NOMAD Base Station: la basetta che ricarica in wireless iPhone, Apple Watch e AirPods

Non vi ho mai nascosto il mio amore per i prodotti NOMAD, un marchio americano in grado di coniugare un’altissima qualità dei materiali a progetti di puro design che, anche se non portano la firma di Jony Ive, sono comunque dei piccoli capolavori ingegneristici. Questo è un discorso che vale un po’ per tutti i prodotti dell’azienda ma in particolare oggi vi parlerò della Base Station, una basetta di ricarica che supporta contemporaneamente Apple Watch, iPhone ed anche le future AirPods quando arriveranno.

Proprio come AirPower, la basetta di Apple di cui a distanza di oltre un anno non ci è ancora dato sapere quando arriverà in commercio, questo prodotto può ricaricare tutto contemporaneamente.

Design

Partiamo dal Design. Questo accessorio è davvero molto elegante ed è coerente con tutta la linea dei prodotti NOMAD. Troviamo una piastra molto sottile realizzata in alluminio con una finitura nera opaca. Questa rappresenta la base sulla quale è stato posizionato un cuscinetto rivestito in vera pelle.

nomad base station wireless apple watch iphone

Gli smartphone andranno appoggiati proprio su questa superficie morbida, al di sotto della quale sono nascoste le 3 bobine wireless.

nomad base station wireless apple watch iphone

Sulla parte frontale della basetta di alluminio, abbiamo 3 piccolissimi LED che si illuminano per indicarci quale delle tre bobine sta erogando energia in quel momento. Questi LED si adattano automaticamente alla luce ambientale per risultare più o meno luminosi. E’ un piccolissimo dettaglio che però aiuterà ad avere una luce quasi del tutto invisibile di notte, per non disturbarci, ed una luce più forte durante il giorno.

recensione nomad base station wireless apple watch

Cosa può ricaricare e come lo fa

Il dispositivo supporta la ricarica wireless a 7.5W ovvero la massima velocità possibile sui sistemi Apple. Il cuscinetto di pelle è abbastanza ampio e può contenere 3 smartphone oppure 1 iPhone appoggiato in modalità orizzontale.

nomad base station wireless apple watch iphone

Grazie alle tre bobine non dovremo preoccuparci troppo di come posizioniamo il telefono perchè bene o male, anche se lo appoggiamo senza guardare, farà sicuramente contatto con una delle tre.

nomad base station

Non appena Apple rilascerà la custodia Wireless per le AirPods, potremo appoggiarla sulla bobina più a sinistra, riservando una delle altre due all’iPhone.

Ma non finisce qui. La Base Station di NOMAD permette di ricaricare anche l’Apple Watch ed il connettore è già integrato di serie quindi non dovremo utilizzare il nostro cavetto.

nomad base station wireless apple watch iphone

L’orologio andrà posizionato in orizzontale, in maniera tale che il quadrante potrà attivare anche la modalità Night-Stand mostrando l’orario come una sorta di sveglia da comodino. Naturalmente i dettagli non mancano nemmeno in questa occasione in quanto il quadrante non andrà a toccare direttamente la base in alluminio ma poggerà su un piccolo sostegno in gomma, molto morbido e delicato.

Conclusioni

La Base Station NOMAD ha ottenuto la certificazione FCC quindi può ricaricare i dispositivi in tutta sicurezza senza scaldarsi e senza creare danni alla batteria. Ha inoltre ricevuto la certificazione Made for Apple Watch che è un altro aspetto da non sottovalutare mai. Alcuni prodotti cinesi infatti, vanno più che bene se vogliamo risparmiare ma non scherzate mai su caricatori e batterie, sui quali bisogna puntare sempre su accessori certificati e di qualità.

nomad base station wireless apple watch iphone

La Base Station è al momento il Best seller di NOMAD e continua ad andare a ruba. Appena il sito viene rifornito di nuove scorte, dopo pochi giorni (a volte poche ore) vediamo che sono terminate e la spedizione viene slittata.

nomad base station wireless apple watch iphone

Il costo del prodotto è di 119,95$ che possono sembrare tanti ma già se consideriamo soltanto il costo del cavo di ricarica originale Apple Watch integrato al suo interno (35€), ci rendiamo conto che il costo totale non è poi così alto. Teniamo presente che la basetta è in alluminio ed il cuscinetto è in vera pelle di qualità premium, poi aggiungiamo le 3 bobine, le certificazioni necessarie su prodotti del genere ed un design davvero curato nei particolari.

Esiste anche una versione alternativa senza ricarica Apple Watch ma sempre con 3 bobine + un ingresso USB-C ed un ingresso USB-A nei quali connettere altri dispositivi attraverso un cavo esterno per un totale di 4 dispositivi contemporaneamente da ricaricare. Questa versione costa 99,95$

Quando Apple rilascerà AirPower di sicuro costerà almeno il doppio. Nel frattempo possiamo goderci questo splendido prodotto, assolutamente tra i miei preferiti per ricaricare tutti i dispositivi in un solo posto.


Lo sfondo utilizzato per questo articolo l’ho chiamato Liquid Metal e si scarica sul nostro sito Wallpapers Central