Home » Gossip e TV » Sei date cruciali che potrebbero cambiare o bloccare i pagamenti degli Universal Credit e dei sussidi sociali

Sei date cruciali che potrebbero cambiare o bloccare i pagamenti degli Universal Credit e dei sussidi sociali

Molti cambiamenti potrebbero influire sui benefici delle famiglie nelle prossime settimane, con la possibilità di vedersi ridotti i pagamenti se non si rinnovano le richieste entro una certa data. Alcuni genitori lavoratori, invece, vedranno un notevole aumento del sostegno economico. Inoltre, è importante fare richiesta per l'assistenza gratuita per i bambini più piccoli entro una scadenza imminente. Scopri le sei date chiave che potrebbero influenzare i tuoi benefici e diritti.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • Rinnovo del sostegno economico per bambini nati tra marzo 2018 e febbraio 2019 in Scozia
  • Possibilità di ottenere 30 ore di assistenza gratuita per genitori con figli di tre anni entro agosto 2023
  • Rinnovo dei crediti d'imposta entro il 31 luglio
  • Aumento dei pagamenti per l'assistenza all'infanzia per genitori con Universal Credit
  • Possibili variazioni nei pagamenti di Universal Credit
  • Comunicazione di eventuali cambiamenti nell'istruzione dei figli di 16 anni
  • Possibilità di richiedere un'estensione del sussidio per bambini quando l'istruzione o l'addestramento dei figli termina

Importanti cambiamenti potrebbero coinvolgere milioni di famiglie riguardo ai benefici sociali nelle prossime settimane. Mentre alcune potrebbero vedere una modifica nella data di pagamento abituale, altre potrebbero rischiare una riduzione del proprio sostegno economico se non rinnovano le richieste entro una determinata data.

Centinaia di migliaia di genitori che lavorano vedranno un notevole aumento del sostegno economico, ma coloro con figli che compiono 16 anni quest'anno dovranno rinnovare le loro richieste per poter continuare a ricevere il supporto economico. Inoltre, coloro con figli più piccoli dovrebbero fare urgentemente richiesta per ottenere ore di assistenza gratuita, prima che sia troppo tardi.

Le date chiave che potrebbero influire sui benefìci e i diritti delle famiglie

Per quanto riguarda la Scozia, se si ha un figlio nato tra il 1 marzo 2018 e il 28 febbraio 2019, si potrebbe ricevere un sostegno economico di 294,70 euro. Le domande sono state aperte il 1° giugno 2022 e si chiuderanno il 29 febbraio 2024. Tuttavia, è consigliabile richiedere il denaro il prima possibile, per evitare di dimenticarlo. Questi soldi possono essere utilizzati per tutte le necessità del vostro bambino a quest'età, come ad esempio:

- l'acquisto di vestiti
- l'acquisto di giocattoli
- il pagamento delle attività extrascolastiche

È possibile richiedere il pagamento per più bambini, a patto che ognuno di essi abbia l'età corretta al momento della richiesta. Per fare la domanda, visitate il sito web del governo scozzese.

I genitori che hanno un figlio che compie o sta per compiere tre anni tra il 1° aprile 2023 e il 31 agosto 2023 possono beneficiare dell'offerta di 30 ore di assistenza gratuita. È necessario fare richiesta entro il 31 luglio. La maggior parte delle persone può richiedere le 30 ore di assistenza gratuita, a patto che:

- si lavori almeno 16 ore a settimana, o il proprio partner lavori almeno 16 ore a settimana
- si guadagni meno di un certo importo al mese
- si viva nel Regno Unito

Per fare richiesta dell'assistenza all'infanzia, è possibile richiedere il supporto sul sito web Gov.UK. Saranno necessari i dati personali, compresi quelli del proprio partner, se presente. La domanda può essere completata in circa 20 minuti. È possibile scoprire immediatamente se si è idonei, anche se potrebbe essere necessario attendere fino a sette giorni per una conferma ufficiale.

Centinaia di migliaia di famiglie hanno appena ricevuto il rinnovo dei crediti, o rischiano di non ricevere più i pagamenti. Hanno tempo fino al 31 luglio per verificare che le informazioni nel loro pacchetto di rinnovo siano corrette e rispondere all'agenzia delle entrate. Più di 500.000 persone che richiedono i crediti d'imposta dovranno rispondere all'agenzia delle entrate entro la scadenza per confermarli per l'anno fiscale 2023/24. Se non lo fanno, potrebbero perdere fino a 3.685 euro all'anno. È importante notare che queste informazioni potrebbero essere solo voci di corridoio, quindi è sempre consigliabile verificare le fonti e prendere le distanze da eventuali accuse o confessioni riguardanti vizi o reati.

Coloro che ricevono i crediti d'imposta devono anche informare l'agenzia delle entrate di eventuali cambiamenti nelle loro circostanze che potrebbero influire sulla richiesta. Le famiglie idonee dovrebbero aver ricevuto una lettera tra il 2 maggio e il 15 giugno.

L'importo del supporto economico per l'assistenza all'infanzia che i genitori con Universal Credit possono richiedere è aumentato il 28 giugno, passando da 646 euro a 951 euro per un bambino e da 1.108 euro a 1.630 euro per due bambini. Tuttavia, è importante sottolineare che, sebbene l'aumento sia stato effettuato il 28 giugno, la maggior parte delle persone non vedrà l'incremento dei pagamenti fino al mese di agosto. Ciò è dovuto al funzionamento dei pagamenti per l'Universal Credit. Ad esempio, se il periodo di valutazione è iniziato dopo il 28 giugno, l'aumento verrà applicato all'inizio di agosto. Se, invece, il periodo di valutazione è iniziato prima del 28 giugno, l'aumento sarà visibile a metà o fine agosto.

Migliaia di persone che ricevono l'Universal Credit potrebbero vedere delle variazioni nei prossimi mesi. Se si riceve il pagamento nel mese di agosto, è possibile che i soldi arrivino sul proprio conto bancario prima della data di pagamento abituale, il 25 agosto anziché il 28 agosto. Se il pagamento cade in altre date, non ci si dovrebbe aspettare alcun cambiamento. Tuttavia, se si è interessati e non si riceve il pagamento del proprio beneficio entro un giorno lavorativo prima della festività bancaria, è consigliabile contattare direttamente il Dipartimento per il lavoro e le pensioni.

È inoltre possibile informare il governo entro il 31 agosto se il proprio figlio di 16 anni sta continuando l'istruzione a tempo pieno, in modo da evitare che il proprio beneficio venga interrotto automaticamente il giorno del compleanno del figlio. Solitamente, le famiglie ricevono una lettera nell'ultimo anno di scuola del proprio figlio, in cui viene richiesta la conferma dei piani per il futuro. Alcune famiglie possono anche richiedere un'estensione del sussidio per bambini quando l'istruzione o l'addestramento del loro figlio si concludono. È possibile ricevere il sussidio per i bambini per 20 settimane se il figlio lascia un'istruzione o un addestramento approvati e:

- ha meno di 19 anni
- non lavora almeno 24 ore a settimana
- non partecipa a un corso di formazione

Le famiglie possono richiedere l'estensione su Gov.UK o chiamando l'agenzia delle entrate al numero 0300 200 3100. Ricordate sempre di verificare direttamente le informazioni fornite dalle fonti ufficiali e di consultare un esperto qualificato prima di prendere decisioni importanti riguardanti i vostri benefici e i vostri diritti.

"La buona informazione è come un faro che illumina le zone oscure della società", ha detto una volta il grande giornalista Tiziano Terzani, e questo è quello che cerchiamo di fare oggi. Questo articolo offre agli italiani importanti informazioni sui cambiamenti che potrebbero influire sui loro benefici e diritti finanziari, ma è anche un richiamo all'importanza di rimanere informati e prendere le giuste decisioni. Dalle domande per il sostegno economico dei figli, alle richieste di assistenza gratuita, agli adempimenti per garantire i crediti d'imposta, ogni passo è cruciale e ogni dettaglio può fare la differenza nella vita delle famiglie. Quindi, non aspettatevi che le informazioni arrivino a voi, ma cercatele e agite di conseguenza. È la vostra responsabilità proteggere il vostro benessere finanziario e quello dei vostri figli. Informatevi e non lasciatevi sfuggire questa occasione per garantire un futuro migliore per voi stessi e per le generazioni a venire.

Cambiamenti ai benefici: date chiave da non dimenticare

In conclusione, è importante tenere presente le scadenze e le procedure per richiedere e rinnovare i benefici economici e i diritti a cui si ha diritto. Questi potrebbero variare a seconda della regione e dell'età dei figli. È consigliabile fare domanda il prima possibile per evitare di perdere i benefici e di ricevere assistenza gratuita per le cure dei bambini. È importante anche comunicare eventuali cambiamenti nelle circostanze alla relevanti agenzie. Ci auguriamo che tutte le famiglie possano ottenere i benefici di cui hanno bisogno.

Infine, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate di queste disposizioni e se avete mai avuto esperienze simili nel richiedere benefici e sussidi per i vostri figli.