Home » Gossip e TV » Sono una mamma single - Ho ottenuto uno sconto di £45.000 sulla mia prima casa lavorando part-time e richiedendo il Reddito Universale

Sono una mamma single - Ho ottenuto uno sconto di £45.000 sulla mia prima casa lavorando part-time e richiedendo il Reddito Universale

Joanna Trębowicz, una mamma single di 38 anni, ha sfruttato al massimo i programmi governativi per ottenere uno sconto di 45.000 sterline sulla sua casa a Leeds, in modo da poter crescere suo figlio Gabriel di 14 anni in una casa propria. Grazie al programma Right to Buy, Joanna è stata in grado di acquistare la sua casa comunale con uno sconto del 38% sul suo valore di mercato. Questo articolo racconta la sua esperienza e come sia riuscita a diventare proprietaria di casa risparmiando e utilizzando gli incentivi governativi disponibili.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • La mamma single Joanna Trębowicz ha ottenuto uno sconto di 45.000 sterline sulla sua casa utilizzando il programma Right to Buy.
  • Il programma Right to Buy consente agli inquilini di acquistare l'immobile che affittano.
  • Il prezzo ridotto è calcolato in base al tempo in cui si è vissuti nella casa comunale, con uno sconto massimo del 70%.
  • Se la casa viene venduta entro cinque anni, parte o tutto lo sconto deve essere restituito.
  • Joanna ha versato un acconto di 10.000 sterline per l'acquisto della sua casa di tre camere da letto a Leeds.

Affrontare la sfida di crescere i figli come genitore single mentre si risparmia per l'acquisto di una casa

L'esperienza di crescere i propri figli come genitore single può già essere abbastanza difficile, ma diventa ancora più complessa quando si è impegnati nel risparmio per l'acquisto di una casa. Joanna Trębowicz, una mamma single di 38 anni, è riuscita ad ottenere uno sconto di 45.000 sterline sfruttando al massimo i programmi governativi per l'acquisto della sua casa, che condivide con suo figlio Gabriel di 14 anni.

Ottimizzare le opportunità finanziarie per l'acquisto di una casa

Joanna, che lavorava a tempo parziale in una scuola e riceveva il sostegno economico, si è resa conto che l'utilizzo del programma "Right to Buy" era la sua migliore possibilità per accedere al mercato immobiliare. "Right to Buy" è un'iniziativa che permette agli inquilini di acquistare l'abitazione in cui vivono a un prezzo ridotto. Il prezzo scontato è calcolato in base alla durata del tempo trascorso nell'abitazione.

Joanna è riuscita ad acquistare una casa di tre camere da letto a Leeds, con un valore di mercato di 125.000 sterline, al prezzo ridotto di 80.000 sterline. Questo le ha garantito uno sconto del 38% grazie al fatto di aver vissuto nella sua casa comunale per otto anni. È importante sottolineare che lo sconto massimo che si può ottenere tramite il programma "Right to Buy" dipende dalla durata dell'occupazione della casa comunale.

Se si è inquilini del settore pubblico per un periodo compreso tra tre e cinque anni, lo sconto offerto è del 35%. Dopo cinque anni, lo sconto aumenta dell'1% per ogni anno aggiuntivo trascorso come inquilino del settore pubblico. Inoltre, è possibile ottenere uno sconto massimo del 70%, che può arrivare a essere di 87.200 sterline in totale e 116.200 sterline nelle contee. Tuttavia, se si vende la propria casa entro cinque anni dall'acquisto tramite "Right to Buy", sarà necessario restituire una parte o l'intero importo dello sconto ricevuto.

Il cammino verso l'acquisto della casa

Joanna ha versato un acconto di 10.000 sterline per garantirsi l'acquisto della sua casa, anche se non tutti i creditori richiedono questa somma. Alcuni creditori considerano lo sconto ottenuto tramite "Right to Buy" come acconto, mentre altri no. La vendita della casa è stata completata a novembre 2022.

Joanna ha richiesto un mutuo di 70.000 sterline e ha optato per un tasso fisso del 2,66% per i primi cinque anni del mutuo. Il termine del mutuo è di 32 anni e la rata mensile ammonta a circa 267 sterline. Inoltre, Joanna ha aperto un "Help to Buy Isa" nel 2017 e, quando si è sentita pronta per l'acquisto, aveva risparmiato circa 6.000 sterline su quel conto. Ha beneficiato di un bonus "Help to Buy Isa" di circa 2.000 sterline.

Joanna racconta che all'inizio non era sicura se avrebbe comprato la casa in cui viveva o se avrebbe cercato un'altra proprietà sul mercato. Ha poi deciso di esplorare il mercato immobiliare e di parlare con mediatori ipotecari, che le hanno consigliato di considerare il programma "Right to Buy". Essendo una mamma single che lavora a tempo parziale e che riceve il sostegno economico, le è stato suggerito che questa iniziativa rappresentava la sua migliore possibilità di accedere al mercato immobiliare. Ora Joanna si trova a godere della sua nuova casa di tre camere da letto a Leeds, circondata da vicini amichevoli e soddisfatta della sua scelta.

"Un sogno di libertà e indipendenza" è ciò che Joanna Trębowicz ha realizzato grazie al programma Right to Buy. Come un vero esempio di resilienza e determinazione, questa mamma single è riuscita a ottenere uno sconto del 38% sulla sua casa, rendendo possibile il suo sogno di diventare proprietaria. Un esempio di come con impegno e aiuti governativi si possa superare le sfide e costruire un futuro migliore per sé e per la propria famiglia.

"Mamma single ottiene uno sconto di 45.000 sterline sulla sua casa grazie al programma Right to Buy"

Crescere i figli da soli è già abbastanza impegnativo, figuriamoci se si sta anche cercando di risparmiare per comprare una casa. È per questo che la storia di Joanna Trębowicz è così ispirante. Grazie ai programmi governativi, è riuscita a ottenere uno sconto significativo sulla sua casa nel Regno Unito, che ora condivide con il figlio Gabriel. Questo sconto ha reso possibile per Joanna accedere al mercato immobiliare e acquistare una casa di tre camere da letto. È un'iniziativa lodevole che offre agli inquilini la possibilità di diventare proprietari della loro casa.

È incoraggiante vedere come il governo stia cercando di agevolare l'accesso alla proprietà immobiliare, in particolare per le mamme single come Joanna che lavorano a tempo parziale e ricevono sostegno economico. Questi sconti offerti attraverso il programma Right to Buy sono un modo per rendere il sogno della casa propria una realtà per molte famiglie.

Mi chiedo, caro lettore, cosa ne pensi di questo programma governativo e di come possa aiutare le mamme single a diventare proprietarie delle loro case? Credi che iniziative come questa siano importanti per sostenere le famiglie o pensi che dovrebbero esserci ulteriori misure di supporto? Spero di leggere le tue opinioni!