Home » Gossip e TV » Data precisa in cui migliaia di beneficiari dovranno segnalare modifiche o rischiare di vedere i pagamenti INTERROTTI

Data precisa in cui migliaia di beneficiari dovranno segnalare modifiche o rischiare di vedere i pagamenti INTERROTTI

Centinaia di migliaia di persone che ricevono sussidi fiscali nel Regno Unito rischiano di perdere denaro se non rinnovano la loro richiesta entro la fine di luglio. I pagamenti potrebbero essere interrotti e potrebbe essere necessario restituire parte dei soldi. I beneficiari devono verificare le informazioni nel loro pacchetto di rinnovo e rispondere all'HMRC entro il 31 luglio. L'articolo fornisce informazioni su come verificare e rinnovare i crediti fiscali, elenco dei documenti necessari e cosa fare in caso di mancato rinnovo.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • Le famiglie che ricevono sussidi devono rinnovare la richiesta dei crediti entro il 31 luglio o rischiano di perdere denaro
  • Ci sono due tipi di crediti fiscali: quelli per il lavoro e quelli per i figli
  • Hanno ricevuto una lettera che indica se devono controllare o rispondere per confermare i propri dati
  • È possibile rinnovare i crediti fiscali online, per telefono o per posta
  • Se non si rinnovano i crediti fiscali si rischia di perdere il diritto e di dover restituire i soldi ricevuti dall'aprile di quest'anno in poi

IMPORTANTE SCADENZA PER IL RINNOVO DEI CREDITI FISCALI: ATTENZIONE A NON PERDERE I SOLDI

Il 31 luglio è una data cruciale per tutte le persone che ricevono sussidi e crediti fiscali. Infatti, entro questa data è necessario rinnovare la richiesta dei crediti al fine di evitare di perdere i pagamenti. L'HMRC ha stabilito un limite di tempo per verificare e confermare le informazioni contenute nel pacchetto di rinnovo. Coloro che non daranno seguito a questa pratica rischiano di perdere fino a 3.685 sterline all'anno.

La scadenza coinvolge oltre 500.000 persone che ricevono crediti fiscali, che dovranno rispondere entro il 31 luglio all'HMRC per confermare la propria richiesta per l'anno fiscale 2023/24. Se non lo faranno, potrebbero vedersi interrompere i pagamenti e, in alcuni casi, addirittura dover restituire parte dei soldi.

È importante quindi che le famiglie interessate verifichino di aver ricevuto la lettera di richiesta di rinnovo tra il 2 maggio e il 15 giugno. La perdita dei crediti fiscali potrebbe causare difficoltà economiche a molte persone, dato che milioni di famiglie nel Regno Unito ricevono queste forme di sostegno per far fronte alle spese.

I crediti fiscali possono essere di due tipi: quelli per il lavoro e quelli per i figli. I primi vengono concessi alle persone con reddito basso o che sono registrate come disoccupate, mentre i secondi sono destinati agli adulti con figli di età inferiore ai 16 anni a loro carico.

L'importo che si può ottenere con i crediti fiscali per il lavoro dipende dalle proprie circostanze personali e può arrivare fino a 2.280 sterline. Oltre all'importo base, ci sono anche elementi aggiuntivi che possono aumentare il diritto al sussidio, come ad esempio la presenza di una disabilità. Per quanto riguarda i crediti fiscali per i figli, l'importo dipende dalla data di nascita dei figli. Se sono nati prima del 6 aprile 2017, si può ottenere un "elemento figlio" per ciascuno di essi, oltre all'importo base noto come "elemento famiglia".

È importante sottolineare che coloro che precedenti facevano richiesta dei crediti fiscali ora ricevono l'Universal Credit. Tuttavia, molti nuclei familiari sono ancora beneficiari della vecchia forma di sostegno, ma verranno gradualmente spostati sul reddito universale entro la fine del 2024.

Se hai ricevuto una lettera dall'HMRC con la dicitura "controlla ora" o "rispondi ora", è necessario agire di conseguenza. Nel primo caso, basterà verificare che i dati personali siano corretti. Nel secondo caso, invece, sarà necessario rinnovare la richiesta entro il 31 luglio per non perdere il diritto al sussidio.

Il rinnovo dei crediti fiscali può essere effettuato online sul sito web dell'HMRC, telefonicamente o tramite posta. Sarà necessario avere a disposizione alcuni documenti, come il pacchetto di rinnovo, dettagli sulle eventuali modifiche delle proprie circostanze e i redditi totali, proprio e del proprio partner, dell'ultimo anno fiscale.

Infine, è fondamentale segnalare eventuali cambiamenti nelle proprie circostanze per evitare di incorrere in interruzioni dei pagamenti dei crediti fiscali. Nel caso in cui non si rinnovi la richiesta, si perderà il diritto al sussidio e si potrebbe essere tenuti a restituire quanto ricevuto dall'HMRC a partire da aprile di quest'anno. In caso di mancato rinnovo, sarà inviata una comunicazione (TC607) per informare dell'accaduto. Tuttavia, se ci si mette in contatto con l'HMRC entro 30 giorni dalla data del TC607, la richiesta di crediti fiscali potrà essere ripristinata e non si dovrà restituire alcun importo. Trascorsi i 30 giorni, sarà necessario spiegare le ragioni del ritardo all'HMRC per valutare la possibilità di ripristinare la richiesta. In caso di ripristino, l'amministrazione fiscale fornirà un'indicazione entro otto settimane dell'importo che si riceverà.

Se, invece, l'HMRC interrompe i pagamenti dei crediti fiscali, non sarà possibile fare una nuova richiesta e sarà necessario rivalersi sull'Universal Credit o su altre forme di sostegno, a seconda delle proprie circostanze.

In conclusione, è fondamentale prestare attenzione alle scadenze e rinnovare correttamente la richiesta dei crediti fiscali per non rischiare di perdere il diritto al sostegno economico. È opportuno verificare l'eventuale lettera di richiesta di rinnovo tra il 2 maggio e il 15 giugno e seguire le istruzioni dell'HMRC per confermare le informazioni fornite. Non dimenticate di segnalare eventuali cambiamenti nelle vostre circostanze per evitare interruzioni dei pagamenti e verificate sempre l'attendibilità delle fonti di informazione.

"I soldi sono come la neve: quando nevica, bisogna raccogliere" (Proverbio cinese).

Centinaia di migliaia di famiglie nel Regno Unito si trovano di fronte a una scadenza importante: devono rinnovare la richiesta dei crediti fiscali entro il 31 luglio o rischiano di perdere fino a 3.685 sterline all'anno. I crediti fiscali sono un aiuto prezioso per coprire le spese e garantire un sostegno finanziario a chi ne ha bisogno. Ma questa opportunità va presa sul serio e i beneficiari devono agire in tempo. È fondamentale verificare che le informazioni nel pacchetto di rinnovo siano corrette e rispondere all'HMRC entro la scadenza. Altrimenti, i pagamenti potrebbero essere interrotti e si potrebbe anche dover restituire parte dei soldi. In un periodo in cui la situazione economica è ancora instabile a causa della pandemia, ogni sterlina può fare la differenza. Non lasciamo scivolare via questa opportunità, prendiamo sul serio il nostro impegno di comunicare eventuali cambiamenti nelle nostre circostanze all'amministrazione fiscale e rinnovare la richiesta dei crediti fiscali. Ricordiamoci del proverbio cinese e raccogliamo i soldi che ci spettano.

Attenzione: Scadenza imminente per il rinnovo dei crediti fiscali - Rischi di perdere fino a 3.685 sterline all'anno

È importante che le famiglie che ricevono crediti fiscali verifichino e rinnovino la loro richiesta entro il 31 luglio per evitare di perdere i loro pagamenti. Ci sono diverse opzioni per rinnovare la richiesta, inclusi il sito web, il telefono o per posta. È fondamentale comunicare all'HMRC eventuali cambiamenti nelle proprie circostanze che potrebbero influire sulla richiesta. È comprensibile che il processo possa sembrare complicato, ma è importante prendersi il tempo necessario per assicurarsi di ricevere i propri diritti.
E tu, hai mai avuto esperienza con i crediti fiscali? Hai qualche consiglio da condividere sulla gestione dei pagamenti?