Apple manda frecciatine a Android e Alexa al CES con un cartellone gigante sulla privacy

Apple manda frecciatine a Android e Alexa al CES con un cartellone gigante sulla privacy

Sono anni ormai (dal 1992) che Apple non partecipa al CES ma quest’anno ha voluto probabilmente far sentire la propria riguardo l’argomento privacy, visto i problemi che stanno avendo sia Amazon con Alexa e sia Google con i propri servizi.

Da qualche giorno, su un palazzo in Las Vegas, è apparso un cartello gigante con la scritta “What happens on your iPhone, stays on your iPhone.” ovvero “Quello che succede sul tuo iPhone, rimane sul tuo iPhone” ispirandosi al famoso detto “Quello che succede a Las Vegas, rimane a Las Vegas”.

Apple è una delle aziende che tiene più alla sicurezza degli utenti rispetto ad altre aziende del settore tecnologico, dimostrato anche tramite una pagina dedicata per esplicare il proprio concetto di Privacy e come viene gestito il tutto, a partire dal Face ID sino ad arrivare ad Apple Pay. Dal sito Apple:

Per Apple la privacy è un diritto fondamentale.

E poiché sui tuoi dispositivi Apple sono conservate molte informazioni personali, vogliamo che tu possa mantenerle riservate.

La tua frequenza cardiaca dopo una corsa. Quali notizie leggi. Dove hai preso il caffè. Quali siti web visiti. A chi telefoni o mandi email e messaggi.

Sono tutte informazioni importanti, e ogni prodotto Apple è progettato per proteggerle: solo tu potrai scegliere come condividerle e con chi.

Anno dopo anno, abbiamo dimostrato come le esperienze straordinarie che ti offriamo non compromettano la tua privacy e la tua sicurezza, ma anzi le rafforzino.

Questo cartello è una vera e propria frecciatina data ad Amazon, Google e Facebook, nel primo caso è notizia di qualche mese fa come Amazon, tramite l’assistente vocale Alexa, abbia dato informazioni ad utenti, appartenenti ad utenti terzi e, secondo alcuni, proprio tramite gli assistenti vocali Amazon sarebbe in grado di ascoltare le conversazioni dei propri utenti. Nel caso di Google invece è risaputo che la sicurezza del sistema purtroppo spesso vacilla, è notizia di qualche giorno fa che, secondo alcuni ricercatori, moltissime applicazioni di Android hanno mandato dati di utenti a Facebook senza il loro consenso, anche se, non sarebbe comunque stato il primo caso.

Il CES come ogni anno sarà ricco di prodotti e novità nel mondo tecnologico, che renderanno protagonista indirettamente anche Apple con i vari accessori presentati per i propri dispositivi, vedremo nei prossimi giorni tutti i prodotti di maggior spicco e di interesse.