Home » Gossip e TV » "Io ho perso la mia verginità con un cavallo": le storie shock su TikTok che stanno facendo impazzire tutti

"Io ho perso la mia verginità con un cavallo": le storie shock su TikTok che stanno facendo impazzire tutti

L'industria cinematografica sta sperimentando strumenti di intelligenza artificiale come ChatGPT, ma la narrazione basata su IA si sta già diffondendo su TikTok. Questi video, che seguono uno stile simile, hanno lo scopo di catturare l'attenzione con affermazioni scioccanti e spesso terminano con una morte orribile. Nonostante i temi oscuri e controversi, questi TikTok hanno milioni di visualizzazioni. Tuttavia, c'è un lato oscuro, con TikTok in cui i bambini animati dall'IA descrivono il proprio brutale omicidio. Nonostante la mancanza di qualità nella scrittura, questi video attraggono l'attenzione degli utenti grazie al loro fattore di shock. Una tendenza preoccupante è anche l'utilizzo di contenuti violenti o razzisti. Nonostante ciò, questi TikTok continuano a ricevere un alto numero di visualizzazioni, poiché riescono a catturare l'attenzione degli utenti fin dai primi secondi.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • Narrativa basata su IA su TikTok
  • Contenuti virali su TikTok
  • TikTok con personaggi semi-animati che parlano direttamente allo spettatore
  • TikTok che mirano al valore dello shock
  • Account TikTok che pubblicano storie create con l'IA
  • Contenuti inappropriati e preoccupanti su TikTok
  • Economia dell'attenzione su TikTok

La narrativa basata sull'IA sbarca su TikTok: tra shock value e controversie

Mentre gli esperti del settore cinematografico esplorano le potenzialità dell'intelligenza artificiale con strumenti come ChatGPT, la narrazione basata su IA sta già prendendo piede su TikTok. Non si tratta solo di contenuti virali che coinvolgono animali intelligenti o storie irreali, ma anche di narrazioni in prima persona progettate per catturare l'attenzione del pubblico: "Io sono una IA e debbo ucciderti", "Sono un AI e voglio le tue braccia" o "Mia madre vuole che tu muoia". Questi TikTok presentano un formato simile, con personaggi semi-animati che parlano direttamente agli spettatori. Con una durata di 60-90 secondi, mirano principalmente a uno shock value elevato, affrontando temi come sesso, violenza, comportamenti bizzarri e argomenti tabù. Molti di essi terminano con una morte orribile. Nonostante le tematiche forti, queste narrazioni sono incredibilmente popolari, con milioni di visualizzazioni sull'app.

Negli ultimi due mesi, alcuni account TikTok hanno catturato l'attenzione del pubblico con storie generate dall'IA. TikToker come @storieindimenticabili, @storiainfinita e @storiindolori hanno pubblicato una serie di fiction create attraverso l'uso dell'intelligenza artificiale. Queste storie spaziano dalle trasformazioni in animali (un tema molto popolare che esplora anche la bestialità), all'essere un macellaio o persino mettere i propri figli nel microonde (uno dei maggiori successi viral nell'ambito). Tuttavia, c'è un lato oscuro di questa tendenza che coinvolge TikTok in cui i bambini animati dall'IA descrivono il proprio brutale omicidio.

Tra le storie create dall'IA che sono chiaramente fasulle e ridicole, ci sono anche alcuni elementi preoccupanti. È inquietante notare come contenuti bizzarri come "E ora sono costretto a pagare l'affido a 17 donne" vengano pubblicati insieme a storie che sembrano tratte dai titoli di cronaca, come "Impersonazioni AI delle vittime del sommergibile del Titanic" o TikTok narrati da ricostruzioni AI di persone reali come Rosa Parks. Ciò solleva domande sulle tematiche e sugli stereotipi presenti in queste narrazioni. Molte di queste storie ruotano attorno alla violenza sessuale e agli stereotipi razzisti, come un TikTok su una ragazza uccisa dal suo ragazzo per aver ballato twerk troppo a lungo, oppure un personaggio asiatico che spiega come ha adottato un cane da un canile locale. Addirittura, lo stesso account ha pubblicato una storia generata dall'IA in cui un giovane ragazzo nero racconta di essere stato linciato.

È importante ricordare che queste narrazioni sono probabilmente generate utilizzando spunti di storia in un generatore di testo come ChatGPT. Di conseguenza, spesso presentano un linguaggio piuttosto maldestra. Ad esempio, un TikTok con oltre 13 milioni di visualizzazioni inizia così: "Sono stato messo nel microonde e sottoposto a un calore intenso da mia madre", narrato dalla voce generata dall'IA di un bambino. Nonostante la scarsa qualità di scrittura, questi TikTok riescono comunque ad ottenere molte visualizzazioni. Ciò può essere attribuito alla natura dell'economia dell'attenzione su TikTok, in cui è fondamentale catturare l'interesse del pubblico nei primi secondi di un video. I TikTok che trattano di abuso sugli animali o omicidi strani funzionano esattamente come i titoli di tabloid sensazionalistici o gli annunci clickbait. L'obiettivo principale è catturare l'attenzione e non oltrepassare i limiti dell'accettabilità.

Tuttavia, è importante prendere in considerazione le controversie che queste narrazioni suscitano. Il contenuto esplicito e le tematiche violente sollevano domande sulle implicazioni morali e sui messaggi che vengono trasmessi agli spettatori, specialmente considerando il giovane pubblico di TikTok. Prima di prendere per buone queste storie, è fondamentale ricordare che potrebbero essere solo rumors o fantasie generate dall'IA. È responsabilità di ognuno di noi verificare le fonti e prendere le distanze da qualsiasi forma di violenza o messaggio problematico presenti in queste narrazioni.

"Ciò che accade su TikTok rimane su TikTok", sembra essere il motto di questi nuovi trend che stanno prendendo piede nell'app di videosharing. Le narrazioni basate su IA, purtroppo, sembrano voler strizzare l'occhio allo shock value, utilizzando tematiche violente, erotiche e tabù per attirare l'attenzione degli utenti. È preoccupante come si possano trovare video in cui bambini animati dall'IA raccontano la propria morte brutale o contenuti che trattano argomenti delicati quali violenza sessuale o stereotipi razzisti. Queste narrazioni sembrano essere generate da generatori di testo e spesso presentano una locuzione maldestra. Tuttavia, ciò che più colpisce è l'enorme successo che questi video hanno ottenuto, dimostrando ancora una volta quanto sia fondamentale avere un punto di aggancio interessante nei primi secondi di un video. Semplicemente, lo shock vende. È necessario riflettere sulle conseguenze che questa tendenza può avere sulla normativa del contenuto e sulla sicurezza degli utenti, soprattutto considerando l'ampio pubblico giovane che utilizza l'app.

Le conseguenze pericolose dei TikTok narrati da IA: violenza, sesso e argomenti tabù diffusi sulla piattaforma

La narrazione basata sull'intelligenza artificiale su TikTok sta diventando sempre più diffusa, con contenuti che cercano di catturare l'attenzione degli utenti attraverso shock e violenza. Questo fenomeno solleva preoccupazioni riguardo ai temi trattati, come la bestialità, la violenza sessuale e gli stereotipi razzisti. È sbalorditivo vedere contenuti così esplicitamente stravaganti accanto a storie basate su eventi tragici reali. Anche se queste narrazioni potrebbero non essere ben scritte, continuano a ottenere milioni di visualizzazioni su TikTok. Tuttavia, è importante ricordare che per attrarre l'attenzione su una piattaforma come TikTok occorre un punto di aggancio interessante nei primi secondi di un video. Quindi, la mia domanda per te, lettore, è: cosa ti attrare di più su TikTok? E quali sono le tue opinioni sui contenuti basati su IA che cercano di catturare l'attenzione attraverso shock e violenza?