Home » Gossip e TV » Scopri la lista completa delle banche che non ti fanno pagare per l'uso delle carte di debito all'estero

Scopri la lista completa delle banche che non ti fanno pagare per l'uso delle carte di debito all'estero

Scopri le banche e le società di credito che non addebitano commissioni per le transazioni estere e i prelievi all'estero. Questo ti permetterà di risparmiare denaro durante le tui vacanze all'estero. Leggi l'articolo per scoprire quali sono queste aziende e come iscriverti ai loro servizi. Inoltre, troverai alcuni trucchi per ridurre ulteriormente i costi delle transazioni in valuta estera.

Di cosa parliamo in questo articolo...

  • First Direct ha abolito le commissioni per le transazioni in valuta estera e i prelievi all'estero
  • ha eliminato le commissioni per i pagamenti in valuta estera e i prelievi di contante all'estero
  • HSBC offre il Global Money Account senza commissioni per i pagamenti in valuta estera e i prelievi di contante
  • Chase non applica commissioni per i pagamenti e i prelievi all'estero
  • Starling e Monzo offrono prelievi e pagamenti gratuiti in valuta estera
  • Cumberland Building Society non addebita commissioni per l'uso delle carte di debito all'estero
  • Altre strategie per risparmiare denaro durante le vacanze includono l'acquisto di valuta estera in anticipo e l'uso di carte prepagate senza commissioni

Andare in vacanza all'estero può rivelarsi oneroso, specialmente quando si deve fare i conti con le commissioni applicate all'uso della carta di debito. Spesso, infatti, le carte di debito prevedono commissioni per le transazioni in valuta estera o per i prelievi all'estero. Queste commissioni possono essere fastidiose, soprattutto se si ha un budget limitato e si cerca di risparmiare denaro. Fortunatamente, ci sono alcune banche e società di credito che non applicano commissioni aggiuntive. Tralasciando le controversie relative ai vari rumor che circolano sul web, vediamo quali sono queste banche e come fare per ottenere conti bancari convenienti.

Scopri le banche che non applicano commissioni per transazioni estere

Dall'inizio di luglio, First Direct ha eliminato le commissioni relative ai pagamenti in valuta estera effettuati con carta di debito. Anche le commissioni per i prelievi di contante all'estero o presso bancomat situati al di fuori del Regno Unito sono state abolite. Fino a quel momento, era prevista una commissione del 2.75% per entrambi i casi. Tuttavia, è importante sottolineare che continua ad esserci un limite di prelievo di 500 euro giornalieri.

Chi è cliente di HSBC UK ha la possibilità di evitare commissioni sia all'estero che nel Regno Unito, iscrivendosi al Global Money Account proposto dalla banca. Questo conto permette di effettuare pagamenti fino a 50.000 euro al giorno senza commissioni, in oltre 60 valute e in più di 200 paesi. È però necessario avere un conto corrente attivo presso HSBC UK e un indirizzo email registrato.

I titolari di una carta di debito diretta di Chase possono effettuare pagamenti o prelevare contanti all'estero senza commissioni. È però previsto un limite di prelievo giornaliero di 500 euro. Gli acquisti all'estero saranno addebitati al tasso di cambio corrente. Nello stesso tempo, è possibile essere soggetti a commissioni aggiuntive imposte dalle banche locali quando si utilizza la loro rete di bancomat.

Starling Bank, una banca challenger, offre prelievi gratuiti e pagamenti con carta di debito in valuta locale all'estero. Applica il tasso di cambio reale di Mastercard senza applicare costi aggiuntivi. Tuttavia, il prelievo massimo giornaliero è di 300 euro.

Monzo, altra banca challenger, permette ai propri clienti di utilizzare la loro carta di debito in determinati paesi all'estero senza commissioni extra. Anche in questo caso, si utilizza il tasso di cambio di Mastercard. Gli utenti possono effettuare un numero illimitato di prelievi gratuiti nell'Area Economica Europea (EEA), ma al di fuori di questa area il limite è di 200 euro ogni 30 giorni. Oltre questa cifra, verrà addebitato il 3%.

La Cumberland Building Society non addebita commissioni ai propri clienti che utilizzano le loro carte di debito all'estero, incluso l'utilizzo di Pay per effettuare transazioni. Tuttavia, è necessario comunicare alla società di credito l'intenzione di utilizzare la carta all'estero prma della partenza e indicare la destinazione. In questo modo, la società può evitare blocchi o restrizioni sulla carta per motivi di sicurezza.

Altri consigli per risparmiare durante le vacanze

Oltre a scegliere una carta di debito senza commissioni per le transazioni estere, ci sono altri trucchi per risparmiare denaro durante le vacanze.

Una buona pratica è quella di acquistare la valuta estera in anticipo presso un ufficio di cambio, evitando gli alti tassi di cambio degli aeroporti. Inoltre, se non si ha una carta di debito senza commissioni, si può considerare l'opzione di una carta prepagata. Tuttavia, bisogna fare attenzione alle commissioni applicate da alcune di queste carte. È possibile prendere in considerazione carte come Revolut, Wise e Travelex.

In conclusione, scegliere una carta di debito senza commissioni per le transazioni estere può essere un modo per risparmiare denaro durante le vacanze. Tuttavia, è sempre consigliabile informarsi bene sulle condizioni e leggere attentamente le informazioni fornite dalle banche e società di credito. In caso di dubbi o interrogativi, è possibile contattare direttamente gli istituti finanziari o rivolgersi a un consulente esperto nel settore.

"La spesa è come una bravo giornalista: è sempre meglio farla quando si ha un budget limitato". Questo detto popolare ci insegna l'importanza di cercare di risparmiare denaro, soprattutto durante le vacanze. Le commissioni per l'uso delle carte di debito all'estero possono davvero rappresentare un fastidio per i viaggiatori. Tuttavia, esistono alcune banche e società di credito che stanno cercando di rendere tutto più facile ed economico. Ad esempio, First Direct ha recentemente abolito le commissioni per i pagamenti in valuta estera e i prelievi di contante, così come altre banche come Revolut, Monzo e Starling. Poter risparmiare denaro durante le vacanze è sempre un'ottima notizia, quindi è sicuramente una buona idea esplorare queste opzioni prima del prossimo viaggio.

Le migliori carte di debito senza commissioni per le transazioni all'estero

Trascorrere le vacanze all'estero può comportare costi aggiuntivi e le commissioni per le transazioni in valuta estera possono essere fastidiose. Tuttavia, esistono alcune banche e società di credito che non applicano tali commissioni, il che può aiutare a risparmiare denaro durante il viaggio. È importante fare attenzione alle condizioni e ai limiti di prelievo imposti da queste istituzioni finanziarie. Inoltre, esistono anche altri modi per ridurre i costi durante le vacanze, come scambiare denaro in anticipo presso una casa di cambio e scegliere attentamente una carta prepagata. Cosa ne pensi di queste soluzioni per risparmiare durante i viaggi all'estero? Hai qualche altro suggerimento da condividere?