in segreto il primo figlio con Josh Bowman: “I cuori sono pieni”

Successivo

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies