Home » Gossip e TV » Scopri la funzione segreta estiva della tua caldaia che potrebbe farti risparmiare 250€ - Ecco come trovarla

Scopri la funzione segreta estiva della tua caldaia che potrebbe farti risparmiare 250€ - Ecco come trovarla

Potrebbe esserci una modalità 'estate nascosta' nella tua caldaia che potrebbe farti risparmiare fino a 250€. Scopri come attivarla e quali altri suggerimenti per risparmiare energia durante l'estate.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • La modalità "estate" della caldaia permette di spegnere il riscaldamento centrale e ottenere comunque acqua calda
  • I proprietari di caldaie possono risparmiare fino al 10% sulla bolletta del gas in soli tre mesi utilizzando questa modalità
  • Impostare la caldaia ad almeno 65°C permette di avere un buon equilibrio tra calore ed efficienza
  • Utilizzare la caldaia per riscaldare l'acqua anche in estate è più conveniente dell'immersione elettrica
  • Altre modalità per risparmiare energia includono l'uso di un'asse da stiro al posto dell'asciugatrice e la scelta di luci solari per l'illuminazione esterna

Una funzione nascosta nella tua caldaia potrebbe consentirti di risparmiare fino a 250€ durante l'estate. La maggior parte delle caldaie moderne hanno un'impostazione apposita per questa stagione, che ti permette di spegnere il riscaldamento centrale e avere comunque acqua calda a richiesta. Utilizzare questa modalità estiva può portarti notevoli risparmi economici. Secondo gli esperti Nicolas e James Auckland di Trade Radiators, impostare la caldaia nella modalità estiva può ridurre la bolletta del gas fino al 10% in soli tre mesi. Partendo dall'esempio di una famiglia composta da tre persone con una spesa annuale di 2.500€ per il gas, si stima che circa il 50% di questa cifra vada al riscaldamento dell'acqua per docce e bagni. Utilizzando la modalità estiva, tale famiglia potrebbe risparmiare 250€. "La maggior parte delle caldaie moderne combinate è dotata di una funzione specifica per l'estate, che spegne il sistema di riscaldamento centrale e fornisce acqua calda a richiesta. In questo modo, si ottiene il meglio dei due mondi: risparmio energetico e massimo comfort senza rinunciare all'acqua calda", ha spiegato Nicolas. Inoltre, raccomandano di impostare la caldaia ad almeno 65°C per avere un "buon equilibrio tra calore ed efficienza". "Aumentare leggermente la temperatura non fa male, ma è importante non scendere al di sotto di tale temperatura, per evitare che i batteri nell'acqua si sviluppino e causino problemi di salute", ha aggiunto James. Consigliano di utilizzare la caldaia anche in estate per il riscaldamento dell'acqua, poiché l'utilizzo dell'immersione elettrica sarebbe più costoso e consigliato solo in caso di emergenza. Oltre alla caldaia, ci sono altre modalità per risparmiare energia, e molte di esse sono molto semplici da seguire. Ad esempio, durante l'estate potresti pensare di abbandonare l'uso dell'asciugatrice e utilizzare l'asse da stiro come alternativa. Tuttavia, è bene tenere sotto controllo le spese che potresti sostenere per altre cose che di solito non usi durante l'inverno. Ad esempio, ventilatori e vasche idromassaggio possono far aumentare la bolletta e cancellare facilmente qualsiasi risparmio che si potrebbe ottenere. Secondo il sito di confronto uswitch.com, una vasca idromassaggio di dimensioni medie può costare 140€ al mese se utilizzata solo per 30 minuti al giorno, mentre far funzionare un ventilatore da 70 watt per 12 ore durante la notte può costare circa 23½ centesimi. Lasciare acceso il ventilatore tutte le notti per una settimana potrebbe quindi costare 1,64€ e 7,28€ al mese. Per tenere sotto controllo i costi, si consiglia l'installazione di un display a LED, che viene fornito gratuitamente dal proprio fornitore di energia e permette di monitorare i consumi energetici. Durante il periodo caldo è anche probabile che si facciano più docce del solito. Secondo uswitch.com, una doccia di dieci minuti utilizza circa 1,42 kWh di energia, con un costo di circa 40 centesimi per volta, ovvero 146€ all'anno se si fa la doccia tutti i giorni. Se ci si fa la doccia due volte al giorno per metà dell'anno, il costo sale a 219€. In ogni caso, si può considerare l'uso di un soffione doccia eco, che consente di utilizzare l'acqua in modo più efficiente e potrebbe ridurre i costi. Secondo il gruppo di consumatori Which?, è possibile verificare se si trarrebbe un beneficio da tale dispositivo mettendo un contenitore da due litri nel piatto della doccia: se si riempie in meno di 12 secondi, probabilmente vale la pena investire in un soffione doccia eco. Mentre passiamo sempre più tempo all'aperto durante le serate estive, è probabile che si utilizzi anche l'illuminazione esterna. Tuttavia, è importante considerare anche i costi di gestione. Secondo l'applicazione per il risparmio energetico Loop, tenere accese due luci esterne da 60 watt per dieci ore al giorno può costare 125€ all'anno. In alternativa, si può optare per le luci solari, che rappresentano un'opzione più economica e sostenibile. In conclusione, ci sono molte possibilità per risparmiare energia, come ad esempio utilizzare la modalità estiva della caldaia, fare un uso consapevole di ventilatori e vasche idromassaggio, utilizzare un soffione doccia eco e cercare soluzioni energetiche sostenibili, come le luci solari.

"Risparmiare energia è importante, ma senza compromettere il confort", dice Nicolas, esperto di Trade Radiators. L'estate è il momento ideale per implementare piccoli accorgimenti che ci permettano di ridurre i costi senza rinunciare al piacere di una doccia calda o di un ambiente fresco. Impostare la caldaia nella modalità estiva e regolarne la temperatura sono semplici gesti che possono portare a un risparmio considerevole sulla bolletta del gas. Inoltre, è fondamentale utilizzare l'energia in modo efficiente anche nelle altre abitudini quotidiane, come l'utilizzo di elettrodomestici adegutati o di luci solari per l'illuminazione esterna. Prendersi cura dell'ambiente e del proprio portafoglio può andare di pari passo.

Modalità estiva: risparmiare fino a 250€ sulla bolletta del gas con la tua caldaia

In conclusione, utilizzare la modalità estiva della caldaia potrebbe essere un modo semplice ed efficace per risparmiare denaro e energia. È una soluzione praticabile che consente di ottenere acqua calda a richiesta senza dover accendere il riscaldamento centrale. È importante impostare la caldaia ad una temperatura adeguata per garantire un buon equilibrio tra calore ed efficienza. Inoltre, nel periodo estivo è possibile adottare altre misure per risparmiare energia, come utilizzare un'asse da stiro invece di un'asciugatrice e valutare attentamente l'utilizzo di ventilatori e vasche idromassaggio che possono far aumentare la bolletta.

E tu, hai già provato a utilizzare la modalità estiva della caldaia per risparmiare energia? Cosa ne pensi di questa soluzione?