Apple Pay arriva in altri 13 paesi europei

Apple Pay arriva in altri 13 paesi europei

Apple Pay è ufficialmente attivo in altri 13 paesi oggi, tra cui Grecia, Portogallo, Romania e Slovacchia, portando il sistema di pagamento mobile di Apple a milioni di utenti in tutta Europa.

In Slovacchia, ad esempio, gli utenti possono già caricare le carte sul proprio Portafoglio Apple di banche come Boon, Edenred, J & T Banka, Monese, N26, Revolut, Slovenska sporitelna, Tatra banka e mBank.

Apple Pay adesso supporta anche una serie di popolari carte bancarie in Bulgaria, Croazia, Cipro, Estonia, Grecia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Malta, Portogallo, Romania e Slovenia.

Apple Pay si sta gradualmente espandendo in Europa e nel Medio Oriente, arrivando in Polonia, Norvegia, Kazakistan, Belgio, Germania, Repubblica Ceca, Arabia Saudita, Austria e Islanda nell’ultimo anno.

Il sistema di pagamento mobile consente agli utenti iPhone 6, 6s, 6, 7, 8, 6 Plus, 6s Plus, 7 Plus, 8 Plus, SE, X, XS, XS Max e XR di effettuare pagamenti per beni e servizi nei negozi al dettaglio utilizzando un chip NFC integrato nel proprio iPhone.

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha dichiarato a marzo che Apple Pay sarà disponibile in più di 40 paesi e regioni entro la fine del 2019, sebbene il sito Web di Apple debba ancora essere aggiornato con l’elenco completo. Apple Pay è stato lanciato per la prima volta negli Stati Uniti nell’ottobre 2014. È possibile visualizzare l’elenco completo dei paesi e regioni di Apple Pay sul sito Web di Apple.