Home » Gossip e TV » Padre in lacrime dopo che suo figlio perduto da 36 anni lo trova: la storia che ti farà commuovere

Padre in lacrime dopo che suo figlio perduto da 36 anni lo trova: la storia che ti farà commuovere

Un uomo ha condiviso su social media la sua emozionante storia di come suo fratellastro sia stato rintracciato dopo 32 anni grazie a un test del DNA a casa. Dopo aver trascorso 36 anni a chiedersi cosa fosse successo a suo figlio primogenito, un padre finalmente ha avuto l'opportunità di incontrarlo. La storia racconta di come il padre, all'età di 19 anni, non fosse a conoscenza dell'esistenza di suo figlio, che era stato nascosto e dato in adozione. Nonostante i suoi sforzi per ottenere la custodia, il giudice gli aveva negato l'opportunità di riunirsi al bambino. Tuttavia, grazie a un test del DNA e a un servizio di genealogia online, il fratellastro è stato in grado di contattare la sua famiglia biologica, portando così a una riunione molto attesa dopo così tanti anni di separazione. La storia ha suscitato molte emozioni sul web, con molti utenti che commentano la bellezza dell'evento e l'importanza dei test del DNA nella ricerca delle radici familiari.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • Un uomo ha rintracciato la sua famiglia dopo 32 anni grazie a un test del DNA
  • L'uomo è diventato padre a 19 anni, ma il bambino gli è stato nascosto e dato in adozione
  • Dopo 36 anni, il padre ha finalmente incontrato suo figlio primogenito
  • Il figlio è stato contattato da un fratellastro tramite il servizio di genealogia online 23andMe
  • Sono stati organizzati incontri e la famiglia è felice di essersi riunita

Un padre sconvolto rincontra suo figlio dopo 36 anni grazie al test del DNA

Un uomo ha voluto condividere sui social media la storia del suo fratellastro, che è riuscito a trovare la sua famiglia grazie a un test del DNA fatto a casa, mettendo così fine a un mistero che durava da 32 anni. Il padre, dopo aver trascorso 36 anni a chiedersi cosa fosse successo al suo primogenito, finalmente ha potuto incontrarlo. Quest'uomo è diventato papà per caso a soli 19 anni, ma il bambino gli era stato nascosto e dato in adozione. Quando venne a conoscenza dell'esistenza del figlio, cercò di ottenere la custodia ma gliene fu negata la possibilità. Uno dei suoi altri figli, condividendo la storia, ha raccontato: "Mio padre ha avuto un figlio 36 anni fa con la sua ragazza delle superiori. Aveva appena 19 anni quando il bambino nacque e si era appena arruolato nell'esercito circa sei mesi prima. Non sapeva dell'esistenza di questo bambino perché lui e la ragazza si erano separati e lei lo aveva dato in adozione. Quando mio padre venne a sapere dell'esistenza di suo figlio, cercò di ottenere la custodia, ma per qualche ragione il giudice glielo negò. Mio padre non aveva informazioni sul figlio né un modo per rintracciarlo".

L'uomo poi conobbe sua moglie un anno dopo e insieme ebbero cinque figli. Ma, dopo quasi quattro decenni, uno dei suoi figli ricevette un contatto da un fratellastro tramite il servizio di genealogia online 23andMe. "Avevo già sentito parlare di questo bambino, quindi non è stato un completo shock," aggiunse. "L'ho detto ai miei genitori e per la prima volta in 36 anni mio padre ha potuto parlare con suo figlio al telefono. Mio fratellastro è così simile a mio altro fratello che potrebbero essere scambiati l'uno per l'altro".

Ora, nonostante il fratellastro viva a due ore di distanza, è cresciuto a soli 20 minuti da dove è cresciuto il padre. Tutti sono entusiasti e stanno pianificando una visita molto presto. Dopo la telefonata, mio papà ha pianto come un bambino. Il figlio adottivo è cresciuto con una coppia meravigliosa che lo ha sempre incoraggiato a cercare la sua famiglia biologica.
I commenti sulla storia sono stati molto positivi: "Sono così felice per tuo padre e per la tua famiglia! Che bellissimo risultato", ha scritto un utente. "Mi hai fatto venire le lacrime agli occhi. Una storia meravigliosa, mi dispiace che sia passato così tanto tempo", ha aggiunto un altro. Un terzo utente ha ringraziato il servizio di genealogia online: "23andMe ha fatto qualcosa di veramente speciale! Congratulazioni a te e a tuo padre per questa bellissima storia".
Se hai anche tu una storia da condividere, invia un'email a paige.freshwater@reachplc.com e potresti vedere la tua storia pubblicata nei nostri articoli. Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti più importanti direttamente nella tua casella di posta.

"Le radici di un albero sono più importanti dei rami, perché sostengono la pianta e le consentono di crescere solida e stabile". Questa storia incredibile ci ricorda quanto sia potente e importante la connessione familiare. Dopo 36 anni di incertezza, un padre ha finalmente avuto la possibilità di riabbracciare suo figlio grazie a un test del DNA a casa. Questo racconto toccante ci dimostra che il legame del sangue può superare persino il tempo e la distanza. È una testimonianza di come la curiosità e la ricerca delle nostre origini possano portare a un lieto fine. Auguriamo a questa famiglia il meglio nel riunirsi e costruire un futuro insieme.

"Rinconfindo la famiglia dopo 32 anni: un emozionante incontro tra un padre e suo figlio primogenito"

Questa storia è un bellissimo esempio di come la tecnologia possa portare insieme famiglie separate per anni. È incredibile pensare che l'uomo abbia finalmente avuto la possibilità di conoscere suo figlio dopo così tanto tempo. È meraviglioso vedere come l'adozione possa essere un'opportunità per una famiglia meravigliosa di crescere e allo stesso tempo permettere a un figlio di cercare la propria famiglia biologica. È un lieto fine che trasmette speranza e gioia.

Considerando l'aspetto divertente della situazione, mi domando quale somiglianza hai con i tuoi fratelli o sorelle. Sei mai stato scambiato per qualcun altro?